• Google+
  • Commenta
20 Gennaio 2020

Il ragazzo che catturò il vento: trama, recensione, cast e trailer

Locandina Il ragazzo che catturò il vento
Locandina Il ragazzo che catturò il vento

Locandina Il ragazzo che catturò il vento

Ecco di cosa parla il film Il ragazzo che catturò il vento, diretto da Chiwetel Ejiofor: trama, recensione, scheda tecnica, cast e trailer.

La pellicola del regista ed attore britannico tratta le vicende di un ragazzo del Malawi. Mosso dalla passione per l’elettricità, il ragazzo giunge ad un’incredibile invenzione. Ispirato dal romanzo dell’autore William Kamkwamba, tale film pone al centro della propria storia non solo la realtà disagiata del luogo africano in cui si sviluppano gli eventi, ma anche la tenacia del suo popolo nell’affrontarne le avversità.

Il protagonista del racconto è lo stesso William, interpretato per l’occasione dall’attore Maxwell Simba. Gli altri componenti del cast del film Il ragazzo che catturò il vento sono: Chiwetel Ejiofor (che ne è anche il regista), Aissa Maiga, Joseph Marcell, Noma Dumezveni.

Tale prodotto cinematografico ha rappresentato il paese britannico alla premiazione degli Oscar come candidatura a miglior film straniero. Un primo esperimento in regia per Ejiofor (“Doctor Strange”) che ha riscosso grandi consensi di critica e pubblico.

Trama e recensione Il ragazzo che catturò il vento, con Maxwell Simba: di cosa parla il film

Dopo aver analizzato cast e tematiche del racconto di Ejiofor, esaminiamo ora trama e recensione del film Il ragazzo che catturò il vento. Restituendo fedelmente la dimensione povera della realtà africana, il racconto in questione vede al centro dell’attenzione il personaggio di William Kamkwamba.

Il protagonista è un giovane studente del Malawi dedito alla formazione accademica ed appassionato di congegni il cui funzionamento è basato sull’elettricità. Il ragazzo, infatti quando non è a scuola si dedica anima e corpo alla riparazione di apparecchiature malfunzionanti mosso dalla volontà di capirne di più. Radio ed altri oggetti ritrovati nelle discariche diventano per William elementi di un passatempo atto ad accrescere le proprie capacità.

Tuttavia ben presto la sua attenzione viene catturata da altre problematiche ben più importanti, riguardanti il prosieguo del suo percorso scolastico. L’impossibilità, infatti, della sua famiglia di pagare le tasse, si tramuta in un ostacolo a cui è impossibile porre rimedio per il giovane protagonista. A differenza di quanto accadeva con le apparecchiature elettriche, questa volta William non può fare nulla, trovandosi così costretto a compiere un gesto sovversivo. Ricattando il suo insegnate di svelare la relazione occulta con sua sorella, William ottiene ciò che desidera: ovvero continuare il percorso accademico.

Il finale della prima opera cinematografica da regista di Ejiofor

Risolto il problema legato alle tasse scolastiche, ecco però comparire sulla strada di William un ulteriore imprevisto. La siccità dei raccolti che alimenta la sopravvivenza degli abitanti del suo villaggio rischia di spingere tutti verso una partenza forzata. A prendere tale decisione vi è in primis la sorella del ragazzo che si allontana dalla famiglia insieme all’insegnante.

Per far sì che nessun altro debba prendere la stessa strada della sorella, William attinge alle proprie conoscenze in campo elettrico per costruire un prototipo di mulino a vento. Quest ultimo, secondo il piano del protagonista, dovrebbe a sua volta innestare l’azione di una pompa d’acqua utile per l’irrigazione dei campi. L’invenzione del ragazzo si scontra però con la diffidenza iniziale del padre, che non gli offre alcun aiuto e gli distrugge i pezzi necessari. Ciò nonostante William non si abbatte e dopo aver risolto i diverbi con la figura paterna, insieme agli abitanti rimasti nel villaggio costruisce il mulino.

L’azionamento del prototipo a vento realizzato dal protagonista permette così alle coltivazioni di superare la siccità e continuare ad offrire nutrimento alla popolazione. Il lavoro filmico di Ejiofor risulta essere un mix concentrato di valori culturali e caratteriali appartenenti al popolo africano protagonista del film. Esso rappresenta l’ambiente di cui William è parte integrante ed allo stesso tempo motore attivo di affermazione sociale. Tenacia e spirito di sacrificio per far fronte alle avversità, emergono, quindi, come elementi cardine e tematiche principali dell’opera prima del regista britannico.

Scheda tecnica
Un ragazzo del Malawi fronteggia le avversità del proprio popolo spinto dalla passione per lo studio e i congegni elettrici. La sua tenacia lo conduce verso un'incredibile invenzione utile a risollevare le sorti disagiate del proprio villaggio.
TitoloIl ragazzo che catturò il vento
Durata113'
Generedrammatico
CastChiwetel Ejiofor, Maxwell Simba, Aissa Maiga, Joseph Marcell, Noma Dumezveni
RegiaChiwetel Ejiofor
Anno di prod.2019
Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy