• Google+
  • Commenta
21 giugno 2017

Solstizio estate 2017: data e significato del giorno di inizio estate

Solstizio estate 2017
Solstizio estate 2017

Solstizio estate 2017 © Chenzo

Ecco quando arriva il solstizio estate 2017: data e significato del solstizio esoterico e scientifico, cos’è e perchè cade in questo periodo il giorno di inizio estate.

Il 21 giugno 2017  segna l’inizio dell’estate. Nell’emisfero boreale si celebra l’arrivo della bella stagione, mentre in quello australe si attende l’arrivo del freddo. Nello stesso giorno infatti dall’altra parte del mondo rispetto all’Italia si ha l’inizio dell’inverno. Ma quale è il significato del solstizio estate? Cosa succede durate il primo giorno della stagione estiva? Dal punto di vista astronomico questa è la data in cui il Sole, nel suo moto lungo l’eclittica, raggiunge il suo punto massimo o minimo di declinazione. In pratica, la stella segna l’inizio dell’estate quando si trova alla sua massima altezza nell’emisfero boreale. Al contrario il sole segnerà l’inizio dell’inverno quando si trova alla sua minima altezza nell’emisfero australe.

Questo fenomeno si deve all’inclinazione dell’asse terrestre lungo l’eclittica tracciata dal Sole. Questo fenomeno si ripete quindi ogni anno, ma può verificarsi anche in date diverse.

Si tratta di un evento che ha sempre affascinato l’uomo nel corso dei secoli. Tant’è che sono nate diverse leggende e storie intorno al primo giorno d’estate.

Anche oggi si scambiano frasi sull’estate e si condividono immagini divertenti per festeggiarne l’inizio. Vediamo di seguito quali sono le credenze popolari e religiose più famose legate proprio all’arrivo della stagione estiva. Ma anche perchè la data del solstizio estivo cambia ogni anno.

Solstizio estate 2017: data inizio estate e passaggio lungo del Sole, perchè il 21 giugno

Nelle zone situate al nord dell’Equatore si è soliti salutare l’arrivo dell’estate il 21 giugno, tuttavia può capitare che possano esserci anche delle variazioni rispetto alla data ufficiale. Infatti ogni anno il solstizio estivo avviene con circa 6 ore di ritardo. E’ questo il motivo per cui è stato introdotto l’anno bisestile. Infatti ogni 4 anni si ha una variazione del fenomeno che si ripete a fase alterne tra il 20 ed il 21 del mese di giugno. Quest’artificio sposta l’equinozio estivo al punto di partenza ogni 4 anni.

Il 21 giugno per l’emisfero boreale si ha il crepuscolo più lungo dell’anno. Infatti questo è il girono in cui si ha il maggior numero di ore di luce, che in Italia sono circa 15. Fino ad oggi le giornate si sono allungate. Dal 22 giugno in poi si avrà una progressiva diminuzione delle ore di luce, fino ad arrivare al solstizio d’inverno, che è il giorno più breve dell’anno.

Cos’è il solstizio estate: significato esoterico e religioso, mito e scienza

Da sempre questo fenomeno astrologico ha da sempre affascinato le popolazioni antiche, come quelle della Grecia, di Roma e dell’America precolombiana. Per gli Inca il Sole era la divinità Inti che governava la Terra. Questa popolazione aveva escogitato un complesso sistema di torri per calcolare con precisione l’arrivo dei solstizi. Gli Aztechi invece ritenevano che il Sole fosse un guerriero che moriva ogni notte per risorge poi al mattino. Allo stesso modo i Maya consideravano la stella come una divinità che dava forza e vigore alla Terra. Anche loro avevano elaborato un precisissimo calendario che consentiva di sapere con esattezza quale fosse la data solstizio estate- inverno.

I pagani invece erano soliti salutare l’arrivo dell’estate con dei falò. Questi facevano parte di un rito che celebrava il momento in cui il Sole e la luce trionfano sulle tenebre. A questo significato esoterico del solstizio estate, si sostituii poi quello religioso. Infatti la Chiesa, vista la diffusione di questo tipo di festeggiamenti, li andò a sostituire con altre celebrazioni di tipo religioso. Proprio come con il solstizio d’inverno si celebra il Natale, d’estate si festeggia la notte di San Giovanni che cade il 24 giugno.

La tradizione dei falò è rimasta. Quest’ultimi sono intesi come focolai propiziatori per allontanare il maligno. Un’altra famosissima celebrazione associata al solstizio d’estate, è quella che si ripete ancora ogni anno a Stonehenge, famoso sito archeologico in Gran Bretagna. Qui ogni anno si riuniscono ancora tantissime persone che assistono al singolare fenomeno che si ripete ogni anno quando cade il solstizio. IE’ in questo giorno speciale che un fascio di luce attraversa un trilite e cade sull’altare centrale. Questo fenomeno permetteva agli antichi di individuare il passaggio delle stagioni.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy