• Google+
  • Commenta
19 agosto 2012

Università del Cinema: al via i corsi e i workshop per realizzare un sogno

Riapre i battenti a Roma, l’Università del cinema, fabbrica di talenti come Anna Galiena.

SOGNI- Uno dei sogni più frequenti tra i bambini di ieri e oggi è sicuramente quello d’entrare a far parte di quel mondo fatto di fantasia e sogni che da sempre è parte integrante delle nostre giornate, il mondo del cinema. Ma riuscire a carpire i segreti di stelle della regia e della recitazione di ieri e di oggi non è mai stata un impresa semplice. In molti ci hanno provato e, in tanti sono tornati sconfitti dalla loro missione, costretti a rinchiudere definitivamente in un cassetto le loro aspirazioni. A tutela di tali sogni infranti nasce cosi nel 1983, la libera Università del cinema e, quelle che prima erano solo esperienze tramandate da “allievo a maestro“, si sono trasformate nell’oggetto di una vera e propria formazione strutturata.

L’ORGANIZZAZIONE- Di universitario quella del cinema ha soltanto il nome e l’organozzazione interna in quanto è in realtà un associazione culturale senza fini di lucro e con sede a Roma. Fondata dallo sceneggiatore Cesare Zavattini e il regista Alessandro Blassetti, l’Università fornisce da ventinove anni a chiunque sia interessato, una serie di corsi e workshop, che abbracciano tutti i campi della cinematografia, dalla sceneggiatura alla recitazione. Fiore all’occhiello è il corso annuale o biennale di regia articolato in 700 ore annue in cui gli allievi si cimenteranno in tutte le sfaccettature inerenti la creazioni di una pellicola; dalla luce, alla tecnica di ripresa, fino ad arrivare al trucco di scena, niente avrà più segreti per il novello Spielberg di turno. Previste inoltre una serie di visite guidate e proiezioni a cinecitta’.

Come alternativa a tale corso “professionale“, piu lungo e impegnativo, l’Università fornisce una serie di scappatoie adatte ad ogni esigenza:
-Workshop di sceneggiatura, si articola in trenta ore mensili

-Workshop di regia cinematografica, della durata di quarantotto ore suddivise in tre fine settimana. Responsabile del corso la regista Sofia Scandurra, che fornirà un frullato d’informazioni utili.

-Workshop di recitazione davanti alla macchina da presa, della durata di quaranta ore ed indirizzato agli aspiranti attori.

Non sarà un ateneo in piena regola e, di certo non si sarà in possesso di una laurea da sbandierare alla fine degli studi, ma di certo quella del cinema è l’unica università che ha inteso realmente quale sia il fine dell’istruzione superiore; preparare il ragazzo a quello che è il lavoro dei suoi sogni.

 

 

Fonte foto: http://www.unicitta.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy