• Google+
  • Commenta
23 settembre 2013

Milan-Napoli. Risultato Milan-Napoli 1-2: Britos e Higuain portano il Napoli in vetta. Inutile il gol di Balotelli

Milan-Napoli Balotelli

Nella partita di ieri Milan-Napoli: è stato un Napoli cinico e determinato quello che ieri sera ha sconfitto a San Siro il Milan dopo 27 anni dall’ultimo successo in casa rossonera (era il 13 aprile 1986, ed anche in quell’occasione la partita Milan-Napoli terminò 2-1).

Milan Napoli

Milan Napoli

La cronaca di Milan-Napoli: la squadra di Benitez raggiunge così in testa alla classifica la Roma, che ieri si è aggiudicata il derby.

Il Milan dal canto suo è apparso però più ordinato in fase di gioco, maggiormente propositivo, nonostante un avvio decisamente sottotono.

Il vantaggio del Napoli, infatti, arriva proprio al 5′. Ennesimo gol subito dagli uomini di Allegri su palla inattiva: Britos viene lasciato completamente libero in area; Albiol spunta alle spalle di Abate e serve al suo compagno di squadra la palla dell’1-0.

Il gol subito, sembra però scuotere i rossoneri, che iniziano a macinare gioco. Allegri alza il baricentro della sua squadra e Balotelli impegna Reina con qualche tiro da fuori area. Birsa viene riproposto, così come era accaduto contro il Celtic, nel ruolo di trequartista: la sua prestazione è piuttosto discreta. L’ex centrocampista genoano dimostra impegno e forza di volontà, e fornisce un’ottima palla a Matri, che però non riesce a concretizzare.

Milan Napoli

Milan Napoli

Al 38′ di Milan-Napoli l’episodio che provoca discussioni: Zuniga travolge Poli, disinteressandosi completamente del pallone; il rigore sembra netto, tranne per l’arbitro Banti, che segnala semplice calcio d’angolo.

Nella ripresa di Milan-Napoli, il Milan riprende ad attaccare, ma arriva l’inatteso raddoppio del Napoli, questa volta da rimessa laterale.

È Higuain, che al 53′, calcia con grande potenza verso la porta di Abbiati, che tocca il pallone, ma non riesce a respingerlo in maniera decisiva. È il terzo gol in campionato per il Pipita.

La partita Milan-Napoli ormai si mette in discesa per il Napoli. Il Milan però non si arrende e continua ad attaccare. Al 61′ Balotelli riceve palla spalle alla porta, e Albiol lo sgambetta: è calcio di rigore.
Dal dischetto ovviamente si presenta l’attaccante della Nazionale, che dopo 21 centri consecutivi dagli undici metri, questa volta sbaglia. Reina riesce a respingere il tiro, non proprio angolatissimo, dell’attaccante rossonero, che si dispera coprendosi il volto. Super Mario però è bravo a non abbattersi e riesce al 90′ a superare il portiere spagnolo, con un bel tiro a giro.

Ma è troppo tardi; il Napoli esce vittorioso da San Siro, portando a casa un’importante vittoria e aggiudicandosi il primo scontro diretto della stagione.

Milan-Napoli Balotelli

Milan-Napoli Balotelli

La partita Milan-Napoli per Balotelli però non è ancora terminata. Dopo il triplice fischio dell’arbitro, il giovane attaccante, si scaglia veementemente contro Banti, colpevole, a suo avviso, di non aver fischiato la gomitata ricevuta da Beherami negli ultimi minuti. Rivedendo le immagini, il gesto del tutto poco sportivo, da parte del centrocampista del Napoli, sembra esserci. Questo però non giustifica le forti proteste di Balotelli, che alla fine riceve la seconda ammonizione della gara e viene così espulso.

Lo stesso Allegri bacchetta il suo giocatore con queste parole: ”A fine partita Milan-Napoli bisogna rimanere zitti, altrimenti si fanno danni. Sono a favore di giocare sul campo e basta, senza recriminare sugli arbitri che possono sbagliare.” Sulla prestazione della squadra, poi aggiunge: ”La classifica ora non mi preoccupa. Stasera ho preferito giocare meglio, anche se il risultato ci penalizza. Credo abbiamo fatto la miglior partita della stagione.”

Sicuramente 4 punti in 4 partite non è positivo come bottino, ma il gioco mostrato dalla squadra rossonera ieri, ha evidenziato che sono stati fatti passi in avanti, rispetto alle scorse prestazioni, e il rientro di Montolivo e Kakà, giocatori entrambi dotati di ottime capacità tecniche, porterà maggiore qualità in una squadra che necessita proprio di fantasia in mezzo al campo.

Ovviamente più tranquillo è apparso Benitez, il quale ha dichiarato: “Sono soddisfatto dei primi minuti della partita Milan-Napoli, poi sull’1-0 avremmo dovuto fare più danno sulle ripartenze, cosa che non abbiamo fatto, lasciando troppo spazio al Milan. In difesa abbiamo fatto bene, Reina ha fatto benissimo. In una partita del genere è normale avere qualche dimenticanza in difesa, il Milan ha attaccato molto, rendendoci la vita difficile in tal senso.”

Il Milan dovrà reagire subito a questa seconda sconfitta stagionale, e potrà rifarsi già mercoledì in casa del Bologna. Non ci sarà Balotelli, è vero, ma Allegri dovrà puntare tutto sulla forza di volontà mostrata dai suoi uomini ieri sera, anche quando erano sotto di due gol.

Il Napoli non dovrebbe trovare difficoltà nel turno successivo, che lo vedrà affrontare in casa il Sassuolo, che arriva dalla brutta sconfitta contro l’Inter per 7-0.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy