• Google+
  • Commenta
21 dicembre 2012

Ingegneria geotecnica, l’OdI di Bolzano premia ing. pugliese Murianni

Ingegneria Poliba
Ingegneria Poliba

Ingegneria Poliba

L’Ordine degli Ingegneri di Bolzano ha premiato la tesi del dottorato di ricerca di Agnese Murianni, giovane ingegnere del Politecnico presso la sede di Taranto.

Nell’ambito dell’ingegneria geotecnica per la salvaguardia del territorio, il lavoro di tesi è stato considerato, da un’apposita commissione dell’ordine alto-atesino, innovativo e specifico per la salvaguardia territoriale. L’ing. Murianni, ha infatti realizzato un modello numerico per la simulazione delle frane, in grado cioè di calcolarne il loro accadimento. Il modello usato ha permesso di superare i problemi numerici riguardanti la modellazione di tale fenomeno (frana) e di implementare il fattore tempo, permettendo di fare ipotesi sul tempo di occorrenza di una frana.

Altri tre riconoscimenti , per tesi di laurea specialistica e/o dottorato, discusse nel 2010-2011 nell’ambito dell’Ingegneria Geotecnica a Salvaguardia del Territorio, sono stati attribuiti dall’Ordine della Provincia di Bolzano ad altri neo-ingegneri provenienti dalle università di Bolzano, Trento e Firenze.

Agnese Murianni, è nata a Taranto nel 1980. Ha conseguito la Laurea in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio nel 2006 e il Dottorato di Ricerca in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio nel 2010 discutendo una tesi in Geotecnica dal titolo “A non-local approach in the study of progressive failure”, redatta in lingua inglese. E’ assegnista di ricerca presso la sede di Taranto del Politecnico di Bari.

La sua tesi, premiata a Bolzano, è stata pubblicata, sotto forma di libro, dalla Lap Lambert  Academic & Publishing (Germania).

Google+
© Riproduzione Riservata