Storia di Sofia Loren: segreti, vita e carriera nel libro di Paolo Lubrano

Alessandra Cristofaro 23 Novembre 2020

Quali segreti contiene il libro di Paolo Lubrano dedicato alla storia di Sofia Loren: vita a Pozzuoli e la sua carriera cinematografica.

Paolo Lubrano, nato e cresciuto a Pozzuoli, ha voluto regalare un omaggio alla concittadina Sophia Loren. Nel suo romanzo intitolato “Portandomi dentro questa magia”, ripercorre gli anni più significativi della vita della stella del cinema.

Paolo, da sempre legato alla terra flegrea, ha ripercorso i 70 anni della carriera dell’attrice partenopea più famosa al mondo. In particolare, sottolinea quanto abbiano influito le origini puteolane nella sua vita e nel suo successo.

Ha sempre nutrito un legame particolare con Sofia Costanza Brigida Villani Scicolone, suo nome di battesimo. Nell’epilogo, infatti, si legge di quanto sia stato emozionante ripercorrere la storia di una donna unica al mondo.

Sophia rappresenta tutte le donne di Pozzuoli, così come si legge tra le righe del romanzo. Negli anni è diventata un’icona delle donne e della stessa Pozzuoli. Piccole e grandi sono ispirate e ammirate dalla sua bellezza e determinazione.

Ma lasciamoci svelare da Paolo Lubrano nel suo libro “Portandomi dentro questa magia”, qual èmn la storia di Sofia Loren, segreti, vita privata e successo delle attrice senza tempo.

Storia di Sofia Loren: segreti, amori, vita privata e carriera nel libro di Paolo Lubrano

Il romanzo si apre con una prefazione di Ludovica Nasti, protagonista della serie tv l’Amica Geniale, tratta dal romanzo di Elena Ferrante. La Nasti è stata paragonata come discepola dell’attrice partenopea. Un passaggio di testimone che vede protagoniste due puteolane nate per essere grandi attrici.

È la storia di Sofia Loren, attrice che oggi torna a recitare con la regia di suo figlio. Destinata a diventare una stella del cinema, fino a conquistare Hollywood. Il racconto parte dal sogno della madre dell’autrice, Romilda. Il sogno di diventare un’attrice che però non ha mai realizzato. Quel sogno che ha trasmesso alla figlia Lella, così come era chiamata dai suoi parenti ed amici. Tra le pagine si legge la sofferenza che Lella ha vissuto da giovane ragazzina sognatrice. Derisa dai compagni perché troppo alta e magra. La delusione di un padre assente. Il rapporto con la madre. I valori familiari legati alla terra puteolana. La sua determinazione e i suoi sacrifici. Il dolore della guerra che rimarrà per sempre dentro di lei. Sono gli elementi principali di questo libro.

Una ragazzina di umili origini che è riuscita a conquistare il cuore di tutto il mondo. Il racconto ripercorre tutta la sua carriera. Dal suo grande amore alle amicizie che hanno influito nel suo successo a cui sarà sempre grata. Il suo amore per Pozzuoli che porterà sempre con sé.

Portandomi dentro questa magia è quindi un’occasione per conoscere la vita di un’attrice che ha contribuito alla storia del cinema italiano (e non solo!). Una storia raccontata da chi ha vissuto nella sua terra e ne ha apprezzato (e apprezza) il valore e le potenzialità.

Ma qual è il legame che l’attrice ha sempre avuto con la città di Pozzuoli?

Il legame della Loren con Pozzuoli per Palo Lubrano

La storia di Sofia Loren inizia a Roma, dove è nata. E’ stata da subito negata dal padre e per questo fa ritorno nella casa di origine della madre: Pozzuoli.

Ha vissuto la sua infanzia e adolescenza in questa magnifica terra. La stessa terra che l’ha sempre vista come figlia.

L’attrice non ha mai negato le sue origini. È sempre stata legata alla sua amata Pozzuoli a cui, come si legge tra le righe del libro, attribuisce parte del suo successo. I suoi valori, il calore della terra puteolana li ha sempre custoditi dentro di se. Anche se la carriera l’ha costretta a dover lasciare Pozzuoli, la Loren ha sempre portato con se quell’angolo di paradiso.

Nel 2005 le viene riconosciuta la cittadinanza onoraria e consegnato il Premio Civitas di Pozzuoli. Ringraziando per quanto ricevuto Sophia, (ma per Pozzuoli Lella) disse :”Che pure andando lontano ha permesso che diventassi donna, portandomi dentro questa magia. Grazie”.

© Riproduzione Riservata
avatar Alessandra Cristofaro Sono laureata in Giurisprudenza e svolgo la pratica forense presso uno studio di diritto civile e diritto del lavoro.Sin da piccola ho sempre avuto una forte passione per la scrittura; credo che le parole, unite al potere della vera informazione, hanno un valore molto importante.Sono sempre stata una persona molto curiosa, con voglia di conoscere ciò mi circonda. Proprio per questo, con Controcampus mi occupo della rubrica attualità; con i miei articoli, cerco di comunicare ai lettori ciò che accade quotidianamente in modo chiaro, semplice ed originale, sperando di lasciare un messaggio ben preciso.Le caratteristiche che più mi rappresentano sono determinazione, semplicità e correttezza. Leggi tutto