• Google+
  • Commenta
25 Maggio 2012

David Graeber: un anarchico alla Sapienza

Pensate che il delicato tema del debito sia attuale? David Graeber non la pensa così.

Nel suo ultimo libro, Debt: the first 5000 years, il cofondatore del movimento Occupy Wall Street parla di come già nell’antica Mesopotamia esistesse il concetto di debito, sia come valore morale che economico.

Da allora sono passati 5000 anni eppure questo tema desta ancora grandissima attenzione.

Con un passato da professore associato di Antropologia a Yale, oggi, lo scrittore americano è assistente di Antropologia Sociale alla Goldsmiths University di Londra, nonché militante del gruppo anarchico da lui cofondato che, recentemente, ha fatto sentire la propria voce presso le piazze di mezzo Mondo.

Dalle verdi terre mesopotamiche alle piazze americane il passo è breve, e qualche metro ancor più in la ecco che si intravede in lontananza il Colosseo.

Infatti, La Sapienza ospiterà l’autore in occasione di un dibattito sul sopracitato libro, che si terrà Venerdì 15 giugno alle ore 15 al Centro Congressi di Via Salaria 113 (www.coris.uniroma1.it).

L’incontro sarà presieduto dall’Economista nonché ex dirigente della Colgate Palmolive, Paolo Palmieri, e interverranno anche Giovanni Da Col, antropologo presso l’Università di Cambridge, Marino Niola, professore di Antropologia dei Simboli presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e Alessandro Lupo, professore di Antropologia all’Università La Sapienza di Roma.

Inoltre ci sarà anche un breve intervento del rettore del Dipartimento Coris de La Sapienza, Mario Morcellini.

Un evento imperdibile per tutti coloro che vogliono condividere le loro idee sul tema economico più discusso del momento.

 

Google+
© Riproduzione Riservata