• Google+
  • Commenta
12 novembre 2013

Equitalia: da oggi è possibile pagare le tasse a rate in dieci anni

Adempimenti fiscali e semplificazione

Da oggi è possibile presentare ad Equitalia la domanda per la rateizzazione delle tasse fino a un massimo di dieci anni, il tutto salvando l’auto, la casa e l’ultimo stipendio.

Equitalia

Equitalia

La dilazione dei pagamenti per Equitalia è possibile solo per quei contribuenti che abbiano una grave e provata difficoltà dovuta alla crisi economica, dunque Equitalia dovrà valutare che effettivamente il richiedente sia impossibilitato a pagare ordinariamente.

Tutti i cittadini e gli imprenditori che richiedono di poter usufruire delle agevolazioni per il pagamento delle tasse per Equitalia devono avere un rapporto, tra la cifra della rata e reddito, (che sarà opportunamente documentato attraverso l’ISEE del nucleo familiare) superiore al 20%.

Le altre imprese, invece, devono avere un rapporto superiore al 10% tra la rata e valore della produzione e allo stesso tempo bisognerà fare attenzione che l’indice di liquidità sia compreso tra 0,50 e 1.

Naturalmente più la percentuale si alza più aumenta il numero di rate concedibili secondo le tabelle previste dal decreto. Chi non riuscisse a entrare nel piano straordinario di rateazione può comunque chiedere la dilazione ordinaria a Equitalia.

Qual è la procedura di rateizzazione tasse per Equitalia ? L’agente Equitalia della riscossione analizza l’importo del debito e la documentazione idonea a rappresentare la situazione economico-finanziaria del contribuente.

E’ possibile chiedere un piano di dilazione a Equitalia a rate variabili e crescenti anziché a rate costanti fin dalla prima richiesta di rateazione. Inoltre, l’Agente della riscossione Equitalia non può avviare un’ipoteca nei confronti di un contribuente che ha chiesto e ottenuto di pagare a rate.

E’ prevista la decadenza della dilazione se non sono pagate otto rate anche non consecutive, mentre in precedenza era prevista la decadenza con il mancato pagamento di due rate consecutive. La domanda per ottenere la rateazione, si può presentare tramite raccomandata oppure a mano presso uno degli sportelli dell’agente della riscossione competente per territorio o specificati negli atti inviati da Equitalia.

Suania Acampa

Google+
© Riproduzione Riservata