• Google+
  • Commenta
8 giugno 2018

Concorso Inps 2018: date calendario prove al 3 luglio, Bando PDF

Concorso Inps 2018
Concorso Inps 2018

Concorso Inps 2018

Indiscrezioni e news concorso Inps 2018: rinviata la pubblicazione del calendario della prova preselettiva, ecco quando e come affrontarla, scarica bando concorso in PDF.

Secondo quanto perviene dal sito dell’Ente e dalla Gazzetta ufficiale, la pubblicazione del calendario delle prove preselettive del concorso Inps è stata rinviata al 3 luglio 2018.

Tali prove si sono rese necessarie a causa dell’elevato numero di domande pervenute, superiori a 10.000. Il termine utile per presentare la domanda per il concorso Inps era il 28 maggio 2018 alle ore 16:00.

Dopo la prova preselettiva avranno luogo due prove scritte e un’ultima prova orale. La prima prova scritta consiste in una sfilza di domande a risposta multipla.

Tali domande saranno attinenti a materie quali:

  • bilancio e contabilità pubblica;
  • pianificazione, programmazione e controllo e organizzazione e gestione aziendale;
  • diritto amministrativo e costituzionale; diritto del lavoro e legislazione sociale.

Valutata in trentesimi, i candidati dovranno ottenere almeno un punteggio di 21/30 per riuscire a superarla.

Per quanto riguarda la seconda prova scritta, presenta le stesse caratteristiche della prima, ma cambiano le materie in oggetto. I quesiti saranno infatti attinenti a materie come: scienza delle finanze, economia del lavoro, diritto civile, elementi di diritto penale.

Ultima, ma non per questo meno importante, la prova orale, che consiste in un colloquio concernente le materie sopracitate, con l’aggiunta di inglese e informatica. La grande novità del concorso di quest’anno è sicuramente il periodo di tirocinio di sei mesi. Tale periodo. retribuito, è stato introdotto al fine di valutare la predisposizione alle mansioni e le competenze sul campo dei candidati. Solo dopo aver superato con successo questo periodo, i candidati potranno accedere alla prova orale. Come quasi in tutti i concorsi, anche qui c’è la possibilità di fare ricorso al Tar, nel caso in cui vengano violate le normative fondamentali, come per esempio la garanzia dell’anonimato.

Concorso Inps rinviato al 3 luglio 2018 con calendario prove – scarica Bando PDF

Bando concorso 967 posti consulente protezione sociale ruoli personale INPS < SCARICA

Come accennato dal titolo e dalle prime righe, è stata rinviata al 3 luglio 2018 la pubblicazione del calendario della prova preselettiva del concorso Inps. L’avviso è il seguente, riportato sul sito dell’Ente:

”Si comunica che sulla Gazzetta Ufficiale 4ª Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.44 del 5 giugno 2018 e nella sezione “Avvisi, bandi e fatturazione”, è stato pubblicato l’avviso relativo al rinvio del diario delle prove, nell’ambito del concorso pubblico, per titoli ed esami, a 967 posti di consulente protezione sociale nei ruoli del personale dell’INPS, area C, posizione economica C1. L’avviso relativo al diario della prova preselettiva con indicazione della sede di svolgimento sarà pubblicato, con valore di notifica a tutti gli effetti, nella sezione “Concorsi” all’interno di “Avvisi, bandi e fatturazione”, e nella Gazzetta Ufficiale – 4ª serie speciale “Concorsi ed esami” del 3 luglio 2018.”

Il concorso è riservato a 967 posti come consulente protezione sociale, area C, posizione economica C1, come si può evincere dal contenuto dell’avviso. Lo stipendio sarebbe di 22.314,48 euro lordi annui. I requisiti per parteciparvi sono numerosi, e potrete trovarli nel Bando PDF in allegato. Sono indicati anche i punteggi extra assegnati in base ai titoli posseduti.

Come si svolgerà e come affrontare le prove preselettive concorso Inps

Le prove preselettive, che avranno il compito di sfoltire il numero di candidati, sono composte da una serie di domande a risposta multipla di carattere psicoattitudinale, logica, lingua inglese, competenza informatiche, cultura generale.

Ma cosa bisogna studiare per prepararsi alla prova preselettiva? Gli argomenti cardine di questa prova saranno quelli già citati precedentemente. Occorrerà quindi esercitarsi quotidianamente per tenere la mente allenata, magari facendo buon uso delle banche dati relative ai concorsi precedenti. Inoltre la maggioranza delle domande di logica sarà di tipo numerico e verbale. L’obiettivo sarà quindi quello di esercitarsi affinchè si riescano a risolvere le domande di logica in scioltezza, visto il poco tempo a disposizione.

Cosa si deve o non si deve portare in sede d’esame? Non si potranno portare carta da scrivere, libri, appunti o pubblicazioni di qualunque genere. È inoltre ovviamente proibito portare qualsiasi strumento elettronico adatto alla memorizzazione o trasmissione dati. Per poter sostenere la prova, bisognerà presentare un documento di riconoscimento valido e una copia firmata della domanda di partecipazione.

Google+
© Riproduzione Riservata