• Google+
  • Commenta
12 aprile 2017

Ricetta del Tortano napoletano: ricetta classica e tradizionale per Pasqua

Ricetta del Tortano napoletano
Ricetta del Tortano napoletano

Ricetta del Tortano napoletano

L’originale ricetta del Tortano napoletano: ricetta classica e tradizionale per Pasqua, preparazione senza bimby e consigli sul ripieno.

Durante le vacanze pasquali sono tanti i piatti tipici della tradizione che ogni anno tornano sulle nostre tavole.

Tra le ricette di Pasqua, quella del tortano napoletano è di certo la migliore per chi ama questo tipico rustico salato. Questa ciambella rustica prevede, tra gli ingredienti, l’utilizzo della sugna. C’è chi fa apporta una modifica alla ricetta originale del tortano, e preferisce la variante senza strutto, di certo più leggera. Ma dato che questo rustico tradizionale è solitamente preparato nel periodo di festa, meglio fare uno strappo alle regole e concedersi qualche fetta di questa torta rustica tipica della Campania.

Molti confondono la ricetta del tortano napoletano con quella del casatiello.

In realtà le similitudini sono molte negli ingredienti e nelle istruzioni per il procedimento di preparazione. La differenza sostanziale tra le due torte salate pasquali, è che il casatiello prevede l’aggiunta delle uova sode decorative sopra l’impasto. Mentre nell’altra ricetta le uova sode possono essere inserite direttamente all’interno dell’impasto.

Ma c’è anche un’altra variante di questo tipico rustico napoletano. Ed è quella del tortano con cigoli i ciccioli. Si tratta di una torta rustica salata tipicamente campana, che viene preparata nei giorni di festa. Il tortano con cicoli e sugna è un pane lievitato, sempre a forma di ciambella, che viene reso ancora più saporito dall’aggiunta di questi “grassi” derivati dal maiale.

Ricetta del tortano napoletano: come preparare il vero tortano con sugna e ripieno, preparazione

Il successo di questa ricetta facile e veloce è anche la facilità con la quale si possono reperire tutti gli ingredienti. Si tratta di alimenti che si possono facilmente trovare in casa o in qualsiasi negozio, e che piacciono proprio a tutti. Infatti per il ripieno serviranno salumi misti tagliati a dadini e formaggi. Poi c’è chi preferisce aggiungere anche le uova sole tagliate a pezzetti. Questa variante della ricetta del tortano morbido napoletano è utilizzata soprattutto a Pasqua. Durante questa festività, si sa, le uova sono onnipresenti in qualsiasi pietanza. E quindi anche per questo rustico o nella ricetta del casatiello non possono mancare.

Per l’impasto del tortano serviranno pochi ingredienti tipici dei pani lievitati: farina, acqua e lievito di birra. C’è poi lo strutto o sugna di maiale, che serve a rendere il tortano morbido e non asciutto, oltre che più saporito. Il sapore della sugna si sposa bene con quello del pepe, quindi molti abbondano con questa spezia, così da dare un sapore più deciso a questo rustico.

Ecco gli ingredienti e dosi per uno stampo da 28 cm: 

  • 600 gr di farina 00
  • 300 ml di acqua
  • 12 gr di lievito di birra
  • 150 gr di strutto
  • 200 gr di salame tipo napoli
  • 200 gr di prosciutto cotto
  • 100 gr di pancetta
  • 300 gr di provolone
  • 200 gr di emmental
  • 200 gr di pecorino
  • sale
  • pepe

Variante facile e veloce della ricetta del tortano di Pasqua: procedimento

Con l’ausilio di una planetaria di sicuro preparare l’impasto risulterà più semplice e veloce. Ma per questa ricetta si potrà impastare anche a mano. Anche se bisognerà metterci un po’ più di olio di gomito! Ecco la ricetta tortano o casatiello napoletano:

  1. Disporre la farina a fontana su una spianatoia e versare al centro il lievito disciolto in acqua tiepida, sale e pepe.
  2. Lavorare l’impasto energicamente ed aggiungere a mano a mano la sugna. Lavorare fino a quando non si otterrà un panetto morbido ed elastico.
  3. Lasciate lievitare almeno 1 ora, coprendo con un canovaccio umido.
  4. La ricetta del tortano originale prevede che a questo punto vengano tagliati a dadini salumi e formaggi, che andranno a formare poi il ripieno.
  5. Stendere l’impasto lievitato, formando un rettangolo dello spessore di mezzo cm.
  6. Coprire il rettangolo di pasta lievitata con i salumi e formaggi a dadini, lasciando liberi i bordi.
  7. Arrotolate l’impasto e disponetelo nello stampo a ciambella, precedentemente unto con lo strutto.
  8. Fate lievitare altre 3 ore ed infornate a 160° per i primi 10 minuti. Poi a 180° per circa altri 50 minuti.

Quando nell’impasto sono presenti grassi, come lo strutto, i tempi di lievitazione potrebbero aumentare. Quindi l’impasto può essere anche preparato il giorno prima e cotto solo successivamente.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy