• Google+
  • Commenta
22 novembre 2012

Unimore: convegno con il Ministro Fornero

La Fondazione Marco Biagi dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, con il patrocinio dell’Associazione italiana di diritto del lavoro e della sicurezza sociale (A.I.D.LA.S.S.), avvia un’analisi della recente riforma del mercato del lavoro che metterà di fronte giuristi ed esperti della materia. Appuntamento lunedì 26 novembre a Modena presente anche il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero.

La recente riforma del mercato del lavoro ancora al centro del dibattito di giuristi ed esperti chiamati – questa volta – a discuterne con il Ministro Elsa Fornero dalla Fondazione Marco Biagi dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. L’occasione è data dal convegnoRiforma del mercato del lavoro e regolazione del rapporto: la Legge 28 giugno 2012, n. 92”, organizzato dall’ente di ricerca universitario, con il patrocinio dell’Associazione italiana di diritto del lavoro e della sicurezza sociale (A.I.D.LA.S.S.), che si tiene nella giornata di lunedì 26 novembre a Modena.

Il convegno, ospitato presso l’Auditorium della Fondazione Marco Biagi (Largo Marco Biagi 10), attraverso due sessioni che impegneranno i presenti per tutta la mattinata e per il pomeriggio, si propone, coinvolgendo studiosi e attori sociali ed istituzionali, di sottoporre ad un’analisi approfondita i principali istituti introdotti o riformati dalla legge n. 92/12, valutandone, anche alla luce delle prime applicazioni giurisprudenziali, il potenziale impatto sul tessuto sociale ed economico, ed esaminandone altresì le implicazioni sistemiche con particolare riguardo al confronto con i principi costituzionali del nostro ordinamento.

 

Il testo definitivo, frutto di un iter legislativo caratterizzato da numerosi emendamenti al testo originariamente proposto all’attenzione del Parlamento, entrato in vigore il 18 luglio 2012, – spiega il prof. Francesco Basenghi dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, tra i promotori dell’appuntamento – si propone di ridefinire la disciplina del rapporto di lavoro alla luce delle logiche di protezione e di mercato, tentando di favorire l’ingresso nel mondo del lavoro per il tramite di figure contrattuali sempre più stabili e contrastando l’uso improprio degli strumenti di flessibilità ammessi dall’ordinamento. Un considerevole e sostanziale apporto innovativo è riscontrabile nella disciplina dei contratti di lavoro, con l’intento di procedere ad un riassetto delle differenti tipologie contrattuali di natura subordinata, ma intervenendo, altresì, nella ridefinizione dei parametri di validità delle forme contrattuali di natura non subordinata, prime fra tutte il contratto a progetto, senza dimenticare gli apporti e le collaborazioni professionali sottoposti al regime della partita I.V.A. Inoltre, la legge di riforma è orientata verso la creazione di regole flessibili e dinamiche che agevolino i giovani ad entrare stabilmente nel mondo del lavoro, incentivando forme contrattuali in grado di porre fine alla dilagante precarietà dei rapporti di lavoro, e riordinando a tale scopo la disciplina degli istituti a contenuto formativo. La Riforma contiene altresì nuove norme in materia di rimedi applicabili in caso di licenziamento illegittimo, accompagnate da modifiche al rito del lavoro. Con riferimento alla tematica degli ammortizzatori sociali, si assiste alla previsione di modifiche sostanziali nell’applicazione e nella concessione degli strumenti di sostegno al reddito. La Riforma abbraccia, altresì, la delicata tematica del regime delle pari opportunità, prevedendo nuove misure per l’occupazione femminile sostenute da nuove forme di tutela ed incentivi”.

 

L’intensa giornata di studio inizierà alle ore 9,30 con una prima sessione incentrata su “La nuova dinamica dei rapporti di lavoro tra protezione e mercato”, introdotta e coordinata da Francesco Basenghi (Univ. di Modena e Reggio Emilia), nel corso della quale sono previste le relazioni di: Carlo Zoli (Univ. di Bologna) su “La riscrittura del sistema rimediale per il licenziamento illegittimo”; Arturo Maresca (Univ. La Sapienza di Roma) su “Licenziamento e rito del lavoro”; Marina Brollo (Univ. di Udine) su “Le misure per l’occupazione femminile tra tutele e incentivi”; Giuliano Cazzola, Vice Presidente Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, su “La riforma degli strumenti di sostegno al reddito”. Sono previsti alcuni interventi programmati di Alberto Levi (Univ. di Modena e Reggio Emilia); Massimo Lanotte (Univ. di Modena e Reggio Emilia); Giuseppe Pellacani (Univ. di Modena e Reggio Emilia); Nicola De Marinis (Univ. del Molise). L’intervento del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, prof.ssa Elsa Fornero, é previsto verso le 11.

 

Nel pomeriggio i lavori riprenderanno alle ore 14.30 con una sessione dedicata a “Contratti e rapporti di lavoro nel sistema riformato”, introdotta e coordinata da Michele De Luca (Presidente Sezione Lavoro Corte di Cassazione). Nel corso della discussione interverranno: Giampiero Proia (Univ. Roma Tre) su “Il riassetto delle tipologie contrattuali nel sistema della subordinazione”; Luigi Fiorillo (Univ. Federico II di Napoli) su “Gli interventi sui tipi di lavoro non subordinato: il nuovo lavoro a progetto”; Paola Bellocchi (Univ di Teramo) su “Il lavoro libero professionale tra vincoli e presunzioni”. Seguirà quindi alle ore 16.30 una tavola rotonda su “Dentro la riforma del lavoro: quale impatto su giovani e donne?”, coordinata da Tindara Addabbo (Univ. di Modena e Reggio Emilia), che metterà di fronte: Alessandra Servidori (Consigliera nazionale parità), Eufranio Massi (Direttore DTL Modena) e Leonello Tronti (Dipartimento Funzione Pubblica, ISTAT).

 

Il convegno, che ha ricevuto il contributo di Trenkwalder, ha il sostegno del Consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Modena, del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Modena e del Consiglio dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Modena. La partecipazione è libera e gratuita.

 

Per informazioni: Fondazione Marco Biagi 059.205.6031 – fondazionemarcobiagi@unimore.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy