• Google+
  • Commenta
14 luglio 2012

L’ansia fra le prime cause di invecchiamento precoce nelle donne

Lo stress non fa bene e in particolar modo non fa bene alle donne. Un nuovo studio suggerisce che l’ansia prolungata potrebbe accelerare l’invecchiamento a livello cellulare.

Ansia

Ansia

Una ricerca pubblicata sulla versione online della rivista Plos One, condotta dal Brigham and Women’s Hospital di Boston, negli Stati Uniti, afferma che le donne affette dalle più comuni forme di ansia, sarebbero soggette a un invecchiamento più rapido.

Per arrivare a questi risultati sono stati esaminati i campioni di sangue di cinquemila donne di eta’ compresa tra i 42 e i 69 anni, tenute anche a rispondere a dei questionari per confermare la presenza di eventuali forme di ansia fobica.

Dall’analisi dei dati è risultata una correlazione tra ansia e lunghezza dei telomeri, che risultavano più corti nelle donne affette da questo disturbo; in particolare, la differenza tra una donna ansiosa e una non ansiosa, in termini di invecchiamento cellulare, e’ stata quantificata come pari a sei anni.

I telomeri sono le proteine che proteggono le estremità delle catene di DNA nei cromosomi, il loro compito è quello di proteggere il materiale genetico, impedendone il deterioramento. Un progressivo accorciamento dei telomeri e’ perciò associato a un precoce invecchiamento cellulare e a un maggiore rischio di contrarre tumori, malattie cardiache e diverse forme di demenza.

Google+
© Riproduzione Riservata