• Google+
  • Commenta
4 luglio 2012

La Sentinella spaziale che ci salverà dagli asteroidi meglio che in un film

La Sentinella spaziale che ci salverà dagli asteroidi
La Sentinella spaziale che ci salverà dagli asteroidi

La Sentinella spaziale che ci salverà dagli asteroidi

La Sentinella spaziale che ci salverà dagli asteroidi meglio che in un film: ecco di cosa si tratta.

Chi non ricorda la scena con Liv Tyler avvinghiata sul prato a Ben Affleck mentre il di lei papà Steve cantava a squarciagola “I don’t want to miss a thing“?

Il film era Armageddon e, mentre i due innamorati si scambiavano (gli utlimi, infiniti) sguardi e carezze, un asteroide cattivo cattivo grande come il Portogallo, sfrecciava verso la Terra minacciando una inesorabile catastrofe globale.

Sempre nella pellicola, poi, Affleck partiva alla volta del giga-meteorite e, in una missione semi suicida, riusciva a scongiurare la tragedia planetaria con una spettacolare serie di improbabili esplosioni cosmiche.

Se, tuttavia, un giorno davvero un corpo spaziale indesiderato e bello massiccio decidesse di scegliere il nostro pianeta come bersaglio, noi saremmo preparati? Ci sdraieremmo anche noi su un prato col nostro partner in attesa che quello/quella si imbarchi su uno shuttle tentando il crash test spaziale col roccioso mastodonte bitorzoluto che punta dritto verso di noi, o ci faremmo semplicemente prendere dalla psicosi collettiva cominciando a gridare senza fine?

Ma, prima ancora viene da chiedersi: esisterebbe la possibilità di sapere con anticipo se la Terra può essere messa in pericolo a causa degli infidi asteroidi vaganti qua e là nello spazio?

La Sentinella spaziale che ci salverà e saprà se la terra è in pericolo in anticipo

La stessa domanda deve essersela posta il dott. Edward Tsang Lu, detto Ed, fisico statunitense e veterano astronauta della Nasa che, una volta congedatosi dal servizio, ha deciso di cerare la B612 Foundation, un ente no-profit con scopo di ricerca ed una ambiziosissima mission: raccogliere fondi per realizzare un telescopio da lanciare in orbita entro 5-6 anni, allo scopo di tracciare una mappa completa di tutte le masse asteroidi vaganti nello spazio e intorno alla Terra.

Gli asteroidi “senza controllo”, infatti, secondo Ed Lu, sarebbero al momento circa cinquecentomila, e conoscere con esattezza la loro posizione per poterne stimare le possibili traiettorie sarebbe un’operazione di importanza vitale, per scongiurare il pericolo di impatto che lascerebbe poco da immaginare quanto alle conseguenze. A ciò si deve aggiungere che in base alle ultime stime della Nasa, quasi cinquemila degli asteroidi in questione sono catalogati come “potenzialmente pericolosi” per la Terra (vedi articolo di Lucia Marino).

Il fenomenale telescopio, dal nome profetico di Sentinel, raccogliendo i dati sul posizionamento dei corpi spaziali, consentirebbe agli studiosi, in caso di necessità o pericolo, di ipotizzare e mettere in pratica metodi sperimentali proprio per alterare l’eventuale orbita e traiettoria dell’indesiderato space junk di turno. La missione del Sentinel, il cui inizio è previsto per il 2017, avrà una durata operativa stimata di circa sei anni.

Considerando che secondo uno studio americano, circa cento milioni di detriti spaziali impattano ogni notte contro l’atmosfera terrestre, e che le loro dimensioni sono paragonabili a quelle di normali ciottoli, viene spontaneo augurarsi che col passare degli anni, visto il numero di asteroidi oscillanti, i detriti rimangano innocui sassolini e sperare, poi, che il Sentinel sia operativo quanto prima, per dormire tutti sonni più riposanti.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy