• Google+
  • Commenta
21 Febbraio 2020

Francesco Chiofalo querela Selvaggia Roma: motivi e replica

Francesco Chiofalo querela Selvaggia Roma
Francesco Chiofalo querela Selvaggia Roma

Francesco Chiofalo querela Selvaggia Roma

Ecco perchè Francesco Chiofalo querela Selvaggia Roma: motivi della querela di lui e cosa ha dichiarato lei in replica.

Francesco Chiofalo è stato ospite di Casa Chi, nel corso della lunga intervista è tornato a parlare della sua storia d’amore passata con Selvaggia Roma. Come ricorderanno gli appassionati di gossip e di televisione, i due parteciparono alcuni anni fa a Temptation Island. Questa avventura in Sardegna però decretò la fine della loro relazione che durava da cinque anni. Da allora, ognuno ha seguito la sua strada. Oggi si parla di una nuova storia d’amore, quella tra Francesco Chiofalo e Antonella Fiordelisi, la bella campionessa di scherma e influencer. Selvaggia invece si è da poco lasciata con un altro ragazzo, Luca. Stando però a quanto detto l’ex concorrente di Uomini e Donne, la ragazza non lo avrebbe mai dimenticato cercando in ogni modo di ritornare insieme a lui.

Ma quali sono state le dichiarazioni fatte nel programma del noto settimanale di Gossip e TV e i motivi che lo hanno portato a querelare la sua ex? Quali sono state le repliche della bella modella mora e ancora, cos’è il reato di persecuzione mediatica e diffamatoria di cui è accusata Selvaggia Roma?

Perchè Francesco Chiofalo querela Selvaggia Roma per stalking e persecuzione mediatica

Francesco Chiofalo ha dichiarato di essere perseguitato dalla sua ex Selvaggia Roma da ormai quattro anni. La loro storia si è conclusa da tempo, ma lei è ancora ossessionata e vorrebbe in ogni modo riconquistarlo. Invece, dovrebbe iniziare a rifarsi una sua vita. Lui ha anche aggiunto che per quanto gli riguarda la relazione con la sua ex non ha contato davvero niente e non può continuare a pagare per essere stato fidanzato con lei cinque anni.

Francesco Chiofalo e Selvaggia Roma, sono una storia chiusa, dichiara lui e se non bastano semplici dichiarazioni verbali, sarà il giudice a stabilirlo. Ecco perché ha deciso di andare da un avvocato e denunciarla per stalking e addirittura per persecuzione mediatica e diffamatoria. La replica di lei alla Vicenza non si è fatta attendere, ha infatti risposto immediatamente alle pesanti affermazioni fatte nelle scorse ore dal suo ex.

Selvaggia Roma: “Chiofalo non mi ha mai chiesto scusa”

Selvaggia ha detto che Chiofalo non vuole un confronto con lei per paura che l’ex concorrente dell’Isola dei Famosi Vip possa rivelare altre cose. Inoltre, quando dovette operarsi, lei lo chiamò ma non ha mai detto niente, lasciando che sui social l’attaccassero perché insensibile. La bella e decisa mora ha poi concluso dicendo che tempo fa aveva detto al suo ex che potevano andare avanti perché ormai lo aveva perdonato. Ciò che più l’ha ferita è il fatto che lui non le abbia mai chiesto scusa dicendo di aver sbagliato. I due riusciranno a lasciarsi le incomprensioni alle spalle e deporre una volta per tutte l’ascia di guerra? Non resta che aspettare ulteriori dichiarazioni da parte dei diretti interessati.

Resta il fatto che, lui oggi è impegnatissimo in una nuova relazione con Antonella Fiordelisi che del resto ha da poco perdonato Chiofalo. Per la modella ex concorrente di Temptation non resta per ora che difendersi dall’accusa oggetto della denuncia presentatagli, ma di cosa parliamo? Cos’è il reato di persecuzione mediatica e diffamatoria di cui è accusata Selvaggia Roma?

Cosa si intende per persecuzione mediatica e diffamatoria?

I social network sono una delle realtà virtuali più frequentate. Ogni giorno milioni di persone in tutto il mondo interagiscono sui social. Esprimere un’opinione o un commento però può avere delle conseguenze anche piuttosto gravi che possono addirittura sfociare nel penale ed essere considerate reato di diffamazione.

Una recente sentenza della cassazione ha affermato che la diffusione di un messaggio diffamatorio per mezzo social può essere considerata diffamazione aggravata perché riesce a raggiungere una vasta platea di soggetti aggravando la capacità lesiva del messaggio. Bisogna poi considerare che a differenza degli altri mezzi di comunicazione per esempio cartacei, sui social le dichiarazioni, le notizia non sono verificate prima di essere condivise. Non si può inoltre controllare la loro autorevolezza, le fonti di provenienza o la loro veridicità e su internet la diffusione di una notizia è rapidissima.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy