• Google+
  • Commenta
10 ottobre 2013

Tesi di laurea. Ecco come scrivere la tesi di laurea: argomento e voto di laurea

La tesi di laurea è una dissertazione scritta su un argomento attinente agli obiettivi del Corso di Studi. Vediamo come realizzare e scrivere una tesi di laurea e come scegliere l’argomento.

Purtroppo, come spesso accade, scegliere la tesi di laurea equivale in difficoltà a scriverla.

Spesso gli studenti hanno già un progetto in mente che non di rado è incongruente con le scelte dei Professori o i profili adottati dalle Università.

Ma prima di addentrarci nei meandri amministrativi del decreto sulla tesi di laurea, sarebbe meglio comprendere di che tipo può essere la tesi di laurea e come strutturarla.

La tesi di laurea può essere:

  • Tesi di Laurea Compilativa: Nasce da un lavoro di ampia raccolta di fonti riassunte citate o rielaborate su un dato argomento. La tesi non è portatrice di alcun nuovo risultato ma è una rielaborazione di ciò che viene precedentemente dettoda altri autori, personalità accademiche o del mondo letterario e scientifico.
  • Tesi di Laurea Sperimentale: Può essere considerata come una rielaborazione innovativa di fonri che è tesa ad un vero e proprio progetto di ricerca con risultati nuovi non importa se positivi o negativi.

Quando può essere chiesta la tesi di laurea. Lo studente può richiedere la tesi di laurea quando:

  • Ha terminato tutti gli esami del secondo anno ed è pertanto iscritto al terzo anno senza riserva;
  • Il requisito sopra esposto deve essere maturato entro la sessione straordinaria di esami di febbraio, per chi intende sostenere la tesi nella sessione di ottobre/novembre o entro la sessione di esami di giugno-luglio, per chi intende sostenere la tesi nella sessione di marzo/aprile.

Quali sono gli adempiment amministrativi per richiedere la tesi di laurea. La tesi di laurea va richiesta dallo studente al Docente-Relatore utilizzando l’apposito modulo in cui egli dovrà dichiarare la carriera didattica fino a quel momento sostenuta; il docente relatore apporrà la propria firma per accettazione, ammettendo così lo studente a svolgere l’internato di laurea presso la sua struttura di riferimento .

Per essere ammesso a sostenere l’esame di laurea, lo studente deve:

  • aver seguito tutti i Corsi ed avere superato i relativi esami

  • avere ottenuto, complessivamente 180 CFU articolati nei 3 anni di corso entro 12 giorni dalla data prevista per il conseguimento del titolo
  • avere consegnato alla segreteria studenti:
    • a) domanda di laurea comprensiva del foglio con l’indicazione del titolo della tesi di laurea e del relatore almeno 45 giorni prima della seduta
    • b) una copia della tesi di laurea su supporto magnetico (CD) secondo le modalità indicate nella procedura descritta nel sito web del corso di laurea, almeno 20 giorni prima della seduta
  • Consegnare i libretti di tirocinio debitamente compilati in ogni parte, 30 giorni prima della seduta di Laurea
  • Far stampare un minimo di 3 copie da consegnare:
    • Una copia al docente relatore
    • Una copia al docente controrelatore
    • Una copia alla Presidenza del corso
    • Consegnare alla Presidenza un CD-ROM o DVD contenente la presentazione utilizzata per la discussione della tesi in formato Power Point.
    • Consegnare alla Presidenza un abstract della tesi (in formato elettronico). Sul dischetto deve essere apposta un’etichetta identificativa di autore, titolo tesi e sistema operativo utilizzato.

Come può essere scelto l’argomento della tesi di laurea:

  • L’elaborato della testi di laurea può essere incentrato sullo sviluppo di un progetto proposto dal Docente-Relatore, caratterizzato da un ipotesi di lavoro e da obiettivi da raggiungere secondo una metodologia condivisa.
  • L’elaborato può sviluppare l’idea proposta dal candidato al suo Relatore. Ovviamente il metodo con il quale affrontare l’elaborato della tesi di laurea è solitamente consigliato dal relatore.
  • L’elaborato può approfondire una parte di un progetto di ricerca a cui partecipa l’Università nell’anno di laurea del candidato.

Come scegliere un argomento per la testi di laurea sperimentale

  • Informarsi sulle linee di ricerca dell’ Università alla quale si è scritti o richiedere un gemellaggio che non complichi alcuna relazione fra atenei. Cercare nei siti dei dipartimenti o dei professori quali progetti sono attivi e quali sono conclusi . Una volta individuati i progetti e gli ambiti che interessanoil candidato, trovare i professori che dirigono o sono referenti di quel gruppo di ricerca .
  • Contattare i professori, essendo però consapevoli che spesso non avrete a che fare con loro ma con figure accademiche altrettanto competenti, fra questi i ricercatori che si occupano anche di indirizzare i tesisti nel progetto di cui si occupano.
  • Ottienere un colloquio con “quello che si occupa dei tesisti” che si presenterà con una rosa di cose che il gruppo di lavoro deve fare e concordare quale può essere affidato al candidato .  Si tratta di essere ricettivi e propositivi, di saper concordare su dei compromessi .

Quali sono i compiti del relatore della tesi di laurea

Il relatore è individuato dallo studente fra i docenti del Corso di Laurea; la sua funzione è quella di supportare praticamente e metodologicamente il percorso della tesi, supervisionando il lavoro in tutte le sue fasi. Il relatore può proporre la tematica oggetto di studio per la preparazione della tesi e concorda con il candidato tempi e modalità di frequenza presso la struttura laboratoristica di riferimento ed ha inoltre, fra le varie funzioni:

  • Aiutare lo studente nella programmazione del lavoro di tesi;

  • Orientare lo studente nella individuazione di una documentazione bibliografica di base;
  • Valutare lo stato di avanzamento della ricerca e orientare lo studente nella interpretazione dei risultati;
  • Revisionare il lavoro di stesura della tesi e di organizzazione della discussione.

Come si svolge la prova finale e come viene valutata la tesi di laurea. L’esame di Laurea verte su:

  • a) la redazione di una relazione scritta su di un argomento che dimostri le qualità tecniche del candidato
  • b) la discussione di un elaborato di natura teorico applicativa (tesi)
  • Alla prova pratica sono attribuiti complessivi 4 punti
  • Alla discussione della tesi sono attribuiti:
    • Max 4 punti per tesi compilative
    • Max 6 punti per tesi sperimentali

A determinare il voto di laurea, espresso in centodecimi, contribuiscono i seguenti parametri:

  • la media dei voti conseguiti negli esami curriculari, nelle attività didattiche elettive e nel tirocinio, espressa in centodecimi.
  • i punti attribuiti dalla Commissione di Laurea in sede di discussione della tesi, ottenuti sommando i punteggi attributi individualmente dai commissari.
  • il punteggio attribuito alla redazione dell’elaborato ed alla dimostrazione di abilità pratiche.
  •  Altri punti attribuiti relativamente ad altre esperienze didattiche (Erasmus, …) o per la carriera di studio, comunque a discrezione della commissione.
  • La lode può venire attribuita con parere unanime della Commissione ai candidati che conseguano un punteggio finale > 110.

Inoltre ti consigliamo di cercare e scaricare gratis le tesi tesine e appunti di controcapus

Google+
© Riproduzione Riservata