• Google+
  • Commenta
2 Novembre 2019

Commemorazione dei defunti 2 novembre: preghiere ai propri cari

Immagini commemorazione dei defunti 2 novembre
Immagini commemorazione dei defunti 2 novembre

Immagini commemorazione dei defunti 2 novembre

Quando corre la data della commemorazione dei defunti il giorno 2 novembre si fanno preghiere ai propri cari volati in cielo: ecco una raccolta di preghiere per il giorno dei morti.

Il giorno dei morti (2 novembre) non deve essere confuso con il giorno di Ognissanti (1 novembre), che è una celebrazione gioiosa. In questa giornata si tiene un incontro di quelli che sono vivi e di quelli che non ci sono più, nella speranza che alla fine dei tempi la riunione sia definitiva. Tuttavia, poiché il giorno di Ognissanti è una giornata di festa, è più facile arrivare al cimitero quel giorno. La tradizione è che nel giorno dei morti si vada al cimitero e si portino alla persona scomparsa dei fiori da parte della sua famiglia.

La celebrazione del 2 novembre invita a ravvivare la speranza di fronte alla misteriosa realtà della morte, mentre preghiamo per i nostri fratelli e sorelle defunti.

Per i cristiani, la preghiera può aiutare i defunti nel loro calvario di purificazione. C’è in Cristo un legame reciproco e una solidarietà tra i vivi e i morti. Questo è ciò che esprimiamo quando posiamo dei fiori sulle tombe nel giorno di Ognissanti. La preghiera per i morti esisteva già nell’Antico Testamento, come evidenziato dal sacrificio espiatorio che Giuda Maccabeo fece per i morti che avevano peccato. (2 Mac 12/46).

Sebbene la messa sia celebrata per tutti, è possibile offrire messe per i defunti. Spesso è l’occasione data a una famiglia di riunirsi per ricordare coloro che ci hanno lasciato.  La commemorazione dei defunti ricorda che la risurrezione di Gesù rappresenta la certezza del trionfo sul peccato e sulla morte. Ecco di seguito una breve raccolta di preghiere per il 2 novembre, da scaricare e poter recitare in memoria dei propri defunti.

Quali preghiere fare alla commemorazione dei defunti del 2 novembre – SCARICA TESTI

Nel giorno della festa dei morti, una messa solenne è dedicata a tutti i defunti. Durante questa messa il sacerdote legge testi liturgici sulla morte e sulla vita eterna. Segue quindi una preghiera universale per tutti i morti e la salvezza delle loro anime.

Nel giorno dei morti, i fedeli dimostrano di credere in una vita dopo la vita biologica, in una sopravvivenza alla quale ogni uomo deve prepararsi, per la quale bisogna essere pronti. Quindi sente il bisogno di dare un senso alla sua vita, alla sua morte, di prolungare la sua vita dopo la sua morte terrena. I primi cristiani dell’antichità praticavano già la veglia dei morti, come gli ebrei. Più tardi, furono recitate preghiere e messe in memoria delle anime dei morti. Nel 998, padre Odilon, abate di Cluny, decise per la prima volta di dedicare una giornata a queste preghiere per i morti.

Sant’Odilon, sentiva che le voci lamentose delle anime morte imploravano di essere strappate dai demoni con le elemosine e le preghiere. Quindi decise che nei monasteri del suo ordine, la festa di Tutti i Santi sarebbe seguita dalla commemorazione delle anime morte. Più tardi, nel 13 ° secolo, questo giorno del 2 novembre diventerà ufficialmente una festa cristiana.

Preghiere dei defunti e delle persone care volate in cielo

Una preghiera per il 2 novembre, per la commemorazione dei defunti, può essere: “Ti ringraziamo, Santissimo Padre, poiché oggi hai permesso a quelli che ci avevano lasciato, di unirsi a noi. Apri, o Signore, ai nostri fratelli e sorelle defunti, la tua casa di luce e pace. È per loro che abbiamo celebrato il sacramento della Pasqua ebraica in cui la vita prevale sulla morte nei secoli dei secoli. Amen!”

Il grano caduto deve morire per germogliare e dare frutti. Allo stesso modo, la mia vita porterà frutto solo se domerà la morte. Ricordo, in presenza del Signore, i morti che mi hanno mostrato, il percorso della vita reale.” (Giovanni 12: 24-28)

La celebrazione eucaristica è intesa come “evento manifestativo dell’amore del Padre che in Cristo convoca la Chiesa celeste e terrestre, e in esse il tutto. Una convocazione in cui i vivi di qua e i vivi di là pregano insieme ringraziando insieme in Cristo il Dio della vita, intercedendo poi gli uni per gli altri.” Ecco perché è importante pregare, per i fedeli. Nel link in alto, c’è una raccolta di possibili preghiere da offrire ai propri defunti.

Google+
© Riproduzione Riservata