• Google+
  • Commenta
8 agosto 2012

Anziani: i videogames migliorano le funzioni cerebrali

Secondo uno studio dell’Ucla i videogames interattivi, allenando il cervello, migliorano le capacità cognitive e linguistiche degli anziani che li utilizzano.

Qualche mese fa il Dipartimento di Psicologia della Union College di Schenectady, negli States, pubblicava uno studio relativo alla funzione degli exergames – i videogiochi che intrecciano attività fisica e attività ludica – dimostrando che offrono agli anziani benefici cognitivi di cui i normali esercizi tradizionali sono privi.

Poco dopo erano stati alcuni scienziati dell’Illinois a prendere parola a riguardo: un esperimento su circa 40 persone di età compresa tra i 60 e i 70 anni lasciava emergere che i giochi interattivi migliorano le funzioni mentali impedendo il processo di decadimento cognitivo lieve (MCI).

Infine erano stati i Giapponesi a decretare la vittoria dei videogames, facendo della propria nazione la maggiore tra quelle in cui si è verificato un vero e proprio boom di videogames “arcade” tra gli anziani, i quali li utilizzerebbero come antidoto contro la noia.

L’ultima notizia giunge oggi direttamente dalla University of California Los Angeles (Ucla), dove è stato pubblicato uno studio – vincitore al congresso annuale dell’American Psychological Association – che rivela l’utilità dei videogames per la conservazione o il miglioramento della memoria, persino nei casi di demenza senile.

I ricercatori dell’Ucla hanno reclutato 59 anziani con un’età media di 84 anni, e li hanno divisi in due gruppi:  il primo ha utilizzato per 6 mesi, in 73 sessioni di venti minuti ciascuna, un videogame “ad hoc” per allenare il cervello;  il secondo ha invece sostenuto un ritmo meno intenso, limitato a circa 45 sessioni della stessa durata di quelle effettuate dal primo gruppo.

Dei due gruppi soltanto il primo mostrava chiaramente  «miglioramenti significativi  – riporta la ricerca – nelle capacità mnemoniche e di competenza linguistica».

Ancora una volta, dunque, è giocare a risultare l’attività migliore per il benessere intellettuale e spesso emotivo degli anziani.

 

Fonte immagine: www.saluteweb.it

 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy