• Google+
  • Commenta
3 agosto 2012

Test per il Tfa della classe a037: il turno di Storia e Filosofia

La strada di chi sogna di ottenere l’abilitazione alla professione di insegnante per le medie e superiori attualmente è una soltanto: il Tirocinio Formativo Attivo (TFA), un corso abilitante all’insegnamento istituito dalle università, dai più considerato come un ostacolo aggiuntivo al percorso di inserimento nella scuola dei giovani aspiranti docenti.

Il malcontento deriva principalmente dal fatto che non è affatto semplice superare il il quiz a risposta multipla previsto per accedervi: la percentuale di promossi è davvero bassa e nettamente inferiore anche al numero di posti disponibili.

A complicare la situazione sono le domande irregolari riscontrate nei test in atenei importanti e molto frequentati come Milano, Cagliari, Sassari, Urbino etc.

Si sono svolte ieri, in tutti gli atenei italiani, le ultime prove di preselezione per il Tirocino Formativo Attivo e già a poche ore dal primo test su Internet spopolavano critiche: i quesiti erano definiti “impossibili” e gli autori “sconosciuti”.

Per fare un esempio, al quesito  n. 19 veniva chiesto che cos’era il Komintern. La risposta esatta secondo il ministero sarebbe “La Terza Internazionale Socialista”, ma il Komintern, pur essendo anche definito “Terza Internazionale”, non era un’Internazionale Socialista, ma Comunista.

Sette, in particolare, le domande sospette afferenti il test per la classe di concorso A037 (storia e filosofia). L’ipotesi è che le risposte fornite dal Miur non sarebbero quelle esatte. Si auspica che vengano presi dei provvedimenti, anche per rispetto delle migliaia di giovani italiani che avevano riposto nel Tfa molte speranze oltre a cento euro di iscrizione.

Immagine tratta da http://ascuoladibugie.blogosfere.it

Google+
© Riproduzione Riservata