• Google+
  • Commenta
28 novembre 2012

Lutto all’Università di Modena e Reggio Emilia – Unimore

Elezione del Senato accademico a Unimore
Lutto a Unimore

Lutto a Unimore

Lutto all’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia che piange la scomparsa del prof. Stefano De Stefani.

Molto noto negli ambienti ospedalieri ed accademici per la sua attività assistenziale e di ricerca in campo urologico era giunto a Modena nel 2006. Le esequie si svolgeranno sabato 1 dicembre a Genova, sua città natale.

Nel tardo pomeriggio di martedì 27 novembre si è spento all’Ospedale San Martino di Genova, dove era ricoverato dallo scorso 20 novembre, il prof. Stefano De Stefani, urologo dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena e docente di Patologia sistemica alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.

Appresa la notizia del lutto del collega il Rettore prof. Aldo Tomasi ha immediatamente fatto giungere alla moglie ed alla famiglia le espressioni di cordoglio sue personali e della intera comunità accademica: “La sua morte – ha affermato il Rettore Aldo Tomasici addolora profondamente e ci priva di un chirurgo capace, ma soprattutto di un docente sempre prodigo verso i suoi studenti”.

Ormai da mesi il prof. Stefano De Stefani aveva lasciato l’insegnamento e l’attività assistenziale, da quando circa un anno fa gli fu diagnosticato un male incurabile. Giunto a Modena nel 2002 era uno dei più stretti collaboratori del prof. Giampaolo Bianchi, Direttore della Struttura complessa di Urologia del Policlinico di Modena.

Ho conosciuto il prof. Stefano De Stefani – ha dichiarato il prof. Giampaolo Bianchi dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia – nel mio periodo di permanenza a Trieste. Ho potuto così apprezzare le sue capacità professionali, la passione per l’insegnamento e la ricerca scientifica.

Quando alla fine del 2000 mi sono trasferito a Modena, nell’ottica di ricostruire una nuova equipe, il mio primo pensiero è stato di proporgli di seguirmi nella mia nuova sede. Infatti, a partire dal 2002 ha preso servizio a Modena come ricercatore universitario.

Importante è stato il suo apporto nel far crescere il gruppo di giovani che costituivano il gruppo della urologia del Policlinico. Grande era il suo interesse per la chirurgia andrologica e ricostruttiva uretrale, perfezionando nuove tecniche chirurgiche come uretroplastiche d’ampliamento con mucosa buccale. Nel 2006 ottenne l’idoneità nazionale a professore associato e venne chiamato dopo pochi mesi dal nostro Ateneo.

Ha contribuito ha formare molti specialisti urologi, attraverso importanti pubblicazioni scientifiche e formandoli chirurgicamente. A Modena ha lasciato un segno indelebile della sua professionalità e scientificità. Purtroppo un anno fa gli è stata diagnosticata una malattia in uno stadio avanzato, non curabile, che ha affrontato con grande coraggio, enorme dignità e rara serenità”. 

 Le esequie del prof. Stefano De Stefani si terranno sabato 1 dicembre alle ore 10.00 presso la Cappella dell’Ospedale San Martino di Genova, da dove al termine della cerimonia la salma verrà accompagnata verso la sepoltura.

Google+
© Riproduzione Riservata