• Google+
  • Commenta
11 maggio 2017

Come affrontare un colloquio di lavoro e avere fiducia in se stessi, Luca Abete

Come affrontare un colloquio di lavoro per Luca Abete
Come affrontare un colloquio di lavoro per Luca Abete

Come affrontare un colloquio di lavoro per Luca Abete

Utili consigli su come affrontare un colloquio di lavoro, come vestirsi e come avere fiducia in se stessi.

Dall’aspetto al linguaggio. Le regole per far colpo sul selezionatore di un’azienda. Intervista esclusiva a Luca Abete, inviato di Striscia la Notizia: Come affrontare un colloquio? “Con lo spirito giusto. Bisogna dare un’anima a quel foglio di carta”.

La ricerca del lavoro è una fase essenziale della vita di una persona. Ma è uno step che va affrontato nella maniera più opportuna. Cioè, con gli stimoli giusti, sia in sede di candidatura, sia durante il fatidico colloquio. Anche perché un buon curriculum vitae, da solo, può non esser sufficiente. Per far colpo sull’esperto in gestione del personale di un’azienda, può esser necessario “presentarsi nel modo giusto”. Quindi, “pubblicizzare se stessi” con convinzione e passione.

Probabilmente, la prima regola è anche la più semplice e banale. E coincide con la forza di volontà. È necessario che il candidato sia convinto di voler partecipare al colloquio. E che, soprattutto, riesca a manifestare all’interlocutore il suo spirito d’iniziativa.

Il suo desiderio di svolgere quel tipo di attività. Anche perché, il colloquio è una sorta di match psicologico. Una sfida in cui le motivazioni del candidato occupano un ruolo fondamentale. Quelle dell’esaminatore sono domande frequenti che rivolge ai candidati senza particolare attenzione. Sarà il giusto atteggiamento con il quale si risponde a fare la differenza.

La seconda regola relativa al come affrontare un colloquio di lavoro è curare l’aspetto. Tra i consigli per fare un buon colloquio di lavoro, questo è di certo uno dei più importanti. D’altronde la forma ha il suo perché. Specialmente se si desidera ottenere un contratto di lavoro.

Per cui, bisogna far colpo sull’interlocutore che fa le domande, curando ogni minimo dettaglio: dall’aspetto, agli indumenti. La prima impressione, del resto, è davvero molto importante. E lo è sin dal principio, ossia dalla telefonata che di norma anticipa il colloquio.

Come affrontare un colloquio di lavoro secondo Luca Abete e come avere fiducia in se stessi

E allora come affrontare un colloquio con successo? Semplice, bisogna vestirsi con sobrietà ed ordine, e prestare attenzione al linguaggio. È importante essere sinceri, certo. Ma è altresì necessario “descrivere” se stessi nel miglior modo possibile. E per farlo, bisogna prepararsi accuratamente. Specialmente, per rispondere correttamente alle domande del selezionatore.

Con l’intento di fornirvi ulteriori consigli su come affrontare un colloquio di lavoro, abbiamo contattato Luca Abete, celebre e coraggioso reporter ed inviato del Tg satirico “Striscia la Notizia”, nonché ideatore dell’interessantissima campagna sociale “Non ci ferma nessuno”, un incredibile viaggio nell’ottimismo.

Luca potresti darci qualche consiglio su come affrontare un colloquio di lavoro?

“Molto spesso mi arrivano delle candidature. Alcuni studenti mi inviano mail, con curriculum allegato, ma senza neanche un testo nel corpo. Poi, quando li richiamiamo, non sanno nemmeno chi siamo. Perché magari avevano inviato curricula a tutti.

Ecco, questo è sicuramente un grande errore. Anche perché, i laureati sono tanti. Ed hanno accumulato più o meno le stesse esperienze sia dal punto di vista formativo che lavorativo. Sicché, a parità di condizioni, la differenza spesso può farla l’amore per quel lavoro. Insomma sono importanti le caratteristiche umane”.

“È importante anche riuscire a dare un’anima a quel foglio di carta. Credo che compilare un curriculum sia comunque soltanto un punto di partenza. Del resto come il colloquio di lavoro. È fondamentale lo spirito con cui lo si affronta. Bisogna poi avere spalle grosse. Mettere in campo tantissimo amore per il nostro lavoro. Essere veri ed innamorati della vita nel vero senso della parola. Non bisogna mai dare nulla per scontato. E soprattutto, come ribadisco sempre nei nostri incontri, è importante fare le cose per bene. Perché prima o poi si raccoglieranno i frutti – spiega Luca Abete di Striscia la Notizia -”.

Come avere fiducia in se stessi secondo Luca Abete di Striscia la Notizia

Secondo te, nei momenti di disagio, cosa bisognerebbe fare per scacciar via l’insidia della paura e ritrovare gli stimoli giusti?

“Tutti abbiamo difficoltà e problemi. Almeno da questo punto di vista, la vita è democratica. Racconto sempre ai ragazzi che, nei primi due anni di Striscia La Notizia, non sono mai andato in onda. Ma ho continuato a lavorare tutti i giorni proprio come faccio oggi. È questo quello che conta. Lavorare con passione e attendere. Dare al tempo la possibilità di premiarti”.

“Io oggi benedico quegli anni di gavetta, perché mi hanno permesso di diventare bravo e mettermi in mostra. Se io dovessi augurare qualcosa ad un giovane, gli augurerei comunque un periodo difficile durante il quale magari poter diventare più forte. È lo sforzo che rende i muscoli più forti. E con muscoli più grandi possiamo urlare con maggiore convinzione Non ci ferma nessuno – conclude Luca Abete -”.

Luca Abete di Striscia la Notizia saluta il popolo di Controcampus!

Antonio Migliorino

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy