• Google+
  • Commenta
7 agosto 2012

In Sicilia l’università è ecocompatibile

Grazie all’accordo siglato oggi, 7 agosto, fra l’Assessorato al Territorio e Ambiente della Regione Sicilia e l’Università degli Studi di Palermo, è stato dato inizio a una cooperazione strategica sull’area geografica siciliana con lo scopo di utilizzare e promuovere il territorio in maniero ecocompatibile.

L’università si impegnerà, insieme agli enti locali siciliani, a elaborare un piano edilizio e un regolamento regionale atto a spingere i comuni ad attuare politiche di riqualificazione degli edifici urbani ponendo l’attenzione all’ambito della efficienza energetica.

L’accordo fra la Regione e l’Università di Palermo è fondamentale per raggiungere gli obiettivi di promozione sul territorio della green economy, ovvero politiche rivolte al risparmio dell’energia e alle fonti alternative, e per la creazione di un piano edilizio che possa fungere come punto di riferimento per i comuni e facilitarne l’attuazione da parte di quest’ultimi.

Non soltanto le istituzioni verranno coinvolte ma anche le aziende, i proprietari d’immobili, le associazioni di categoria e i rappresentanti dei lavoratori, anche per favorire la produzione edilizia interna alla Regione e generare lavoro.

L’accordo è stato siglato fra il Rettore dell’università, Roberto Lagalla, e l’assessore Alessandro Aricò, per il  C.I.R.I.A.S-Centro Interdipartimentale di Ricerca in Ingegneria dell’Automazione e dei Sistemi dell’ateneo. L’incontro si è tenuto presso il Rettorato, situato a Palazzo Chiaramonte Steri.

L’ecocompatibilità è la parola chiave del protocollo, per dare il via ad un rinnovo della regione siciliana che presti attenzione all’ambiente attraverso la costruzione di edifici ecosostenibili ed ecointelligenti, contro la cementificazione selvaggia.

I progetti edilizi sono stati elaborati dal C.I.R.I.A.S. nell’ambito del progetto “Campus Urbano”. Per questo l’accordo è stato firmato alla presenza del direttore del C.I.R.I.A.S., Salvatore Barbaro, del dirigente generale del Dipartimento Regionale Ambiente, Giovanni  Arnone, e del dirigente generale del Dipartimento Regionale all’ Urbanistica, Sergio Gelardi.

Grazie al protocollo d’intesa e alla cooperazione fra università, enti locali, cittadini e imprese saranno favorite la ricerca e lo sviluppo di tecniche innovative nel campo della costruzione edilizia che rispetti l’ambiente e la progettazione e creazione di sistemi di produzione di bio-energia, antisismici e l’utilizzo di materiali già presenti sul territorio.

La promozione della ricerca e dell’innovazione coinvolgerà anche studenti e docenti dell’università, con il doppio obiettivo della promozione della ricerca e della produzione siciliana.

Fonte Foto http://portale.unipa.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy