• Google+
  • Commenta
22 gennaio 2013

Ictus e infarto: una proteina aumenta il rischio, la ricerca Unipd

Rischio ictus e infarto
Rischio ictus e infarto

Rischio ictus e infarto

L’aterosclerosi è fattore di rischio per alcune gravi patologie come ictus e infarto.

Un team di ricercatori, che vede al suo interno figure di spicco della medicina padovana quali i professori Carlo Foresta, Gino Gerosa, Fabrizio Fabris e Franco Grego, ha dimostrato che le piastrine, elementi del sangue che sono coinvolte nello sviluppo dell’aterosclerosi, contengono una proteina, la osteocalcina, che, quando viene rilasciata dalle piastrine in sede di lesione vascolare, partecipa al processo di calcificazione della parete arteriosa alterata, aumentando cosi il rischio ictus ed infarto.

Lo studio, pubblicato sulla prestigiosa rivista «Journal of Thrombosis and Haemostasis», e le importantissime ricadute di questa scoperta, saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa. Giovedì 24 gennaio 2013 – ORE 12,30  Sala da Pranzo di Palazzo del Bo – Padova. Interverranno:

  • Giuseppe Zaccaria, Rettore Università di Padova
  • Carlo Foresta, Dipartimento di Medicina molecolare Università di Padova
  • Gino Gerosa, Dipartimento di Scienze cardiologiche, toraciche e vascolari Università di Padova
  • Fabrizio Fabris, Dipartimento di Medicina Università di Padova
  • Franco Grego, Dipartimento di Scienze cardiologiche, toraciche e vascolari Università di Padova
Google+
© Riproduzione Riservata