• Google+
  • Commenta
7 Marzo 2019

Calendario prove Invalsi 2019: date, durata e come funzionano

Calendario prove Invalsi 2019
Calendario prove Invalsi 2019

Calendario prove Invalsi 2019

Ecco quando esce il calendario prove Invalsi 2019 della maturità: quali sono le date delle prove di Italiano, Matematica e Inglese, durata dei test e come funzionano riguardo all’ esame di stato.

È importante capire cosa sono le prove Invalsi e a cosa servono. Sono elaborate dall’ Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema di Istruzione e Formazione  (INVALSI) e sono prove  di  livello nazionale, a lungo tempo standardizzate. Lo scopo degli Invalsi è misurare le conoscenze acquisite dagli studenti al fine di individuare ipotetiche falle nel sistema d’Istruzione e porvi rimedio.

Fu la necessità di confronto con i modelli europei a portare alla loro introduzione attraverso la legge n.176 del 25 settembre 2007.

Tra critiche, novità e timori una nuova schiera di studenti si appresta ad affrontare le prove Invalsi 2019.  Per affrontarle al meglio risulta fondamentale conoscerle.

Calendario prove invalsi 2019: quali sono le date delle singole prove e durata dei test

La grande novità dell’edizione Invalsi 2019 è la somministrazione agli studenti prima della Maturità. I test infatti applicheranno le norme dettate dal decreto legislativo n.62 del 13 aprile 2017.

Le materie  per gli studenti di quinta superiore saranno Italiano, Matematica e Inglese. Dopo le iniziali discordanze, il sito del Miur comunica che le prove per i maturandi si terranno dal 4 Marzo al 30 Marzo 2019. La scelta di data per ogni singola prova spetta agli Istituti superiori. Infatti non vi sarà un’unica data nazionale.

Ogni scuola superiore gestirà il proprio calendario con massima libertà di gestione. Si potrà così decidere se effettuarle in un unico giorno o più, se simultaneamente per tutti gli studenti o meno. I quesiti delle prove, estratti da un ampio repertorio, saranno diversi da studente a studente, ma di uguale difficoltà e struttura.

Se si appartiene invece alle classi campione, i test saranno affrontati dal 12 al 15 Marzo.  Saranno le prove sostenute da questi ultimi il punto di riferimento per lo standard nazionale.

La durata delle prove sarà di due ore per le prove di Italiano e Matematica, mentre per l’Inglese si avranno a disposizione due ore e mezza.

Come funzionano le prove Invalsi e le simulazioni: consigli

Altra grande novità 2019 la modalità CBT, ossia di svolgimento al computer. Tra il 4 e il 30 Marzo i computer della scuola secondaria di secondo grado visualizzeranno la finestra di somministrazione Invalsi per lo svolgimento attraverso la connessione internet.

Vediamo come saranno strutturate le prove.Il test di italiano riguarderà la comprensione di un testo e la conoscenza della grammatica, non presente la letteratura. Il numero delle domande sarà di 20 totali, sia aperte che chiuse.

La prova di Matematica invece sarà differenziata a seconda della tipologia di istituto superiore frequentato. La tipologia A riguarderà i licei non scientifici e gli istituti professionali, la B gli istituti tecnici e la C i licei scientifici. Le domande saranno 16 e inerenti il programma scolastico.

La prova di inglese testerà la preparazione attraverso 30 domande di due differenti sezioni: grammatica, listening (ascolto) e reading (lettura). Il livello di riferimento sarà il B1 e il B2 del QCER (Quadro comune  europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue).

Tassativamente proibito l’uso di dizionari per i test di inglese e di italiano. Per la prova di matematica sarà possibile portare diversi strumenti: fogli, squadra, righello, compasso, goniometro. La calcolatrice scientifica è ammessa purché priva di connessione internet.

Le prove Invalsi sono obbligatorie  ma non influenzano in alcun modo l’esito della Maturità né ne precludono l’accesso. Tale novità di prerequisito di accesso all’esame di stato è prevista invece per il 2020.

Per affrontarle al meglio è consigliabile esercitarsi attraverso le simulazioni a disposizione sul sito Invalsi, ricco di numerosi esempi.

Google+
© Riproduzione Riservata