• Andreotti
  • Mazzone
  • Califano
  • Paleari
  • Pasquino
  • Casciello
  • Alemanno
  • Quaglia
  • Meoli
  • Ward
  • Bonanni
  • Romano
  • Quarta
  • Bruzzone
  • Boschetti
  • Napolitani
  • Leone
  • De Luca
  • Ferrante
  • Barnaba
  • Valorzi
  • Santaniello
  • Gnudi
  • Carfagna
  • Scorza
  • Bonetti
  • Liguori
  • Gelisio
  • Antonucci
  • Rinaldi
  • Buzzatti
  • Cocchi
  • Tassone
  • Miraglia
  • Romano
  • Coniglio
  • Cacciatore
  • Baietti
  • Falco
  • Algeri
  • Rossetto
  • Dalia
  • de Durante
  • Crepet
  • Grassotti
  • di Geso
  • Chelini
  • Catizone
  • De Leo

Chi è Simona Tabasco: età, altezza, fidanzato, film e fiction

Letizia Liguori 10 Gennaio 2022
L. L.
27/01/2022

Attrice nella fiction DOC, chi è Simona Tabasco oggi: età, altezza, peso, fisico, origini, fidanzato, famiglia, fratello, madre, padre, film e fiction.



Esordisce nel 2013 nella serie “Fuoriclasse2” e “É arrivata la felicità” regia di R. Milani e F. Vicario con Claudia Pandolfi e Claudio Santamaria. Interpreta una frizzante estetista napoletana, Nunzia Esposito detta Nancy  che “ruba” il fidanzato a Cristiana (alias Myriam Catania).

Il trionfo cinematografico giunge  con il film “Perez.” di Edoardo De Angelis per il quale riceve il Premio Guglielmo Biraghi ai Nastri d’argento 2015. Ha la possibilità a soli 21 anni di lavorare con un cast formidabile formato da Luca Zingaretti, Marco D’Amore e Massimiliano Gallo. Quest’ultimo collega, presente insieme alla nostra protagonista nel progetto “I bastardi di Pizzofalcone” (2016/2021).

Ultimo successo televisivo dell’attrice però è sicuramente il ruolo nella serie “Doc-Nelle tue mani” nel quale lavora con Luca Argentero, Pierpaolo Spollon e Silvia Mazzieri colleghi ma anche amici!

Ma a rivelarci davvero tutto sul suo conto non sarà solo la carriera professionale a partire da Fuoriclasse, É arrivata la felicità, Doc-Nelle tue mani, Simona Tabasco chi è oggi, quanti anni ha, dove vive, origini, vita privata, fidanzato, sarà la sua biografia a rivelarcelo.

Chi è Simona Tabasco oggi: età, altezza, peso, fisico, origini, famiglia, fidanzato e vita privata

Per mettere a fuoco la biografia e sapere chi è Simona Tabasco, Instagram, Facebook e Twitter ci aiuteranno innanzitutto a conoscere età, altezza, peso, fisico, origini, dove vive, fidanzato, famiglia e tutto ciò che c’è da sapere sulla sua vita privata.

Nasce a Napoli il 5 aprile 1994 sotto il segno zodiacale dell’Ariete. É alta 165 cm mentre il peso non è noto.

L’attrice partenopea ha tratti marcati, occhi marroni che conferiscono allo sguardo una profonda intensità. I capelli castani lunghi incorniciano il volto ovale mettendo in evidenza i zigomi alti e le labbra carnose.

Per quanto riguarda le origini, è una napoletana doc, la sua famiglia è composta da quattro membri, papà Antonio, grafico pubblicitario, mamma impiegata, fratello gemello Marco, del quale l’attrice dice: “si è preso tutta l’altezza e gli occhi verdi, è bello come il sole”.

Il profilo Instagram di Simona Tabasco è seguito da 102 mila follower. Condivide con i suoi fan foto di set, promuove i suoi ultimi lavori ma anche opere d’arte e riflessioni che l’attrice condisce sempre con una sana ironia.

Della vita privata e sentimentale dell’attrice non si sa molto di certo. A ventuno anni ha convissuto con un compagno non noto ma voci sosterrebbero che il fidanzato di Simona Tabasco sia Rodrigo D’Erasmo, violinista e compositore degli Afterhours. Conferme non sono mai stata date da nessuno dei due seppur siano stati visti insieme e ci siano dei post sui rispettivi social a fomentare l’ipotesi. Attualmente lui segue lei sui social ma non viceversa.

Chi era prima la Tabasco: formazione e titoli di studio

Se molti la ricordano per via della serie Doc, Simona Tabasco chi è oggi come attrice e cosa ha fatto per attivare ad essere quella che è ora, non tutti lo sanno. Non tutti conoscono la sua formazione, cerchiamo insieme di ricostruirla assieme.

Non ha mai voluto fare l’attrice, le è capitato per caso dichiara durante un’intervista. Le è capitato all’età di sedici anni facendo dei provini e l’avevano presa per una serie che non si è mai più girata. Da quel momento ha iniziato a pensarci seriamente.

Innanzitutto nel 2012 partecipa ad uno stage di recitazione con G. Veronesi e S. Rubini, l’anno successivo segue un corso di movimento scenico teatrale diretto da C. Mazzenga e un altro corso presso C.I.A.P.A. diretto da G. Brunialto. Continua a studiare recitazione presso “Metodo Costa” diretto da M. Bordoni e a partire dal 2012 fino al 2014 studia al “Centro Sperimentale di Cinematografia” di Roma.

Perfeziona la sua formazione con “Approfondimento sul metodo Meisner” diretto da Javier Galitò presso Cava. Infine con la regia di P. Sepe partecipa a “Amleto” e “Le conseguenze di Macbeth” (2019). Ed è proprio durante il 2019 che la nostra protagonista riceve il premio come attrice rivelazione dell’anno in occasione del Social World Film Festival.

Film e fiction, Simona Tabasco chi è oggi in tv e al cinema

Dalla televisione al cinema chi è Simona Tabasco come attrice lo dimostrano le sue capacità in tutte le sue fiction fino una delle ultime Doc Nelle tue mani. Ma quali sono gli altri suoi ultimi lavori? Conosciamola meglio proprio nel ruolo di Elisa Russo che le ha fornito un enorme successo di pubblico.

Elisa è una specializzanda in medicina interna ed è un personaggio con un passato alle spalle non facile. É cresciuta in una famiglia con dei genitori molto anziani e una sorella poco presente, anzi quasi completamente assente. Lei soffre di tutto questo ma senza mai farlo vedere agli altri. Di fatti negli anni ha costruito una corazza che le ha permesso di raggiungere degli obiettivi. Però è un medico molto preparato ma poco empatico.

Lavori al cinema sono “I babysitter” (2016) regia di G. Bognetti e “Bob & Marys” regia di F. Prisco. Invece ultimissimo “Lacci” (2020) con la regia di D. Luchetti cast formidabile con Luigi Lo Cascio e Alba Rohrwacher.

Partecipa inoltre a vari videoclip musicali: “Rose Viola” di Ghemon (2018) e “Vento del Sud” di Tiromancino (2019).

Ma è in televisione che negli ultimi anni ha riscosso successo con le fiction Rai in particolar modo ma non solo. In primis con “I bastardi di Pizzofalcone” dalla prima sino alla terza stagione nel 2021 e “Doc -Nelle tue mani”. Poi “1994” regia di C.Noce -Sky (2019) e “Luna Park” regia di A. Negri e L. D’Agostino produzione Netfilx (2021).

Anagrafica Principale
Nasce a Napoli il 5 aprile 1994 sotto il segno zodiacale dell'Ariete. É alta 165 cm. Si forma presso il Centro Sperimentale di Cinematografia a Roma. Esordisce al cinema con "Perez" regia di E. De Angelis e in televisione con una piccola parte in "Fuoriclasse2". Successivamente sul piccolo schermo appare in "É arrivata la felicità", "I bastardi di Pizzofalcone", "1994", "Doc nelle tue mani", "Luna Park". Al cinema dopo il debutto seguono anni più tardi "I babysitter", "Bob & Marys" e "Lacci".
Nome e CognomeSimona Tabasco
Data di nascita05/04/1994
Luogo di nascitaNapoli
ProfessioneAttrice
Anagrafica Principale
Nasce a Napoli il 5 aprile 1994 sotto il segno zodiacale dell'Ariete. É alta 165 cm. Si forma presso il Centro Sperimentale di Cinematografia a Roma. Esordisce al cinema con "Perez" regia di E. De Angelis e in televisione con una piccola parte in "Fuoriclasse2". Successivamente sul piccolo schermo appare in "É arrivata la felicità", "I bastardi di Pizzofalcone", "1994", "Doc nelle tue mani", "Luna Park". Al cinema dopo il debutto seguono anni più tardi "I babysitter", "Bob & Marys" e "Lacci".
Nome e CognomeSimona Tabasco
Data di nascita05/04/1994
Luogo di nascitaNapoli
ProfessioneAttrice
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Letizia Liguori Sono una studentessa di Lettere Moderne. Ho scelto questa facoltà per la mia passione più grande: la scrittura. Credo nel potere delle parole per cambiare il mondo, perché queste hanno una forza innata. Nel corso della mia vita, la scrittura è stata uno strumento di evasione: mi ha consolato nei momenti difficili e aiutato quando necessitavo di un consiglio. Maturando ho capito la sua importanza: raccontare idee che smuovano le coscienze. Le mie giornate da adolescente sono state influenzate dalle storie dei deboli di De Andrè, della poesia fatta canzone di Guccini, dal cinema con regia cristallina di Sorrentino e dalla lettura dei classici. Grazie alla lettura riesco ad allontanarmi dalla realtà presente ricercando un altrove nelle epoche passate. Credo che le parole siano un mezzo importante per conoscere sé stessi e gli altri, i vocaboli sono sempre stati la mia difesa, la mia ancora di salvezza. Il mio obiettivo è quello di impiegarli per rendere edotto ed informato il lettore lasciandogli una traccia, un punto di vista, seppur rivolto ad un unico e singolo individuo. Leggi tutto