• Google+
  • Commenta
15 settembre 2012

Banca di Cremona “presta” i libri

Mantenere un figlio negli studi, soprattutto se universitari, è diventato sempre più costoso. Tra tasse e decine e decine di libri, una famiglia può trovarsi in seri problemi economici. Ma ad aiutare gli studenti, oltre alle varie borse di studio e premi e assegni statali, adesso ci penso anche la Banca Popolare di Cremona che da quest’anno ha dato il via a una nuova e interessantissima iniziativa pensata per i giovani studenti.

Si chiama “Prestito Libri 2012” il nuovo prestito pensato dalla Banca Popolare di Cremona per le famiglie che devono mantenere i propri figli allo studio. Infatti sarà possibile da adesso chiedere un presto da minimo 500 a massimo 1.000 euro per l’acquisto esclusivo di libri, tutto rigorosamente a tasso zero e rimborsabile in comodissime rate fino a 18 mesi. 

Stefano Bolis, responsabile della direzione territoriale Bpl, spiega: ” La Banca Popolare di Cremona tradizionalmente tributa una particolare attenzione alle famiglie e alle loro esigenze quotidiane e questa nuova iniziativa ne è la conferma“. (Fonte www.uninews24.it)

In più, sempre rimanendo in linea con l’aiuto ai giovani, la Banca Popolare di Cremona ha ideato anche un altro prestito chiamato “Diamogli Credito”, pensato per gli studenti dai 18 ai 35 anni. Il  finanziamento può arrivare fino a 6.000 euro, con tasso agevolato, rimborsabile in massimo 36 mesi, ottimo per quegli studenti che devono affrontare spese più grandi come Erasmus, Magistrale e Stage fuori sede o acquisti di materiali tecnologici finalizzati allo studio o rate di case prese in affitto fuori sede.

Fonte foto

Google+
© Riproduzione Riservata