• Google+
  • Commenta
30 agosto 2012

Vegetariani, non alieni!

Dal 31 agosto al 2 settembre, per vegetariani e vegani d’Italia l’appuntamento è al Festival Vegetariano di Gorizia, un’iniziativa quasi interamente privata che avrà luogo all’insegna del motto: “non siamo alieni”.

Sono attese 30mila persone alla manifestazione ideata Massimo Santinelli tre anni fa con il desiderio di sviluppare anche su di un versante strettamente culturale quella passione dalla quale era nata nel 1991 Biolab, un’azienda attiva nella trasformazione di alimenti biologici di origine vegetale.

L’anima di questo appuntamento non è infatti solo quello di far conoscere l’alimentazione VEG (vegetariana e vegana), ma anche di rapportarla al rispetto dell’ambiente e alla possibilità di stili di vita sostenibili. Perché non si è vegetariani solo a tavola, dice Santinelli. Non è cioè solo questione di alimentazione, ma anche di cultura, di attenzione all’ambiente e di salute. In definitiva si tratta di consapevolezza (come, ad esempio, quella che porta a sapere che per un chilo di carne servono 15mila litri di acqua).

E, a proposito di stili di vita sostenibili, ospite della manifestazione vegetariana sarà Devis Bonanni di Pecoranera; un ragazzo che a 24 anni ha deciso di cambiare la propria vita: ha lasciato un buon lavoro da tecnico informatico, una bella cameretta nella casa di famiglia, la macchina e la tv ed ha deciso di andare a vivere in una baita nelle montagne sopra Udine. Terra aspra e non certo accomodante quella di cui è costituita quell’appezzamento di terreno soprannominato proprio “Pecoranera”, lo stesso nomignolo con cui lo indicavano in paese quando era adolescente.

Da quattro anni ormai coltiva la terra, a vive dei suoi frutti, si muove solo in bici e tiene un blog per condividere la sua esperienza. “Non c’era ritorno possibile da quell’atto – scrive Davide Bonanni –. Una volta ancora avevo scatenato l’inevitabile con ragionevole follia. C’erano lunghe giornate nei campi ad attendermi. Libero com’ero da qualsiasi impiccio mi sarei dedicato anima e corpo a quella terra. Degli appezzamenti sui quali sorge Pecoranera circa un terzo è della mia famiglia. Un altro terzo è utilizzato per gentile concessione dei proprietari, in cambio di qualche cesto di verdure. L’ultima parte l’ho acquistata nell’autunno precedente le mie dimissioni dal lavoro. Quell’anno iniziava il vero e proprio esperimento di autosufficienza alimentare. Con Alvise avrei coltivato il mais. Luca mi avrebbe dato una mano con le patate mentre il resto del campo si sarebbe diviso tra fagioli e verdure estive. La serra avrebbe fornito un abbondante surplus di pomodori da commerciare, ma l’idea era di inserire in quest’attività anche la farina da polenta, i fagioli e qualche quintale di patate a pasta bianca e rossa” (Pecoranera: un ragazzo che ha scelto di vivere nella natura, Marsilio, 2012).

Per tornare all’appuntamento di Gorizia, l’aspetto più interessante, e direi anche piacevole, del Festival è il suo essere aperto a tutti, vegetariani e non. L’intenzione non è infatti né di ghettizzare né di fare proselitismi. Il punto è solo cercare di fornire spunti critici capaci di spezzare quell’automatismo nel quale spesso si vive, un automatismo che fa sì che ci si limiti a ripetere le medesime azioni senza porsi mai il problema della loro corrispondenza ad un’esigenza personale o ad una propria lettura del mondo.

Non si tratta quindi tanto di istigare o ispirare scelte radicali quanto, piuttosto, di aprire alla possibilità di un’interrogazione su quale sia il percorso di vita che si vuole intraprendere, quale il proprio senso nel mondo: perché la sola ripetizione, l’imitazione acritica di comportamenti dati, è proprio ciò che impedisce la ricerca di sé. E questo non solo in tema di alimentazione.

Selene Parigi

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy