• Google+
  • Commenta
1 novembre 2012

LIUC: La distribuzione territoriale nell’assistenza farmaceutica e protesica

Come possono i processi logistico-distributivi supportare adeguatamente le crescenti aspettative di servizio dell’assistenza socio-sanitaria sul territorio?: a questa domanda si propone di rispondere il convegno promosso dalla LIUC – Università Cattaneo per il prossimo venerdì 9 novembre 2012.

L’evento, che si colloca nell’ambito di un Programma di ricerca scientifica di Rilevante Interesse Nazionale (PRIN), finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), si propone come momento di confronto e di sintesi con la partecipazione di figure professionali differenti e con specifiche competenze nell’ambito dell’assistenza e della distribuzione territoriale. Verranno presentati e discussi i risultati della ricerca condotta da  due centri di ricerca della LIUC, ovvero il CREMS (Centro di Ricerca in Economia e Management in Sanità e nel Sociale) e il C-log (Centro di Ricerca sulla Logistica) in relazione al contesto della realtà lombarda, con riferimento all’organizzazione dei processi di distribuzione di presidi e servizi sanitari. Saranno in particolar modo analizzate le best practice poste in essere nelle Aziende Sanitarie Locali partecipanti al Programma di ricerca e le criticità gestionali connesse ai processi logistici indagati. L’analisi prende spunto dal riorientamento dell’assistenza sanitaria e socio-sanitaria verso il territorio, fenomeno di rilevante impatto messo in moto da driver quali l’aumento e il cambiamento in termini di complessità dei bisogni della popolazione, nonché dalla crescita della conoscenza in campo clinico che ha condotto a una cronicizzazione di patologie in passato mortali e a un conseguente allungamento delle aspettative di vita della popolazione.

Nell’attuale contesto, caratterizzato da scarsità di risorse e vincoli di bilancio, la risposta alla domanda di bisogni può essere governata solo modificando l’organizzazione del servizio sanitario e le modalità di gestione dell’assistenza nell’ambito extra-ospedaliero, ottimizzando i processi logistici a supporto della distribuzione territoriale e identificando modelli e best practice distributive che possano garantire al contempo qualità del servizio e consistenti saving di costo per il Servizio Sanitario Nazionale.

Fonte Foto

Google+
© Riproduzione Riservata