• Google+
  • Commenta
18 dicembre 2013

Natale 2013: Eventi, Viaggi e Regali per le tue feste di natale 2013

Offerte Natale 2014: neve e montagna

Conto alla rovescia per le feste di natale 2013 per milioni di Italiani, che, nonostante l’anno di recessione non rinunciano ai piaceri della quindici giorni più bella ed attesa dell’anno.

Tengono duro  le tradizioni anche per questo natale 2013: alberi di natale, regali, mercatini, grandi abbuffate, veglioni, viaggi, calze ma si farà più attenzione al low cost.

Un bastimento carico di eventi di natale 2013 che a partire dal 25 Dicembre, passando per l’ultimo dell’anno, ci accompagnerà fino a lunedì 6 gennaio 2014, giorno della Befana.

Così, come da tradizione, ritornano con le feste di natale gli immancabili tormentoni prefestivi: cosa fare a Natale, Capodanno, Befana? E dove andare?

Cominciamo dal primo appuntamento di questo natale 2013: il Natale appunto, periodo, si sa, di grandi acquisti. Cosa mettere sotto l’albero? Per chi sta combattendo con l’ardua materia dei pacchi regalo, la risposta più ovvia è fare bella figura risparmiando, cioè puntare sul valore simbolico-affettivo del dono. Per gli amanti del classico, largo agli evergreen: cesti alimentari (prodotti tipici, vini, liquori, dolci), vestiti (camicie, maglioni, pantaloni, sciarpe, cappelli, cappotti), cosmetici e prodotti per la cura della persona (trousse, profumi, deodoranti, sali da bagno, saponette con essenze speciali), e, ovviamente, tanti libri, raccomandati in ogni stagione e per ogni età.

Ecco cosa fare per le feste di natale 2013. In cima ai desideri delle wishlist di questo natale 2013 ci sono loro, i regali tecnologici, i più ambiti del reame: oggetti del desiderio di uomini e donne, sogno proibito di giovanissimi e non.

Smathphone e computer portatili, ma anche tablet e E-book, passando per TV 3D, chiavette USB e web-cams, console e videogiochi (prima fra tutte la Xbox One e Play Station 4), la ricetta vincente per un Natale “smart”. Niente low cost, ma successo assicurato. L’ideale se avete “qualche euro” da spendere.

Per i più parsimoniosi, sensibili a risparmio ed originalità, la via maestra in vista delle feste di natale 2013 rimane il fai da te, meglio se eco-chic. Una moda in straordinaria ascesa tra i tanti italiani decisi a liberare fantasia e creatività, usando materiali semplici, quotidiani e, ovviamente, poco costosi, magari coinvolgendo amici e parenti.  Alberi  e decorazioni realizzate con materiale di riciclo o oggetti d’uso comune, segnaposti ecologici per la tavola, pupazzi di neve con lampadine riciclate, fiocchi di neve quilling, calamite e cartoline di auguri personalizzate, ricette caserecce, le idee più cliccate in rete.

Dove andare per questo natale 2013. Stanchi delle sfibranti sessioni di shopping metropolitano?

L’alternativa storica in queste feste di natale 2013 si chiama “mercatino natalizio”.

Un bel mercatino per il natale 2013 può valere un viaggio, all’estero come in Italia. Appeal turistico, atmosfere fiabesche, intrattenimento semplice, convenienza. Un boom in piena regola, quello delle bancarelle natalizie, originarie del nord Europa ma che ormai da tempo costellano lo Stivale.

Imperdibili in Italia per le feste di natale sono i mercatini di Trento, Levico Terme, Rovereto, Arco, Andalo, Bolzano, Merano, Bressanone, Brunico, la fiera degli “Oh Bej, oh bej” a Milano e il popolarissimo mercatino perenne di via San Gregorio Armeno a Spaccanapoli. Ancora più belli quelli esteri: l’Innsbruck Christkindlmark a Vienna, il mercatino di Marienplatz a Monaco di Baviera, quello di Piazza Kleber a Strasburgo e quello Piazza della Città Vecchia a Praga.

Ma il trend di queste feste di natale 2013 rimane quello di regalarsi o farsi regalare un viaggio. Anche in formato “small”. Viaggiare, insomma, si conferma  in assoluto il regalo più gradito dagli italiani. Le mete calde delle feste di natale 2013 non mancano, così come non mancano gli eventi a tema (mostre, concerti, rassegne cinematografiche e letterarie) organizzati nelle principali città dello Stivale per tenere alto lo spirito natalizio.

Per i più classici e tradizionalisti, che amano passare le il natale al freddo dividendosi tra sport sciistici, rampicate, ore di relax in rifugi sperduti, camini scoppiettanti e calde tazze di cioccolata fumante, sarà ancora una volta la montagna la regina di questo  natale 2013.

Ma quali sono le mete più ambite per trascorrere le feste di natale 2013 sulla neve? Gli Appennini offrono sicuramente una meta molto vicina e proponibile, anche solo per un week-end fuori porta (es. Roccaraso in Abruzzo), ma sono le Alpi il vero must degli amanti dell’alta quota.

Ecco le mete più gettonate dai paperoni delle vette innevate per il natale 2013. Tirolo, Alta Badia, Dolomiti (Sestriere e Pale di San Martino), Madonna di Campiglio e Moena in Trentino, Cortina d’Ampezzo e Val di Susa.

Ma se la vostra idea di feste di natale 2013 non è proprio panettone e spumante, quanto piuttosto mojito e tintarella, non resta che migrare! Villaggi all-inclusive, resort super esclusivisabbia bianchissimacentri benesseremare cristallino sono quel che fa per voi! Lasciate a casa cappotti e giacche e mettete in valigia bikini e tshirt. Le mete esotiche non mancano. Così come i pacchetti vacanze, sempre più “mini”. A guidare le classifiche dei maggiori tour operetor nostrani: Marsa Alam e Sharm el Sheikh (Egitto), Canarie, Seychelles, Maldive, Mauritius e Santo Domingo. Troppo care? Le alternative, per gli amanti del mare d’inverno, si chiamano allora Messico (Riviera Maya), Thailandia, Marocco e, new entry, il Kenya con l’incantevole Blue Lagoon di Watamu.

Google+
© Riproduzione Riservata