• Google+
  • Commenta
26 agosto 2012

Uniba, mobbing e tentata violenza sessuale: studentessa denuncia docente di odontoiatria

Sembra inarrestabile l’ondata di scandali che da mesi coinvolge la Facoltà di odontoiatria dell’Università di Bari. Dopo il caso dei concorsi truccati per l’accesso al corso di laurea, spunta una inquietante denuncia di mobbing nei confronti di un professore della facoltà barese.

E’ l’accusa di una giovane studentessa fuori corso di odontoiatria e protesi dentaria: un docente le avrebbe impedito di superare gli esami, anche quelli di materie diverse dall’ insegnamento del professore, che avrebbe abusanto del suo potere accademico facendo pressioni sulle commissioni esaminatrici affinchè gli esiti degli stessi risultassero, puntualmente, negativi.

Si tratterebbe, dunque, di atti persecutori che non avrebbero permesso alla studentessa di laurearsi, degenerati, inoltre, in tentativi di violenza sessuale.

Una situazione insostenibile per la giovane che, esasperata, ha deciso di denunciare gli abusi ad un delegato del rettore dell’università, accompagnata dai genitori e da alcuni rappresentanti degli studenti.

Secondo la sua ricostruzione, il docente, un giorno, l’avrebbe rinchiusa in un una stanza della clinica universitaria tentando di abusare sessualmente di lei. Non solo. Un pomeriggio, lo stesso professore, l’avrebbe persino raggiunta presso la sua casa barese –la studentessa è fuori sede, ma risiede a Bari- per ragioni non ben identificate.

La pista sentimentale, dunque, sembrerebbe quella più accreditata a motivare il presunto mobbing ai danni della ragazza.

Il fascicolo contenente la dichiarazione della giovane è ora finito nelle mani della Procura di Bari che ha avviato un’indagine: sarà compito degli inquirenti far luce sulla storia, ancora tutta da provare, ma che non può fare a meno di gettare ombre sull’università pugliese.

fonte immagine: www.economiaefinanza.blogosfere.it

Google+
© Riproduzione Riservata