Chi è Alex Zanardi, ex pilota di formula Uno che ha perso le gambe

Francesca Di Stasio 22 Giugno 2020

Ex pilota di Formula uno, atleta paralimpico, chi è Alex Zanardi lo sportivo che ha perso le gambe in un incidente, biografia, curriculum, vita privata, età, moglie e figli, frasi e citazioni e storia del suo incidente, cosa è successo.

“La vita è sempre degna di essere vissuta e lo sport dà possibilità incredibili per migliorare il proprio quotidiano e ritrovare motivazioni.”

Questa è una delle frase di Zanardi,  uno dei migliori atleti paralimpici di sempre, ex pilota di formula uno.

Lo sport è sempre stato la sua vita, anche dopo il gravissimo incidente dove sfortunatamente perse le gambe. Non si è mai arreso, con forza e determinazione si è ripreso la vita con più fame di prima e ha ricominciato a gareggiare diventando un grande paraciclista. I motori sono sempre stati la sua passione fin da quando era un bambino ed ebbe il suo primo Kart.

Tante le medaglie d’oro conquistate, tante le onorificenze ricevute e anche alcune esperienze televisive in veste di conduttore. Poi, ironia della sorte un altro incidente gravissimo e ancora una volta si è ritrovato in condizioni critiche.

Ricordiamo una tra le sue più belle frasi: “È possibile che se il fulmine m’è arrivato tra capo e collo una volta mi colpisca nuovamente, ma rimanere a casa per evitare e scongiurare quest’ipotesi significherebbe smettere di vivere, quindi no, io la vita me la prendo”.

Venuto alle cronoche anche per un altro inciderete avuto con la sua bici, del quale un video lascia intendere fosse distratto perché con un cellulare in mano, poi la smentita.

Ma non è certamente l’indicente in auto in cui a perso le gambe o quello in bici a rendere famoso il campione paraolimpionico e a dirci chi è Alex Zanardi, ma se mai la sua carriera da sportivo di cui le sue frasi lo ricordano.

Chi è Alex Zanardi: biografia, moglie e figli del pilota che ha perso le gambe in un incidente

Curriculum, biografia come profilo Facebook e Instagram, ci aiuteranno a capire chi è Alex Zanardi: iniziamo con il sapere quanti anni ha, chi è e come si chiama la moglie e il figlio dell’ex pilota di formula Uno che ha perso le gambe in un indicente,

E’ nato a Bologna il 23 ottobre del 1966 ed è del segno zodiacale dello Scorpione. È cresciuto a Castel Maggiore dove la sua famiglia si traferì quando era ancora un bambino. Sua madre Anna era una sarta, il padre invece Dino era un idraulico. Il campione di paraciclismo aveva anche una sorella Cristina, nuotatrice che purtroppo ha perso la vita da giovanissima proprio in un incidente stradale. Alex ha un diploma di geometra.

Per quanto riguarda la vita privata Alex Zanardi, la moglie si chiama Daniela, il figlio Niccolò nato nel 1998, il campione è sposato dal 1996. I due si sono conosciuti nel 1989 quando l’ex campione di formula 1 correva con i Kart e in F3. Sua moglie che è subito corsa da lui dopo l’incidente ha dichiarato: “Non lo lascio solo”. La donna è sempre stata al suo fianco, accompagnandolo in giro per il mondo nelle varie competizioni.

Da poco ha aperto un profilo Instagram dove è seguito da più di centomila followers. Qui condivide la sua passione per lo sport.

Dalla Formula Uno Zanardi paraciclista e conduttore televisivo italiano

E nello sport che dobbiamo cercare le notizie principali che ci portano a scoprire chi è Alex Zanardi oggi e ieri, ma anche interviste e programmi tv dove è stato anche conduttore.

Ha sempre avuto la passione per i motori nel sangue, forse trasmessa dal padre, anche lui un pilota dilettante e un grande intenditore di questo mondo. Proprio suo padre all’età di quattordici anni gli regalò il primo Kart. Alex iniziò così a praticare questa sua passione con gli amici.

Esordì nel 1980 in una gara disputata a Vado. Dopo alcuni anni di apprendistato, perfezionò il suo stile di guida e fu soprannominato Il Parigino proprio per le sue abilità.

Nel 1982 si iscrisse al primo campionato nazionale, nella categoria 100cc. Con un mezzo poco competitivo, e con suo padre a fargli da meccanico riuscì ad arrivare terzo in classifica a fine anno. Il proprietario di un’azienda che produceva pneumatici per Kart lo notò permettendogli di partecipare alle prime gare di livello internazionale. Arrivarono i primi successi, i primi titoli italiani.

Poi nel 1988 il debutto nella F3 Italiana. Qui le soddisfazioni arrivarono dopo alcuni anni e così nel 1991 decise di passare in Formula 3000. Le ottime prestazioni dimostrate attirarono l’attenzione di alcuni addetti ai lavori di Formula uno. Debuttò in Formula uno al Gran Premio di Spagna.

Nel 1993 invece venne contattato dalla Lotus con cui firmò un contratto triennale. La crisi economica della Lotus però lo lasciò senza un contratto.

Così nel 1995 non prese parte ad alcuna competizione sportiva. Nello stesso anno si avvicinò alla Cart, diventando un pilota molto conosciuto nei circuiti sportivi Statunitensi.

Nel 1998 il ritorno in Formula uno, dove non ottenne grandi risultati. Demotivato si allontanò per un breve periodo di tempo dall’automobilismo.

Nel curriculum di Alex Zanardi anche diverse esperienze televisive in veste di conduttore. Nel 2003 ha condotto su Rai 3 E se domani, un programma di divulgazione scientifica dedicato alla tecnologia e alla scienza.

Dal 2012 sempre su Rai 3 conduce Sfide. Spesso poi, è apparso nella sitcom Camera Cafè impersonificando se stesso.

Il 2 giugno 2020 ha condotto in prima serata su Rai 1 nel giorno della festa della Repubblica Storie Tricolori- Non mollare mai con ospiti appartenenti al mondo dello sport e dello spettacolo.

Traguardi e premi olimpionici vinti: chi è Alex Zanardi nello sport

Conosciamo ora l’ex campione di Formula Uno e oggi campione di paraciclismo guardando nella sua carriera sportiva, tra i sui traguardi, premi e ori olimpionici, chi è Alex Zanardi, è la passione per il suo sport a svelarlo.

Il Palmarès di Alex Zanardi è davvero ricco di medaglie e tante competizioni vinte. Ha partecipato due volte alla maratona di New York.

La prima nel 2007 classificandosi al quarto posto, la seconda nel 2001 dove ha vinto.

Nel 2011 ha vinto la medaglia d’Argento ai campionati mondiali in Danimarca.

Nel 2012 ha vinto la maratona di Roma. In questo stesso anno partecipa ai giochi paralimpici estivi di Londra. Qui conquista una medaglia d’argento e un oro. Viene anche scelto come portabandiera azzurro per la cerimonia di chiusura dei Giochi. Proprio per i risultati ottenuti a Londra viene eletto atleta del mese. L’anno successivo in Canada vince la Coppa del mondo e ben tre medaglie d’oro.

Trionfa poi ai mondiali statunitensi e a quelli Svizzeri nel 2015. Tanti i risultati ottenuti anche come pilota di KART. Ha vinto due mondiali e ha partecipato anche ai giochi paralimpici di Rio nel 2016.

Tante le onorificenze e i riconoscimenti che ha ricevuto. Per citarne alcuni: Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, Collare d’oro al merito sportivo, Medaglia d’oro al valore atletico, Casco d’Oro Cart, Giro d’onore della Federazione Ciclistica Italiana, Ape d’Oro del Comune di Castel Maggiore.

Ha anche scritto alcuni libri, tra cui nel 2016 Volevo solo pedalare: …ma sono inciampato in una seconda vita. Libro per cui ha vinto anche il Premio Letterario Sportivo nel 2017.

Non ha mai perso il senso dell’umorismo. Durante la premiazione dei Caschi D’oro ha pronunciato questa frase: “Mi tremano le gambe”. E poi ancora è rimasta celebre quest’altra sua affermazione: “Adesso se me le rompo mi basta un cacciavite e una brugola.”

Cosa è successo ad Alex Zanardi, come ha perso le gambe in un incidente?

Cerchiamo quindi di conoscere anche la sua tragica storia, cosa è successo a Zanardi e come ha perso le gambe nell’incidente che gli ha cambiato la vita.

Il 15 settembre del 2001, quando aveva 34 anni stava partecipando ad una delle sue gare migliori a Lausitz, in Germania. Dopo essere partito ventunesimo, riuscì a recuperare una posizione dopo l’altra e ad arrivare in testa alla gara.

Dopo un pit stop, stava rientrando in pista quando improvvisamente perse il controllo della vettura che si ritrovò di traverso. Un primo pilota riuscì ad evitarlo, il secondo invece lo colpì violentemente tagliando la vettura in due proprio all’altezza delle gambe. Uno scontro violentissimo, le condizioni del pilota del formula Uno erano gravi a tal punto che ricevette l’estrema unzione.

Dopo ben 14 interventi chirurgici e più di un mese di ospedale, iniziò un lungo periodo di riabilitazione (20 mesi) dopo il quale tornò a correre e vinse diverse gare. Dopo l’incidente, ha intrapreso una nuova carriera sportiva nel paraciclismo dove corre in handbike, la bicicletta ideata per essere guidata solo con l’uso delle braccia.

Anagrafica Principale
È uno dei migliori atleti paralimpici di sempre, ex pilota di formula uno. Lo sport è sempre stato la sua vita, anche dopo il gravissimo incidente dove sfortunatamente perse le gambe. Non si è mai arreso, con forza e determinazione si è ripreso la vita con più fame di prima e ha ricominciato a gareggiare diventando un grande paraciclista. I motori sono sempre stati la sua passione fin da quando era un bambino ed ebbe il suo primo Kart. Tante le medaglie d'oro conquistate, tante le onorificenze ricevute e anche alcune esperienze televisive in veste di conduttore.
Nome e CognomeAlex Zanardi
Data di nascita23/10/1966
Luogo di nascitaBologna
ProfessioneAtleta
Anagrafica Principale
È uno dei migliori atleti paralimpici di sempre, ex pilota di formula uno. Lo sport è sempre stato la sua vita, anche dopo il gravissimo incidente dove sfortunatamente perse le gambe. Non si è mai arreso, con forza e determinazione si è ripreso la vita con più fame di prima e ha ricominciato a gareggiare diventando un grande paraciclista. I motori sono sempre stati la sua passione fin da quando era un bambino ed ebbe il suo primo Kart. Tante le medaglie d'oro conquistate, tante le onorificenze ricevute e anche alcune esperienze televisive in veste di conduttore.
Nome e CognomeAlex Zanardi
Data di nascita23/10/1966
Luogo di nascitaBologna
ProfessioneAtleta
© Riproduzione Riservata
avatar Francesca Di Stasio Ho una laurea in Lingue e Culture straniere e una passione per la scrittura che coltivo da diversi anni. Amo imprimere idee, eventi, storie non solo sulla pagina ma anche attraverso la fotografia. Sono un'esploratrice appassionata di luoghi, culture e tradizioni. Vado alla scoperta di nuovi sapori e io stessa mi diletto in cucina nella creazione di piatti originali. Adoro viaggiare. Credo che i viaggi e le nuove esperienze siano una fonte preziosa di arricchimento personale. Impegno e dedizione mi contraddistinguono. I miei interessi spaziano ​dalla cultura allo spettacolo, dall'attualità alla musica. Con minuziosità e accuratezza sono alla costante ricerca di informazioni, fatti, avvenimenti, curiosità da trasmettere ai lettori. Per il Portale Controcampus curo la rubrica "Il Personaggio." Ritratti e biografie di personaggi noti. Una lente di ingrandimento sulla loro vita alla ricerca di segreti inconfessati e lati nascosti senza tralasciare alcun dettaglio e lasciando emergere, attraverso la scrittura, solo ciò che è autentico e veritiero. Leggi tutto