• Google+
  • Commenta
8 marzo 2013

Forum di orientamento universitario 2013 all’Università Ferrara

Job Fair a Unife
Forum di orientamento universitario

Forum di orientamento universitario

Forum di orientamento universitario 2013

Due giorni di apertura, dodici stand allestiti per altrettanti Dipartimenti, otto punti di ascolto per ulteriori servizi dedicati agli studenti, brochure e notizie ad ampio raggio sull’offerta didattica per il prossimo anno accademico.

E’ quanto l’Universita degli studi di Ferrara ha approntato per l’edizione 2013 del forum di orientamento universitario tradizionale appuntamento dedicato agli studenti delle scuole superiori di tutta Italia che andrà in scena martedì 12 (orario 8,30-13,30) e mercoledì 13 marzo (orario 8,30-16,30) presso il Polo Chimico Bio Medico (Via Luigi Borsari 46): un ritorno, quindi, alla location abituale dell’evento dopo la parentesi in Rettorato di un anno fa.

Il Forum dell’Orientamento universitario, che nelle ultime tre edizioni ha sempre attirato tra le 1500 e le 2000 presenze, è uno dei fiori all’occhiello dell’Ateneo estense. Costituisce, di fatto, la prima “vetrina” dell’offerta didattica per l’anno accademico a venire e, per le potenziali matricole, rappresenterà di conseguenza una valida occasione per conoscere in anticipo le opportunità tra cui scegliere, nella prossima estate, il corso di laurea cui iscriversi.

Nonostante i vincoli e i tagli sempre più sensibili imposti al sistema universitario italiano, l’Ateneo di Ferrara per il 2013/2014 sta varando un’offerta di ben 35 corsi di laurea (triennali o magistrali a ciclo unico) aperti ai diplomati di scuola secondaria, cui si aggiungono una ventina di corsi di laurea magistrali biennali, accessibili dopo il titolo triennale. Non mancano neppure progetti di doppio titolo con Università straniere, per un’offerta che guarda con sempre maggiore interesse anche all’internazionalizzazione. “La riforma Gelmini – spiega la dott.ssa Maja Feldt, responsabile della Ripartizione management didattico – ha portato a un’impegnativa riorganizzazione delle strutture, senza ricadute, però, sull’offerta formativa, che nel nostro caso non cala rispetto al passato. Per gli studenti, quindi, nella sostanza non cambia nulla e la nostra Università è convinta di proporre corsi e servizi che mantengono intatta tutta la loro competitività”.

I dodici Dipartimenti dell’Ateneo estense (Architettura; Economia e management; Fisica e Scienze della terra; Giurisprudenza; Ingegneria; Matematica e Informatica; Morfologia, Chirurgia e Medicina sperimentale; Scienze biomediche e chirurgico-specialistiche; Scienze chimiche e farmaceutiche; Scienze della vita e biotecnologie; Scienze mediche; Studi umanistici) presenteranno la propria offerta nei rispettivi stand, dove saranno a disposizione, per tutte le informazioni, manager didattici, docenti e studenti senior. Non solo: in entrambe le giornate (tra le ore 9 e le ore 13,30) ogni Dipartimento avrà uno spazio per illustrare il suo “prodotto” anche in aula, in momenti predefiniti.

Oltre agli stand dei Dipartimenti il Forum sarà impreziosito anche da quelli gestiti da servizi di Ateneo importanti quali l’Unità orientamento e tutorato, il Job Centre (che gestisce, tra l’altro, tirocini e post-laurea), Er-Go (Diritto allo studio) e CUS, cui si aggiungeranno i punti di ascolto delle associazioni studentesche, di Informagiovani e altri due dedicati agli alloggi e agli Enti di servizio civile (CoPrESC).

Una kermesse, quindi, di elevato significato, che l’Università di Ferrara organizza con l’obiettivo di offrire alle future matricole tutti gli strumenti per un impatto il più possibile mirato, meditato e preparato con la nuova realtà. L’ingresso è libero, senza necessità di prenotazione.

Google+
© Riproduzione Riservata