Bandi Fulbright per laureati, dottorandi, ricercatori e docenti italiani

Annamaria Aufierio 25 Ottobre 2018

Pubblicati nuovi bandi Fulbright Bandi per laureati, dottorandi, ricercatori e docenti italiani che intendono andare all'estero, ovvero negli Stani Uniti, ma di cosa si tratta?La Commissione Fulbright (ente nato da un accordo tra il Governo italiano e statunitense) ha recentemente pubblicato i bandi per l’a.

a. 2019/2020 che permetteranno a laureati, dottorandi, ricercatori e docenti italiani di andare negli Stati Uniti per conseguire un titolo accademico (Master/PhD), per condurre ricerca o insegnare.

Master/PhD.

L’11 dicembre è il termine ultimo per i laureati interessati a recarsi negli Stati Uniti per conseguire un titolo accademico. Per candidarsi è importante rispettare due prerequisiti. La cittadinanza italiana e il possesso di almeno un titolo di accademico. A partire dalla laurea triennale- conseguito in un ateneo italiano.

È necessaria un’ottima conoscenza della lingua inglese, certificata preferibilmente con il TOEFL o con l’IELTS. Ulteriori requisiti sono indicati nei siti dei bandi.

Gli studenti interessati a questi concorsi devono innanzitutto presentare domanda di ammissione a più college statunitensi. (Per questo motivo i concorsi sono denominati Self Placed). Fare domanda per una borsa di studio Fulbright. Sono due percorsi paralleli e contemporanei il cui obiettivo finale è condiviso. Dare la possibilità – a degli studenti italiani meritevoli – di maturare un’esperienza di studio e di vita negli Stati Uniti. Obiettivo finale di conseguire un titolo accademico.

Bandi Fulbright per laureati, dottorandi, ricercatori, docenti: quali sono, come partecipare

Sono due i bandi per il prossimo anno accademico:

  1. Fulbright-Law, 1 borsa, finanziamento fino a $20.000. Per conseguire un Master in Giurisprudenza (LL.M)o Ph.D
  2. Fulbright-All Discipines, 6 borse. Fino a $38000 l’una per tutte le altre discipline di interesse.

Le borse offrono degli importanti benefit:

  • un contributo alle spese di viaggio di €1.100;
  • l’assicurazione offerta dal Dipartimento di Stato;
  • la copertura delle spese consolari per l’ottenimento del Visto J1.

Borsa Ermenegildo Zegna Founder’s Scholarship

Inoltre, grazie alla collaborazione fra la Commissione Fulbright e il Gruppo Zegna, i borsisti Fulbright sono automaticamente preselezionati per una borsa Ermenegildo Zegna Founder’s Scholarship. La borsa verrà assegnata a giudizio insindacabile del Fondo Zegna. L’entità verrà definita in misura della comprovata necessità finanziaria.

Ricordiamo anche le opportunità per la ricerca, aperta da quest’anno anche ai dottorandi con il concorso Visiting Student Researchere. Agli assegnisti di ricerca in Computer Science, concorso ICSI.

In ultimo, ricordiamo la Fiera dei Master in Legge per la prima volta in Italia a Milano. European LL.M Tour 2018, alla Statale di Milano il 19 novembre dalle 15 alle 18

© Riproduzione Riservata
avatar Annamaria Aufierio Dinamismo e determinazione sono i due aggettivi che mi descrivono meglio. Fin dalla giovane età ho imparato ad osservare con occhi lungimiranti, consapevole che ostacoli e differenze esistono e sono parte integrante del quotidiano, così ho imparato ad affrontare la vita giorno per giorno focalizzandomi sulla crescita personale e professionale. Mi sono sempre affacciata a nuove esperienze con passione e voglia di fare; soprattutto ho imparato ad essere abbastanza soddisfatta ma non completamente; ciò mi ha portata ad avere la volontà di migliorare e di sviluppare le mie competenze. A 24 anni studio e lavoro nell’ambito della moda e del design, la creatività è parte integrante delle mie giornate, disegno, creo, scrivo; non mi piace identificare la mia professione in un’unica parola, poiché la capacità della mente di elaborare e creare è sopraffina ma sopratutto senza barriere, confini o dettami. Ho iniziato a scrivere in età molto giovane, dapprima quest’attività rappresentava per me una valvola di sfogo fino a trasformarsi in un’estensione della fantasia nella realtà, quasi un luogo sacro dove rifugiarmi. Oggi per me la scrittura è diventata testimonianza, ricordo, corrispondenza; ammiro la capacità di far vivere luoghi e fatti accaduti attraverso l’espressione del pensiero. Coltivo questa passione, e nono solo, giorno per giorno, leggendo e documentandomi, poiché ritengo che la cultura sia l’insieme di conoscenze che concorrono a formare la personalità ed affinare le capacità di ogni individuo. Leggi tutto