• Google+
  • Commenta
26 ottobre 2013

Parma-Milan. Probabili Formazioni Parma-Milan pronostici, statistiche, precedenti e diretta tv

Parma-Milan si gioca domani pomeriggio ore 15: Il Milan di Massimiliano Allegri sarà ospite al Tardini e dovrà vedersela con gli uomini di Donadoni.

Parma-Milan sono divise in classifica da appena due punti; il Parma, nelle ultime due sfide casalinghe, ha ottenuto i 3 punti, e vorrà sicuramente proseguire su questa strada.

Vedendo i precedenti delle due squadre Parma-Milan però, nelle ultime 18 partite di serie A, i rossoblù, sono riusciti a battere i rossoneri, solo una volta.

L’anno scorso, la partita al Tardini, terminò con un pareggio: al gol di El Shaarawy, rispose Galloppa. L’ultima vittoria dei padroni di casa, risale alla stagione 2009/10, con un gol di Bojinov negli ultimi minuti.

Parma-Milan si sono affrontate 22 volte al Tardini; 9 sono le vittorie riportate dai rossoneri, 7 i pareggi, e 7 le vittorie dei padroni di casa. I gol segnati sono 44, e sono perfettamente suddivisi(22 a testa). Nelle sfide tenutesi a San Siro invece, il Milan è nettamente in testa, con 23 vittorie, 9 sconfitte e 12 pareggi. A Milano sono stati realizzati 105 gol: 65 dal Milan e 40 dal Parma.

Il fischio d’inizio del mach Parma-Milan è previsto alle ore 15; è possibile visualizzare la partita Parma-Milan sui canali a pagamento di Sky Calcio e Mediaset Premium, e nelle loro rispettive versione in HD.

Probabili formazioni delle squadre Parma-Milan di domenica 27 ottobre 2013 ore 15.00

  • Parma (3-5-2): Mirante, Cassani, Lucarelli, Felipe, Biabiany, Marchionni, Gargano, Parolo, Gobbi, Amauri, Cassano.
  • Milan (4-3-3): Gabriel, Abate, Zapata, Silvestre, Costant, Poli, De Jong, Montolivo, Kakà, Balotelli, Robinho.

Ad arbitrare la partita Parma-Milan, sarà Paolo Valeri. L’arbitro romano ha diretto 9 volte il Milan, con un bilancio di 7 vittorie, 1 pareggio ed 1 sconfitta; mentre sono 8 le volte in cui ha incontrato i rossoblù, che con lui, hanno uno score di 2 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte.

Il Milan, dopo la discreta prestazione di martedì sera, contro il Barcellona, dovrà convincere anche in campionato, se vuole iniziare a credere anche quest’anno in una rimonta per i vertici alti della classifica. Allegri potrà contare su un Kakà che sembra essere tornato in forma; in Champions il talento brasiliano, ha mostrato ottime cose, assist a parte: corsa, spirito di sacrificio e il suo indiscusso talento. Il Parma è tra l’altro una delle vittime preferite di Kakà: sono 5 infatti, i gol segnati alla squadra emiliana. Un occhio di riguardo, sarà sicuramente concesso all’ex principale di questa partita: Antonio Cassano. Il genio di Bari vecchia, vorrà sicuramente far bene contro la sua ex squadra, e vorrebbe inoltre riuscire a mettere in difficoltà il ct della Nazionale, Cesare Prandelli, in vista dei Mondiali in Brasile.

Le dichiarazioni della partita Parma-Milan degli allenatori 

L’allenatore rossonero, Massimiliano Allegri, ha così dichiarato in conferenza stampa:” Il Parma è una buona squadra che sta facendo risultati e buone prestazioni. Hanno un attacco molto forte con Amauri e Cassano, due che si completano”. Sul prosieguo del campionato dice:” Ci poniamo obiettivi importanti, ma cominciamo a fare una bene da domani, è fondamentale per il campionato.

Ci mancano punti in classifica, dobbiamo riaggiustarla. La squadra sta discretamente bene mentalmente. Martedì abbiamo fatto bene, raccolto un ottimo pareggio. Ma domani è un altra partita, serve attenzione e l’approccio giusto.”

Roberto Donadoni, “blinda” Antonio Cassano, pilastro per la sua formazione, dicendo:”Antonio per noi è un esempio, e può dare ancora tanto non solo al Parma ma a tutto il calcio italiano, perciò ce lo teniamo ben stretto”. Sulla partita:”Dobbiamo dare il 110 % delle nostre capacità attuali, ponendo l’asticella delle nostre possibilità sempre in alto e con una gara intensa. E quando parlo di intensità intendo sia quella fisica che quella mentale. Dobbiamo essere determinati dall’inizio alla fine, aggressivi, compatti e giocare con la mentalità che ci ha contraddistinto fin qui che è quella di una squadra che ha dimostrato di potersela giocare con tutti”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy