• Google+
  • Commenta
21 settembre 2012

Appunti di Diritto: La Magistratura Onoraria nella Giustizia italiana

La Legge n.374 del 1991 (successivamente modificata) ha istituito la figura del Giudice di Pace, ovvero un magistrato onorario (non togato) selezionato tra i laureati in Giurisprudenza – che abbiano conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione forense o che abbiano esercitato funzioni giudiziarie – di età non inferiore agli anni trenta e non superiore ai settanta. La Magistratura onoraria – citata anche nella Costituzione (art. 106) – ha ottenuto risultati importanti in termini di efficienza e potrebbe rappresentare una delle soluzioni all’annoso problema della durata irragionevole dei processi, ma invece ha subìto notevoli tagli da parte dell’Esecutivo tecnico. Nell’allegato troverete le possibili soluzioni per salvaguardare queste professionalità e far sì che possano dare un contributo prezioso per lo smaltimento dell’arretrato civile.

GIUSTIZIA ITALIANA – MAGISTRATURA ONORARIA

 

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy