• Google+
  • Commenta
7 luglio 2012

Investito 1milione e 700 mila euro per la didattica a Unifg

Unifg entra nella rete wireless internazionale
Investito 1milione e 700 mila euro per la didattica a Unifg

Investito 1milione e 700 mila euro per la didattica a Unifg

Notevole è la soddisfazione del Rettore dell’Università di Foggia Giuliano Volpe a seguito della decisione approvata dal Consiglio di Amministrazione ha investito 1milione e 700 mila euro nelle didattica.

Attività di investimento risultato dal rendiconto di gestione relativo all’esercizio finanziario del 2011 e alle nuove entrate del 2012 per ottenere nel breve periodo un competitivo miglioramento della didattica e della ricerca universitaria.

L’ investimento dell’avanzo di bilancio del biennio 2011/2012 ancora da concludersi è un vero e proprio fulmine a ciel sereno. In un contesto quale quello odierno in cui vige la parola d’ordine “sacrificio-tagli”, l’investimento proveniente dall’ottimizzazione delle politiche organizzative dell’Amministrazione Universitaria è senza dubbio un “trofeo” da esibire con orgoglio e soddisfazione dall’Università di Foggia.

“Voglio ricordare infatti che, nonostante la crisi economica e i forti tagli che abbiamo subito, a causa dei provvedimenti legislativi succedutisi in questi ultimi anni, siamo riusciti a riportare nel 2009 euro735.719,98 e nel 2010 euro 904.789,18. Si tratta di numeri di cui andiamo molto fieri perché sono la prova tangibile della nostra capacità di amministrare attraverso una gestione attenta, precisa e soprattutto rigorosa e con uno sguardo sempre rivolto allo sviluppo della nostra università. A tal proposito, desidero ringraziare il Direttore generale, il Dott. Costantino Quartucci, per l’ottimo lavoro che sta svolgendo e quanti contribuiscono quotidianamente, con professionalità e impegno, al raggiungimento di questi soddisfacenti risultati. I numeri del conto consuntivo 2011 configurano un quadro complessivamente positivo e concorrono, con tutte le attività realizzate nei vari ambiti, in particolare quelli relativi alla didattica e alla ricerca, a rappresentare un bilancio di Ateneo sano ed equilibrato. Voglio ricordare che, in uno studio recente sullo stato dell’università italiana che analizza il sistema di finanziamento pubblico e l’uso delle risorse da parte dei singoli atenei, l’Università di Foggia viene inclusa tra le poche università capaci di un uso accorto delle risorse pubbliche e di integrazione con altri fondi. In tal senso il nostro Ateneo è considerato un esempio virtuoso di “efficiente autonomia” e questo, naturalmente, come Rettore non può che rendermi orgoglioso e soddisfatto.” Questo è quanto ha dichiarato il Rettore Volpe, fiero del risultato raggiunto durante il suo mandato.

L’Università degli Studi di Foggia è una delle poche realtà che tra gli Atenei italiani sia riuscita a porre  in un equilibrio redditizio la propria politica di bilancio nonostante la disastrosa situazione finanziaria dell’intero Sistema Universitario causata dalla drastica riduzione dei finanziamenti ministeriali.

Durante la seduta del Consiglio di Amministrazione è stata stabilita la ripartizione delle risorse disponibili da investire nelle attività didattiche, di ricerca per il miglioramento delle strutture edilizie e nella realizzazione di servizi ad hoc da offrire agli studenti per soddisfare i loro bisogni con l’intento di colmare il gap esistente tra amministrazione e studenti:

  • € 210.000,00 per il rimborso tasse studentesche;
  • € 178.000,00 per il miglioramento dei servizi agli studenti;
  • € 100.000,00 per la costruzione di un nuovo portale di Ateneo e delle strutture dipartimentali;
  • € 90.000,00 per incentivare la didattica svolta dai ricercatori;
  • € 171.000,00 per il miglioramento delle strutture edilizie dedicate alla ricerca e alla didattica;
  • € 180.000,00 per il finanziamento del piano annuale della ricerca;
  • € 270.000,00 per l’avviamento delle sei nuove strutture dipartimentali;
  • € 90.000,00 per incentivare il personale tecnico-amministrativo;
  • € 327.000,00 per spese di funzionamento (acquisto delle Banche dati di Ateneo, energia, servizio di pulizia, locazioni, ecc.);
  • € 100.000,00 per le commissioni di concorso.

Costantino Quartucci, Direttore generale dell’Università di Foggia è fiero di poter dichiarare questo risultato significativo e auspica un costante miglioramento delle politiche cautelative di contenimento della spesa per poter investire le risorse eccedenti in quei settori strategici per l’ottenimento di uno sviluppo continuo in grado di garantire un vantaggio competitivo nel mercato globale caratterizzato oramai dall’ipercompetitività tra i territori.

Google+
© Riproduzione Riservata