• Barnaba
  • Leone
  • Coniglio
  • Romano
  • Scorza
  • Rinaldi
  • Bruzzone
  • Miraglia
  • Alemanno
  • Falco
  • Gnudi
  • Meoli
  • Tassone
  • Andreotti
  • Catizone
  • Liguori
  • De Leo
  • Chelini
  • di Geso
  • Valorzi
  • Buzzatti
  • Romano
  • Cocchi
  • Crepet
  • Boschetti
  • Dalia
  • Pasquino
  • De Luca
  • Casciello
  • Napolitani
  • Paleari
  • Ferrante
  • Ward
  • Quaglia
  • Rossetto
  • Quarta
  • Santaniello
  • Mazzone
  • Algeri
  • Baietti
  • Bonanni
  • Carfagna
  • Bonetti
  • Grassotti
  • Califano
  • Cacciatore
  • Gelisio

Chi è Annamaria Bernardini De Pace: biografia, età, compagno e figlie

Antonella Acernese 1 Giugno 2021
A. A.
24/09/2021

Avvocato, saggista e giornalista, chi è Annamaria Bernardini De Pace: biografia, età, origini, fratello, compagno, figlie, vita privata e contatti.



Avvocato divorzista più famosa d’Italia, è anche conosciuta come la regina o tigre del foro di Milano.

Laureata in Giuriprudenza a Perugia nel 1978, inizia la sua straordinaria carriera di successo, fino a diventare la leader indiscussa fra gli avvocati matrimonialisti.

Nel 1989 fonda a Milano il suo Studio Legale specializzato in diritto della famiglia, della persona e alla tutela del patrimonio. Ogni anno registra più di 300 cause.

La donna viene ricordata per aver seguito la fine dei matrimoni di personaggi noti nel mondo dell’imprenditoria e vip del mondo dello spettacolo. Fra i più famosi, si è occupata del divorzio di Romina Power ed Albano Carrisi; Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker; Stefano Bettarini e Simona Ventura; Flavio Briatore con Elisabetta Gregoraci.

Scrive per Il Giornale di Montanelli dal 1987 al 2017, alternandosi anche alla redazione de La Voce e de L’Indipendente. Tra le sue collaborazioni giornalistiche ricordiamo Libero, Il Sole 24 Ore, il magazine Io Donna del Corriere della SeraOggi e Chi. Cura la rubrica Coppie di fatto sul settimanale Chi. Partecipa al programma Le Belve, condotto da Francesca Fagnani.

Autrice di diversi libri sul diritto di persona e della famiglia, come Separiamoci insieme (1996);  Diritti diversi: la legge negata ai gay (2009); Dall’amore all’amore, il diritto di famiglia per tutti (2014).

E’ ricordata per essere anche l’ex suocera di Raoul Bova, sposato con sua figlia Chiara dal 2000 al 2013. Ma a parlarci di lei non sarà certamente il rapporto con Raoul Bova, Annamaria Bernardini De Pace chi è oggi, quanti anni ha, con chi è sposata, figli, origini, famiglia, madre, padre e fratello, sarà la sua biografia a rivelarcelo.

Chi è Annamaria Bernardini De Pace: biografia, età, compagno, figlie, origini, vita privata e contatti

Per scrivere una biografia e sapere chi è Annamaria Bernardini De pace, Instagram, curriculum e interviste, ci saranno utili per scoprire innanzitutto età origini, vita privata, compagno, figlie e stipendio.

Nata a Perugia il 23 Aprile 1948 sotto il segno zodiacale del Toro. La famiglia ha origini pugliesi. Il padre Nicola è un magistrato, la mamma Isabella è un avvocato. Lo stesso nonno era Colonnello dei Carabinieri. E’ molto legata alle sue origini pugliesi e cresce con l’amore dei suoi tre fratelli più piccoli, Alfredo, Giorgio e Luciano che si occupano di editoria e di pubblicità.

Donna di bell’aspetto, dai lunghi capelli mori ondulati, sguardo intenso e caratterizzato da un filo di trucco. Fisico asciutto, ha uno stile sobrio ed elegante. Ama indossare anche capi ed accessori costosi. In un’intervista ha dichiarato di indossare un diamante da 23 carati, dal valore di ben 400 mila euro.

Il profilo Instagram di Annamaria Bernardini De pace è molto curato. L’avvocato non solo si mostra come figura pubblica e professionale, ma ama condividere anche attimi della sua quotidianità, mostrandosi nei panni di “mamma” e “nonna”, con i suoi quattro nipoti. Non mancano scatti immersi nella natura, che esprimono la sua personalità e senso di libertà.

Circa le curiosità sul suo conto sappiamo che soffre di claustrofobia. Per questo di particolare interesse è il suo attico di 300 metri quadri nel cuore del centro storico della città di Milano. Definisce la sua casa come un monolocale di lusso per signora. Una casa aperta, un unico ambiente lussuoso e molto spazioso. Confessa difatti: “Nessuno ha mai capito il mio desiderio di apertura. Soffro di claustrofobia e volevo una casa aperta tutta per me”.

Da piccola avrebbe voluto fare la ballerina. Ama sorridere e le persone che sorridono. Colleziona rane (anche vive), gelsomini, rose, penne stilografiche e campanelli di biciclette. E’ molto “golosa” ed amante del buon cibo, soprattutto del cioccolato, che conserva, insieme al caviale e allo champagne, nel suo frigorifero d’oro e swarovski.

La sua carriera non ha un inizio facile. Nel 1970 abbandona l’Università di Giurisprudenza per sposarsi. Le mancano 18 esami, che con capacità e determinazione consegue laurendosi nel 1978.

Della sua vita privata e sentimentale, sappiamo che è stata sposata, l’ex marito di Annamaria Bernardini De Pace è Francesco Giordano, con cui ha due figlie, Francesca e Chiara.  Il compagno dell’avvocato è stato suo professore di diritto romano ai tempi dell’Università. I due si innamorano follemente e convolano a nozze nel 1970. Tuttavia il matrimonio non va a buon fine. Nel 1976 si separa e decide di continuare a studiare.

Formazione professionale della Bernardini De Pace

Vista in diversi programmi televisivi e talk show, spesso presenta a La 7 a Piazza Pulita e Non è  L’Arena, Annamaria Bernardini De Pace chi è oggi, lo deve dunque non solo alle sue capacità in diritto ma anche in materia di giornalismo e comunicazione. Ripercorriamo la sua formazione.

Nel 1978 si laurea in Giurisprudenza. Per un po’ di anni lavora nello studio legale dei genitori, anch’essi avvocati. La svolta avviene nel 1989, quando fonda a Milano un suo Studio Legale.

Dalla sua fondazione sono passati ben più di 30 mila casi, molti dei quali VIP, con parcelle milionarie. Afferma che il segreto del suo successo è che: “non bisogna essere solo competenti a livello tecnico-giuridico ma bisogna essere determinate, tenaci e autocritiche, senza mai perdere una causa!”

Oltre ad essere un avvocato è anche un’apprezzata saggista e giornalista. E’ iscritta all’albo dei pubblicisti. Ottiene la sua prima grande soddisfazione nel 1987, quando viene contattata da Indro Montanelli, il quale le consiglia di scrivere di matrimoni e divorzi. Le offre di scrivere per il suo quotidiano; con Il Giornale di Montanelli inizia una collaborazione dal 1987 al 2017 (alternate dalla collaborazione con la Voce e l’Indipendente).

Spesso scrive anche per quotidiani e settimanali come Libero, Il Sole 24 Ore, il magazine Io Donna del Corriere della SeraOggi e Chi.

E’ autrice anche di diversi libri, legati alle questioni matrimoniali. Ricordiamo Separiamoci insieme (1996);  Diritti diversi: la legge negata ai gay (2009); Dall’amore all’amore, il diritto di famiglia per tutti (2014). Nel 2012 lancia il blog Dall’amore all’amore, legato a corsi prematrimoniali non religiosi.

Per quanto riguarda lo stipendio di Annamaria Bernardini De Pace, sappiamo che ha un guadagno altissimo per ogni causa affrontata. Addirittura rivela che per un singolo divorzio è riuscita a guadagnare 1.000.000 di euro.

Programmi e interviste, Annamaria Bernardini De Pace, chi è in TV

Dal tribunale alla televisione, avvocato di successo e opinionista ricercato, è stata anche al centro del gossip per via del matrimonio di una delle sue figlie con Raoul Bova, Annamaria Bernardini De Pace, chi è lo dimostra chiaramente anche in quell’occasione poco piacevole.

In passato Raoul l’aveva querelata per “danno d’immagine”, dopo che l’avvocato aveva pubblicato una serie di lettere, su Il Giornale, definendolo un “genero degenerato”.

E’ intervenuta anche sul caso Genovese affermando: “Nessuno è obbligato ad andare alle feste, nessuno è stato trascinato lì per forza.”

In molti interventi ha dichiarato che nel corso del tempo ha cambiato il suo cliente ideale da difendere. Se inizialmente pensava che la parte debole della coppia fosse la donna, ad oggi afferma che sono gli uomini ad aver bisogno di maggior aiuto, contro le donne che tentano di sfruttare al massimo il loro patrimonio.

Anagrafica Principale
Ha origini pugliesi ma è nata a Perugia il 23 Aprile 1948. Laureata in Giuriprudenza a Perugia nel 1978, inizia la sua straordinaria carriera di successo, fino a diventare la leader indiscussa fra gli avvocati matrimonialisti. Nel 1989 fonda a Milano lo Studio Legale Bernardini De Pace, specializzato in diritto della famiglia, della persona e alla tutela del patrimonio. Ogni anno registra più di 300 cause.
Nome e CognomeAnnamaria Bernardini De Pace
Data di nascita23/04/1948
Luogo di nascitaperugia
Professioneavvocato, saggista, giornalista
Anagrafica Principale
Ha origini pugliesi ma è nata a Perugia il 23 Aprile 1948. Laureata in Giuriprudenza a Perugia nel 1978, inizia la sua straordinaria carriera di successo, fino a diventare la leader indiscussa fra gli avvocati matrimonialisti. Nel 1989 fonda a Milano lo Studio Legale Bernardini De Pace, specializzato in diritto della famiglia, della persona e alla tutela del patrimonio. Ogni anno registra più di 300 cause.
Nome e CognomeAnnamaria Bernardini De Pace
Data di nascita23/04/1948
Luogo di nascitaperugia
Professioneavvocato, saggista, giornalista
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Antonella Acernese Studentessa di Lettere Moderne alla Federico II di Napoli. Sono cresciuta a contatto con libri d'ogni genere, sviluppando amore verso le lettere e il potere della loro combinazione. Ho iniziato a collaborare con testate giornalistiche e scrivendo su blog, sin da giovanissima,. L'obiettivo di affermarmi nel mondo lavorativo, in qualità di giornalista, è la mia più grande motivazione . Fortemente affascinata dall'essere attiva sul campo e vigile nello sguardo nei confronti della realtà. Mi appassionano i dettagli, i retroscena, la possibilità di scoprire antefatti e di non arrestarsi mai, in tale ricerca. La dedizione nella ricerca costante dei dettagli è alla base della rubrica di Attualità che curo: "Le biografie dei personaggi". Curiosità, fatti e i loro mondi da scoprire, mi affascinano e mi stimolano nell'addentrarmi in essi e narrarli. Dico da sempre e senza remore, di essere nata per scrivere, per fondere insieme questa mia passione alla volontà di contribuire ad un servizio pubblico, ad informare e far conoscere. Scrittura pulita, chiara e rispettosa, un plain language, è ciò a cui miro nella stesura degli articoli, affinché cronaca e notizie possano essere consumate da tutti, senza alcun ostacolo di chiarezza. Leggi tutto