• Google+
  • Commenta
16 ottobre 2013

Modà 2013 Eboli. Il Cine Concerto dei Modà al Palasele come in un film

Modà

Domani 17 Ottobre 2013 a Eboli tutta l’energia del Gioia Tour 2013 Il cine concerto dei Modà al Palasele come in un film. Ultimi ticket per i Modà ancora disponibili anche al Botteghino del PalaSele dalle 18 Apertura cancelli ore 19.30 – inizio show ore 21

Modà

Modà

L’attesa è finita: dopo lo strepitoso esordio del 5 ottobre al PalaOlimpico di Torino e i due magici sold-out all’Arena di Verona, I Modà sbarcano domani, giovedì 17 ottobre, al PalaSele di Eboli con il “Gioia Tour 2013″.

Un appuntamento con i Modà al quale i fans di Francesco «Kekko» Silvestre, Enrico «Zappa» Zapparoli, Diego Arrigoni, Stefano Forcella e Claudio Dirani non hanno intenzione di rinunciare, vista la corsa al biglietto scatenatasi all’apertura delle prevendite.

C’è ancora qualche tagliando disponibile per assistere a quel che il gruppo Modà descrive come un cineconcerto, un’esperienza live che coniuga le emozioni della musica a quelle delle immagini in movimento, che fa sentire il pubblico proprio “Come in un film”, dal titolo di uno dei successi raccolti nella tracklist di “Gioia”, l’album più venduto in Italia nei primi sei mesi del 2013 e ormai da ben 34 settimane nella classifica FIMI.

Il Concerto dei Modà. Inaugurato in primavera sull’onda dell’uscita di “Gioia” e del successo a Sanremo 2013 con il terzo posto di “Se si potesse non morire”, il Gioia Tour 2013 dei Modà è tornato in questi giorni sui palcoscenici italiani per una seconda tranche autunnale che sta bissando il successo delle prime 20 date e che conferma l’amore del pubblico italiano per una band che ha riscritto le formule della canzone italiana.

A fare da colonna portante dello show le immagini che scorrono alle spalle della band Modà : ogni canzone si fa film sul palco, così come i film si son fatti clip musicale nell’ultimo video realizzato dal gruppo, “Non è mai abbastanza”, diretto da Gaetano Morbioli e che ha accompagnato l’uscita dell’ultimo singolo tratto da “Gioia”, e che è stato costruito come un tributo al grande cinema internazionale e alle scene più romantiche entrate nell’immaginario collettivo. Ennesima dimostrazione della grande passione di Kekko e della band non solo per le varie forme artistiche ma soprattutto per la ‘settima arte’, che li ha coinvolti direttamente nella realizzazione della colonna sonora per il film “Bianca come il latte, rossa come il sangue” cui hanno ‘donato’ il brano di Sanremo 2013 come lead song.  Il concerto dei Modà , dunque, si presenta come una sorta di ‘colonna visiva’ che accompagna il repertorio dei Modà, ripercorso con una scaletta capace di soddisfare appieno i desideri dei fans.

Come in un film, appunto, l’inizio è scandito dai titoli di testa, dedicati alla vita e alla nascita di Gioia, la primogenita di Kekko che dà il nome a CD e Tour dei Modà: da qui parte il ‘racconto’ della carriera e della musica dei Modà, dalle ultime fatiche quali “Dimmelo” e “Non è mai abbastanza” ai precedenti a “Sono già solo” e “Come un pittore”, da “La sua bellezza” a “Tappeto di fragole” e “Urlo e non mi senti”, in un’alternanza di successi più e meno recenti che lasciano sempre il pubblico in attesa di un nuovo brivido.

L’apertura dello show dei Modà è affidata a Bianca Atzei, giovane cantante in ascesa nel panorama musicale italiano anche grazie alla collaborazione con i Modà, nata col brano “La Gelosia” e poi con “La paura che ho di perderti”, scritta per lei da Kekko Silvestre.

Google+
© Riproduzione Riservata