• Google+
  • Commenta
16 agosto 2012

The Future of Science: Nanoscience Society

L’ottava edizione di The Future of Science affronterà il tema dei vantaggi, dei rischi e delle sfide della società nanotech.

The Future of Science è una conferenza mondiale sul ruolo della scienza nel terzo millennio ed è promossa dalla Fondazione Veronesi.

Quest’anno la conferenza si terrà dal 16 al 18 settembre alla Fondazione Giorgio Cini nell’isola di San Giorgio Maggiore a Venezia.

Qui alcuni tra i maggiori protagonisti della ricerca mondiale si confronteranno su domande come: quali progressi produrranno le nanotecnologie in settori come la medicina, la biotecnologia e le tecnologie dell’informazione? Quali benefici avranno sulla nostra vita?

Durante i tre giorni di conferenza si parlerà del ruolo delle nanotecnologie per migliorare la qualità di vita e saranno presentati non solo i benefici per la società e per l’ambiente, ma anche i rischi per la salute.

Il primo giorno si inizierà alle ore 17 con delle letture introduttive dal titolo Nanotechnologies for Humans and Humanoids e How the world has changed with Nanoscience and Nanotechnology? In seguito ci sarà un cocktail di benvenuto.

La seconda giornata comincerà alle ore 9 con la Conference Session: Nanotechnology for a smart society. Durante questa prima conferenza si farà una panoramica sul futuro della tecnologia. La tecnologia infatti consentirà l’integrazione di dieci miliardi di nanocomponenti in pochi millimetri quadrati di silicio. Il risultato di ciò sarà la generazione di enormi flussi di dai che devono essere organizzati e trasmessi alla velocità della luce per fornire prodotti e servizi avanzati. Nel pomeriggio si terrà una seconda Conference Session: Nanomaterials for improved sustainability, che tratterà dei processi industriali per la produzione su larga scala di prodotti basati sulle nanotecnologie con attenzione alla produzione di energia e alla sua raccolta. Si parlerà anche dell’impatto delle nanotecnlogie sull’ambiente e della sensibilizzazione del pubblico.

Durante la terza ed ultima giornata si terrà la Conference Session: Nanomedecine: novel diagnostics and therapeutics che affronterà il tema dell’applicazione della nanotecnologia alla medicina.

Sono stati riservati dieci ingressi gratuiti per gli studenti dell’Università IULM; se qualche studente di questa Università fosse interessato dovrebbe mandare una richiesta via mail all’indirizzo info@thefutureofscience.it.

È possibile scaricare il programma della conferenza a questo link.

Fonte: http://www.thefutureofscience.org/

Fonte immagine: http://www.thefutureofscience.org/

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy