• Google+
  • Commenta
1 ottobre 2013

Università del Piemonte. Master in discipline regolatorie e Market Access

Università del PIEMONTE ORIENTALE “Amedeo Avogadro”-Vercelli – Sesta edizione per il master in discipline regolatorie e market access dell’Università del Piemonte

Torna a Novara uno dei corsi di Master storici nel panorama italiano degli studi farmaceutici.

Torna anche quest’anno, per la sua sesta edizione, il Master in Discipline Regolatorie e Market Access in ambito farmaceutico-regolatorio, organizzato dall’Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”; diretto dal prof. Pier Luigi Canonico, il corso si svolgerà presso il Dipartimento di Scienze del Farmaco di Novara da novembre 2013 a settembre 2014.

Il percorso del Master dell’Università del Piemonte copre l’intero ciclo di vita del farmaco, dallo sviluppo clinico alla sua commercializzazione, ma dallo scorso anno gli studenti possono scegliere se privilegiare un indirizzo che approfondisca la regolamentazione di questi processi o un indirizzo che affronti in modo più specifico le tematiche di accesso al mercato e di valutazione di impatto economico.

«Il Master dell’Università del Piemonte forma esperti nelle aree che, insieme alla farmacovigilanza, sono oggi più richieste nelle imprese farmaceutiche e nell’attività di ricerca e consulenza a supporto delle imprese; – dice il prof. Claudio Jommi, co-coordinatore del Master e docente di Economia aziendale a Novara – inoltre, sono aree in cui vi sono stati importanti cambiamenti nel corso degli anni, e quindi richiedono un costante aggiornamento».

«È importante avere una formazione tecnico-specialistica e una forte sensibilità alla gestione delle relazioni con gli interlocutori istituzionali: per questo un percorso come quello proposto da Novara rappresenta un ottimo riferimento per neo-laureati e professionisti già nel settore» sostiene Silvia Marangoni, Head of Market Access di Novartis e testimone nelle scorse edizioni del Master.

«La presenza di docenti appartenenti al mondo del lavoro valorizza il Master dell’Università del Piemonte e crea una rete di contatti che consente agli studenti di essere un valore aggiunto per le imprese per le quali già lavorano o che gli accolgono nello stage» sostengono Antonella Bonetti della Proge Farm e Anna Fasola della Bracco, che dalla prima edizione hanno coordinato la partecipazione del mondo industriale alla docenza del corso.

«Tutte le edizioni del Master dell’Università del Piemonte sono state un successo di partecipazione, e gli indicatori per valutarne gli esiti, ad esempio il numero di stage o l’assunzione alla fine dello stage rafforzano questa opinione. – dice il prof. Armando Genazzani, responsabile del percorso in discipline regolatorie – Bisogna inoltre considerare i grandi cambiamenti nel mondo farmaceutico; non è più possibile per qualunque professionista del settore non conoscere le regole che determinano l’immissione in commercio di un farmaco e le dinamiche dell’accesso al mercato. Inoltre, altri mondi vicini, quali quello del nutraceutico e dell’omeopatia, si stanno dotando di regole molto simili a quelle del farmaco e quindi il nostro Master cerca di rispondere anche a queste nuove esigenze».

La scadenza per presentare le domande di ammissione al corso dell’Università del Piemonte è il prossimo 17 ottobre. Ulteriori informazioni possono essere reperite sul sito Web del Dipartimento di Scienze del Farmaco:Università del Piemonte

Google+
© Riproduzione Riservata