• Google+
  • Commenta
28 luglio 2013

Divieto di Fumo. Stretta sul fumo del governo: divieto di fumo totale a scuola e all’aperto

Addio sigarette! Il divieto di fumo verrà applicato nelle scuole, compresi gli spazi aperti, salta in extremis il divieto di fumo in auto in presenza di donne in dolce attesa e in presenza di minori. 

Fumo all'Universita

Fumo all’Universita

Il divieto di fumo verrà applicato nelle strutture scolastiche compresi i cortili e i giardini.

Il provvedimento mira a spegnere un mal costume tutto italiano: le cicche non solo degli studenti, ma anche degli stessi docenti.

I professori, infatti, dovrebbero costituire un modello per i propri studenti e non dovrebbero essere quindi i primi a fumare davanti ai propri alunni. Molto spesso capita non solo che gli “amati” insegnanti si concedano la ben nota “pausa sigaretta”, ma che fumino insieme a qualche studente. Un mal costume che non può passare inosservato, infatti, il governo ha deciso di intervenire, considerando che la principale causa di morte in Italia è dovuta proprio al fumo.

La pausa sigaretta è quindi un’abitudine considerata diseducativa dal governo. Il ministro della Salute Lorenzin ha, infatti, presentato un disegno di legge che inasprisce il divieto di fumo, in realtà alcune richieste erano già state presentate e introdotte dall’ex ministro alla Salute Sirchia. Niente più pausa sigaretta, il divieto di fumo si estende non solo alle sigarette tradizionale ma anche a quelle elettroniche.

Beatrice Lorenzin, ministro della salute, ha dichiarato: “La normativa estende la legge Sirchia ai luoghi pertinenti ai plessi scolastici. Divieto di fumo per tutti, non solo gli studenti, per dare un segnale molto forte che la scuola è un luogo di formazione ed educazione”. 

Continua il ministro spiegando: “La scuola è un luogo di formazione e educazione e deve educare i ragazzi anche ad un migliore modo di vivere. 

Il fumo è prima causa di morte nel nostro paese, si comincia a fumare prestissimo, a 12 anni, e purtroppo anche il fatto che i bambini vedono le persone fumare normalizza questo uso”. Infine, ha aggiunto: “abbiamo dibattuto in Cdm sulla possibilità di introdurre una norma, che peraltro c’è in altri paesi, di tipo educazionale, e cioè il divieto di fumo in auto quando ci sono minori, ma preferiamo lasciare questo tema al dibattito parlamentare, per sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni alla prevenzione primaria e secondaria”.

Il premier, Enrico Letta, è soddisfatto della decisione presa, lo considera “un segnale forte”, infatti, afferma: “Per noi è un importante provvedimento che farà discutere ma che conferma e inasprisce il divieto di fumo. Noi lo riteniamo necessario soprattutto nelle pertinenze degli edifici scolastici, dove spesso viene aggirato”.

Divieto di fumo in auto in presenza di minori e donne incinte e bando totale di sigarette, anche elettroniche, all’interno delle scuole. Questo prevedeva il disegno di legge «Disposizioni in materia di sperimentazione clinica dei medicinali, di riordino delle professioni sanitarie e formazione medico specialistica, di sicurezza alimentare, di benessere animale, nonché norme per corretti stili di vita» in discussione al Consiglio dei ministri.

Ma alla fine la disposizione riguardo al fumo in auto, è stata rinviata alle camere.

Il Cdm ha votato anche un nuovo codice della strada. Il disegno di legge presentato dal ministro Lorenzin riguarda anche norme sulle sperimentazioni cliniche e sulla riforma degli Ordini professionali, e in particolare prevede “disposizioni in materia di sperimentazione clinica dei medicinali, di riordino delle professioni sanitarie e formazione medico specialistica, di sicurezza alimentare, di benessere animale, nonché norme per corretti stili di vita”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy