• Google+
  • Commenta
2 settembre 2013

Le piante sanno contare. Lo rivela una ricerca del John Innes Centre

Censimento sulle Piante

Qualsiasi studente alle prese con la matematica, ma poco incline alla materia, non può non essersi chiesto a cosa serva scervellarsi con calcoli che richiedono molto ingegno e anche un pizzico di pazienza.

Piante e Fiori

Piante e Fiori

Per il rovescio della medaglia un analogo discorso viene applicato spesso anche ad un campo degli studi alle volte distante; perchè mai studiare una lingua morta, insomma?

Al di là di tutto quello che si potrebbe rispondere a qualsiasi studente alle prese con queste domande, un punto a favore della matematica viene segnato da chi ogni giorno ammette di aver problemi di calcolo anche nelle semplici operazioni inevitabili nella quotidianità, come il fare la spesa e… dal mondo vegetale. Sì, proprio dalle piante!

Una ricerca condotta dal John Innes Centre di Norwich in Gran Bretagna sembra rivelare infatti che le piante sanno contare. La loro capacità tra l’altro è tutt’altro che inutile, in quanto permette loro di non morire di fame dosando in questo modo le riserve di cibo. Esse di fatti di giorno utilizzano l’energia solare che trasforma l’anidride carbonica in zucchero e amido e durante la notte eseguono una divisione in modo da consumare le risorse di cibo ad intervalli regolari, finendo di consumarle all’incirca all’alba.

Stando a questa ricerca non si può negare che sarebbe molto grave per qualsiasi anche piccolo arbusto non saper contare, la fortuna di molti studenti e non, invece, rimane nel poter utilizzare la calcolatrice, anche se a volte con un po’ di imbarazzo.

Emanuela Conficconi

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata