• Google+
  • Commenta
17 Ottobre 2018

Come diventare docente di scuola superiore: dal TFA al FIT

Come diventare docente di scuola superiore
Come diventare docente di scuola superiore

Come diventare docente di scuola superiore

Ecco come diventare docente di scuola superiore: dall’abilitazione all’insegnamento per la scuola secondaria di II grado al nuovo sistema di reclutamento.

Fino a qualche anno fa ottenere l’abilitazione all’insegnamento non era semplice. I requisiti per diventare insegnante nella scuola secondaria erano tanti ed il percorso di studio universitario non era sufficiente per iscriversi alle graduatorie d’istituto. Con la riforma scuola superiore 2017 il percorso per intraprendere la carriera scolastica cambia.

Attraverso un corso di preparazione all’insegnamento di durata annuale (TFA), si poteva ottenere l’abilitazione, oggi, con il Decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59 bisognerà seguire un percorso FIT, di Formazione Iniziale e Tirocinio e bisognerà superare un concorso pubblico nazionale indetto dal MIUR, dopo aver conseguito la laurea magistrale o ciclo unico.

Il percorso FIT è il nuovo sistema di reclutamento per la scuola secondaria, ma cos’è?

Questo nuovo percorso prevede il superamento di un concorso, la formazione iniziale di tre anni, un tirocinio e inserimento nelle scuole. Alla fine del percorso si viene assunti a tempo indeterminato. 

Il FIT della durata triennale articola in:

  • Primo anno: formazione/tirocinio diretto di 250 ore in aula e tirocinio indiretto di 150 ore finalizzato al conseguimento del diploma di specializzazione all’insegnamento. In questa fase è previsto un compenso di 600 euro lordi.
  • Secondo anno: tirocinio nelle scuole e supplenze brevi (per assenze fino a 15 giorni). Anche in questa fase è previsto un compenso di 600 euro lordi.
  • Terzo anno: verrà assegnata al futuro insegnante una cattedra vuota disponibile per introdurre il candidato alla carriera lavorativa.

Come diventare docente di scuola superiore di ruolo: requisiti e come funziona il concorso

Abbiamo visto come diventare docente di scuola superiore oggi, rispetto anche allo scorso anno cambia, ma quali requisiti per accedere al concorso? Come si articola il concorso?

Per accedere al concorso che porterà all’inserimento nel FIT, bisognerà possedere:

  • Laurea magistrale o a ciclo unico;
  • 24 CFU/CFA in discipline psico pedagogiche e metodologie didattiche.

I crediti formativi potranno essere integrati a titolo gratuito per chi è ancora iscritto all’università, ma saranno a pagamento per chi ha già conseguito il titolo. Gli esami integrativi avranno un costo massimo di 500 euro che potranno essere ridotti in base al reddito e al numero di crediti da conseguire.

Il concorso invece si articola in tre prove d’esame:

La prima prova è una valutazione delle conoscenze del candidato nella disciplina d’insegnamento scelta, la seconda prova (che sarà eseguita solo dopo aver superato la prima) è una valutazione sulle conoscenze psico pedagogiche e metodologie didattiche apprese con i 24 CFU, la terza prova, orale, invece è una valutazione in tutte le discipline che fanno parte della classe di concorso. Solo per gli insegnanti di sostegno è prevista un’ulteriore prova per valutare le conoscenze e competenze di pedagogia speciale e didattica per l’inclusione scolastica. Solo dopo aver superato anche l’ulteriore prova si potrà accedere alla prova finale.

Quanto guadagna un docente di scuola superiore: stipendio medio

Abbiamo visto come diventare docente di scuola superiore attraverso il concorso ed il percorso FIT, ma ma quanto guadagna un insegnante di scuola superiore? Ci sono differenze rispetto ad un insegnante di religione nelle scuole superiori

Lo stipendio di un insegnante cambia a seconda del grado scolastico. Un docente universitario ad esempio guadagnerà di più rispetto ad un docente di grado inferiore.

Mediamente un docente di scuola superiore guadagna 1.300 euro al mese e a differenza di altre professionisti o anche dei liberi professionisti non prevede benefit. Unico benefit che un professore di scuola superiore potrà avere sono i libri di testo che le case editrici ogni anno inviano ai docenti per far sì che il libro possa essere inserito come “libro di testo” ed acquistato dagli alunni.

Google+
© Riproduzione Riservata