• Google+
  • Commenta
1 marzo 2013

Riforma Diritto allo Studio ne discutono al 1° Tavolo Regionale della Rappresentanza Studentesca

Università degli Studi di Salerno – Riforma Diritto allo Studio.

Il giorno 20 Febbraio 2013 si è tenuto presso l’Università degli Studi di Salerno, il primo Tavolo Regionale della Rappresentanza Studentesca.

All’incontro hanno partecipato i Rappresentanti  dell’Università degli Studi di Salerno, dell’Università Federico II, dell’Università Parthenope e dell’Università Orientale.

Obiettivo dell’incontro è stato quello di intraprendere un percorso di dialogo il cui punto focale è lo Studente e quindi il Diritto allo Studio e la Riforma Diritto allo Studio.

L’esigenza di aprire questo dibattito è scaturita dalla volontà mostrata dal Ministro Profumo di riformare il Diritto allo Studio; non si poteva non approfondire la tematica e la proposta del Ministro alla luce di quanto la nostra Costituzione rappresenta e soprattutto alla luce della nostra esperienza di Studenti.

Il Diritto allo Studio, diritto soggettivo e quindi diritto fondamentale ed inalienabile della persona, trova il fondamento nell’articolo 34  della Costituzione Italiana che così recita:

La scuola è aperta a tutti.

L’istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita.

I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi.

La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso.

Ritroviamo espresso il Diritto di ciascun individuo ad un’ istruzione ed in particolare nell’articolo 34 una netta distinzione tra il Diritto all’Istruzione e il Diritto allo Studio.

Parlare di Diritto allo Studio significa riferirsi all’Istruzione superiore, canali di formazione non obbligatori che il cittadino ha libertà di intraprendere. Lo Stato provvede a garantire ai capaci e meritevoli ma privi di mezzi economici il Diritto all’istruzione superiore attraverso l’erogazione di borse di studio

I rappresentanti delle quattro Università Campane si sono confrontati sui seguenti temi relativi alla Riforma Diritto allo Studio:

-Borse di studio, da assegnare su due parametri fondamentali: il merito, da valutare secondo i requisiti previsti dalla proposta di decreto all’articolo 5 comma 6-7-8, la condizione economica riferita all’ISEU valutata rispetto ad un tetto massimo nazionale.

– Importo delle borse di Studio relazionate all’importo della tassa regionale ed al Reddito pro-capite medio della regione.

-Definizione della condizione di Studente Pendolare e Fuori Sede da riportare ai parametri pre-vigenti accompagnati da uno studio del servizio di Trasporto Pubblico Regionale.

– Regolamentare il fondo del Diritto allo Studio al fine di evitare che questo rientri nel Patto di Stabilità e affinché questo fondo derivante dalle singole università, sia trasferito nella sua totalità alle Università di provenienza.

-ADiSU  unica regionale, così come proposto dall’Assessore Miraglia, è  in antitesi con  le necessità e le esigenze degli Studenti dei vari Atenei Campani.

-Investimento nel Diritto allo Studio, a livello Nazionale ma soprattutto Regionale.

Queste le tematiche affrontate sulla Riforma Diritto allo Studio e oggetto dei prossimi tavoli di confronto che si è deciso di istituire con la speranza che partecipino effettivamente tutti gli Atenei Campani, con la consapevolezza che ricominciando a fare “pura rappresentanza “ studentesca si riesca ad ottenere il massimo dalle nostre Università.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy