• Google+
  • Commenta
7 settembre 2012

UniResearch, atto secondo a Bolzano

La Libera Università di Bolzano ha presentato un nuovo ventaglio di progetti, che verranno a breve implementati.

L’ateneo trentino si conferma dunque una realtà giovane (la fondazione risale appena al 1997), ma non per questo non desiderosa di mettersi in gioco.

Martedì 4 settembre è stata finalmente presentata la seconda edizione dell’iniziativa nota come UniResearch; nell’ambito della quale, come da copione, è stato possibile illustrare alcuni dei progetti in cui i ricercatori di Bolzano sono attualmente impegnati.

Le attività di ricerca vedono impegnate all’unisono tutte le cinque facoltà che compongono la LUB: Economia, Scienze della formazione, Design e arti, Scienze e tecnologie, Scienze e tecnologie informatiche.

L’università di Bolzano rappresenta un microcosmo in continua espansione, il cui sviluppo viene incrementato anno per anno, passo dopo passo. “Dopo una prima fase dedicata all’istituzione dei corsi di laurea – ha spiegato il presidente Konrad Bergmeister, il nostro ateneo sta ora indirizzando le proprie energie al rafforzamento della ricerca”.

Particolare non trascurabile, la LUB gode di importanti sovvenzionamenti a supporto della ricerca; in particolare, nel solo triennio 2009-2011, le sono stati erogati tramite finanziatori esterni circa 5,6 milioni di euro, un fondo base importantissimo per la messa a punto di molti dei piani di studio compresi in UniResearch.

Dopo la presentazione ufficiale, il vero “debutto” del progetto avverrà in occasione della Notte dei Ricercatori; la manifestazione, sponsorizzata dalla Commissione Europea sin dal 2005, farà tappa in diverse località italiane (24 città in tutto) il prossimo 28 settembre.

Quale occasione migliore per illustrare al pubblico alcune tra le ultime ricerche partorite dalle varie facoltà di Bolzano? “Con UniResearch diamo un assaggio di quello che è la ricerca in Università – precisa Walter Lorenz, Rettore della LUB, consapevoli del fatto che sia sempre più importante la comunicazione della scienza: non solo per informare i cittadini riguardo alle nostre attività ma anche per appassionare le giovani generazioni al mondo della scienza”.

Nella pubblicazione di UniResearch saranno presumibilmente contenuti 3-4 progetti per ogni facoltà. Tra questi, un’enorme ruota in grado di produrre energia pulita. Il responsabile della realizzazione del prototipo, Gianpiero Gai (Design e arti), ne parla come di un “collegamento tra il design e la tecnologia, che peraltro avrebbe di recente “suscitato l’interesse di un’azienda altoatesina”.

 

fonte immagine: http://www.fp-tools.eu

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy