• Google+
  • Commenta
9 Novembre 2019

Source Code: trama, recensione, cast e trailer del film

Locandina Source Code
Locandina Source Code

Locandina Source Code

Ecco di cosa parla Source Code, film diretto da Duncan Jones con Jake Gyllenhaal, Vera Farmiga e Michelle Monaghan: trama, recensione scheda tecnica e trailer.

Il lavoro cinematografico di Jones si basa su una storia di fantascienza in cui il protagonista è Colter Stevens (Gyllenhaal). Il pilota dell’aeronautica americana in missione si ritrova improvvisamente catapultato in un altro mondo. Dall’Afghanistan si risveglia in un treno che sta per esplodere con le sembianze di un certo Sean Fentress, un insegnante.

Ad accompagnarlo nel nuovo viaggio una donna Christina Warren (Michelle Monaghan) che lo aiuterà a capirci di più. Un thriller action avvincente, dunque, che trasporta lo spettatore da un piano narrativo all’altro senza sosta. Balzi continui da una realtà all’altra ben condotti dall’attore Jake Gyllenhaal (“Spider-Man: Far From Home“).

Michelle Monaghan e Vera Farmiga rappresentano la spalla del protagonista nelle due realtà, sviluppando la trama anche dal punto di vista introspettivo. Ciò che accade nella storyline, infatti, è strettamente collegato all’interiorità dei personaggi.

Di cosa parla Source Code: trama e recensione del film con Jake Gyllenhaal e Vera Farmiga

Un thriller action, quello di Jones, dall’inizio letteralmente esplosivo. Il capitano dell’aeronautica statunitense Colter Stevens colpito in missione in Afghanistan si risveglia inaspettatamente all’interno di un treno.

Confuso e disorientato, scopre che in realtà non è più sè stesso, ma ha assunto le sembianze di un altro uomo, un certo Sean Fentress. Quest ultimo è un insegnante che stava compiendo un viaggio insieme alla propria compagna, Christina Warren.

Stevens nel corpo dell’insegnante inizia così a girovagare sul treno alla ricerca di indizi, quando all’improvviso un’esplosione lo uccide insieme a tutti gli altri passeggeri. La morte di Fentress lo fa risvegliare nel proprio corpo scoprendo di ritrovarsi in realtà all’interno di una capsula. Qui viene contattato dal capo dell’Air Force che gli rivela di essere stato oggetto dell’uso del Source Code, un progetto militare sviluppato da uno scienziato.

L’obiettivo di questo esperimento, che consiste nel far rivivere ad una persona gli ultimi otto minuti di un’altra, serve alle autorità per individuare un pericoloso terrorista. Stevens, dunque, nei panni di Fentress dovrà capire l’ubicazione della bomba collocata sul treno prima che avvenga l’esplosione. Da questo momento in poi la trama si sviluppa come una sorta di loop ininterrotto in cui il capitano muore più volte.

Nei vari salti compiuti attraverso il codice sorgente, Stevens inizia da un lato a dubitare che le dimensioni siano alternative, e dall’altra di avere un trasporto per Christina. Giunto all’ennesimo tentativo di individuare il criminale il protagonista sancisce un patto con chi lo ha coinvolto nell’esperimento. Portare a termine la missione in cambio della disattivazione dei chip trasmittenti.

Accettate le richieste il capitano riesce a capire chi fosse il terrorista sul treno e lo ferma consegnandolo alla polizia e disinnescando la bomba. Tuttavia decide di compiere un ultimo viaggio con il codice sorgente.

Il finale inatteso del fim fantascientifico di Duncan Jones

Il viaggio finale serve al protagonista per avere l’occasione di baciare la compagna e telefonare a suo padre. Avvisato quest ultimo sotto mentite spoglie della sua stessa morte avvenuta in missione nell’altra realtà ritorna al posto in cui era seduto.

Preso dal coinvolgimento emotivo nel dialogo col padre il capitano non si rende conto però che gli otto minuti erano trascorsi. A questo punto il colpo di scena: il treno non esplode e tutti i passeggeri arrivano sani e salvi a Chicago.

Questo accade perchè le due realtà vissute da Stevens erano collegate. In quella in cui era capitano dell’aeronautica si scopre esser rimasto mutilato ed in stato comatoso. Tenuto in vita tramite macchinari medici è stato poi utilizzato per gli esperimenti del codice sorgente.

Nell’altro mondo, quello in cui vive come Sean Fentress, le cose prendono una piega diversa dal momento che col suo intervento aveva modificato quella dimensione. Quindi si era trovato in presenza non di due mondi di cui uno fittizio, ma di due dimensioni autentiche e concrete.

Un epilogo sicuramente inaspettato che rende questo thriller un prodotto cinematografico da vivere fino in fondo al pari del protagonista con la sua storia.

Scheda tecnica del film Source Code e trailer ufficiale HD

Scheda tecnica
Confuso e disorientato, scopre che in realtà non è più sè stesso, ma ha assunto le sembianze di un altro uomo, un certo Sean Fentress. Quest ultimo è un insegnante che stava compiendo un viaggio insieme alla propria compagna, Christina Warren.
TitoloSource Code
Durata93 minuti
GenereThriller
CastJake Gyllenhaal, Michelle Monaghan, Vera Farmiga, Jeffrey Wright, Brent Skagford
RegiaDuncan Jones
Anno di prod.2011
Google+
© Riproduzione Riservata