• Califano
  • Quarta
  • Buzzatti
  • De Leo
  • Algeri
  • Catizone
  • Coniglio
  • Scorza
  • Romano
  • Grassotti
  • Ward
  • Liguori
  • Rossetto
  • Carfagna
  • Gnudi
  • Bonanni
  • Napolitani
  • Antonucci
  • Andreotti
  • Baietti
  • Valorzi
  • Ferrante
  • Crepet
  • Tassone
  • Romano
  • Boschetti
  • Cacciatore
  • Quaglia
  • Falco
  • Alemanno
  • Rinaldi
  • Santaniello
  • Bruzzone
  • de Durante
  • Cocchi
  • Barnaba
  • Pasquino
  • Meoli
  • Dalia
  • Mazzone
  • De Luca
  • Gelisio
  • Leone
  • Bonetti
  • Chelini
  • Paleari
  • di Geso
  • Miraglia
  • Casciello

Chi è Valentina Bellè: età, altezza, fidanzato e vita privata

Letizia Liguori 28 Marzo 2022
L. L.
28/05/2022

Si chiama Olivia nella fiction Volevo fare la rockstar, ecco chi è Valentina Bellè nella vita privata: biografia, origini, età, peso, altezza, genitori, fidanzato, filmo film e serie tv.



Esordisce al cinema nel 2014 nel film “La buca” per la regia di Daniele Ciprì nei panni di Arianna e in “La vita oscena” di Renato De Maria.

L’anno seguente lavora con Paolo e Vittorio Taviani nel film “Meraviglioso Boccaccio“, nel cast anche Carolina Crescentini, Francesca Agostini, Vittoria Puccini, Lino Guanciale e Miriam Dalmazio. Con gli stessi registi lavorerà anche due anni dopo in “Una questione privata” (2017) con Luca Marinelli nel ruolo Fulvia. Film tratto dall’omonimo romanzo di Beppe Fenoglio, presentato alla 12/a edizione della Festa del cinema di Roma.

Altri film degni di nota sono “Il permesso-48 ore fuori” di Claudio Amendola, “Amori che non sanno stare al mondo” di Francesca Comencini, nel film anche Camilla Seminio Favro.

In televisione appare per la prima volta nel 2015 in serie quali “La narcotici” e nel ruolo di protagonista di Adele Alibrandi in “Grand Hotel“, nel cast anche Dario Aita, Pierpaolo Spollon, Barbara Ronchi e Flavio Furno. Seguono nel 2016  “I Medici” nelle vesti di  Lucrezia Tornabuoni e in “Sirene” al fianco di Luca Argentero.

Ma a raccontarci di lei non sarà solo la sua filmografia, ma anche le serie tv, fiction e film, Valentina Bellè chi è oggi, quanti anni ha, dove vive, origini, vita privata e se ha un fidanzato, sarà la sua biografia a rivelarcelo.

Chi è Valentina Bellè: biografia, età, altezza, peso, fisico, origini, genitori, padre, madre, fidanzato e vita privata dell’attrice

Per mettere a fuoco la biografia e sapere chi è Valentina Bellè, Instagram, Facebook e Twitter ci aiuteranno innanzitutto a conoscere età, altezza, peso, fisico, origini, dove vive, fidanzato e famiglia.

Nasce a Verona il 16 aprile del 1992 sotto il segno zodiacale dell’Ariete. É alta 176 cm e pesa circa 65 kg.

L’attrice trentenne ha un viso incantevole, sguardo magnetico, labbra carnose che nascondo un sorriso coinvolgente. Il fisico longilineo e snello e il portamento da modella la rendono una bellezza delicata e al tempo stesso affascinante.

Il padre di Valentina Bellè è di origine italiane, la madre tedesca e ha quattro sorelle. Sin da ragazza ha voluto intraprendere la carriera di attrice. Il suo obiettivo non era quello di diventare famosa, infatti durante un’intervista dichiara “Volevo recitare e basta. Tutto il resto è un inconveniente”.

Per quanto riguarda le sue passioni sappiamo che ce ne sono molte. A partire dall’equitazione sino al canto ma anche la fotografia e per finire il disegno e l’arte. La sua voce ha catturato tutti i telespettatori nel 2020 durante la cerimonia al Quirinale. Ha letto con un’intensità incredibile, un estratto del libro di Helga Schneider “Lasciami andare, madre” scritto nel 2001, in occasione della “Giornata della Memoria”.

Il profilo Instagram di Valentina Bellè è seguito da più di 73 mila followers. Condivide scatti sia della sua vita lavorativa e che privata. É interessante notare che nella sua bio scrive “Quel che posto non mi rappresenta”. Potremmo dedurre che il messaggio sia quello di comunicare: ciò che traspare dai social è solo una piccola parte della vita dell’attrice.

Per quanto riguarda la vita amorosa e sentimentale dell’attrice non si conosce molto, se non niente a riguardo attualmente. Non è nota l’identità del fidanzato di Valentina Bellè, né tantomeno se ne abbia uno. Non sappiamo dunque se sia impegnata ma in passato ha avuto una storia con un musicista di nome Ludovico ma a causa della lontananza e degli impegni, la loro relazione è finita. Ad oggi probabilmente preferisce avere la sua privacy e che a far parlare di sé sia il suo lavoro d’attrice.

Formazione e titoli di studio dell’attrice Bellè

Nonostante sia nota al grande pubblico per via delle sue innumerevoli partecipazioni in televisione con film e fiction, Valentina Bellè chi è oggi come attrice, sono in pochi a saperlo. Scopriamo insieme i suoi titoli di studio e come ha compiuto i suoi primi passi nel mondo dello spettacolo.

Sin da piccola dimostra interesse per l’arte, difatti avrebbe voluto iscriversi al liceo artistico, ma suo padre non le ha permesso di intraprendere quella strada. Ha iniziato dunque la sua formazione scolastica frequentando il liceo classico ma non essendo motivata alla fine del secondo superiore ha cambiato e si è iscritta al liceo europeo, indirizzo giuridico-economico.

Racconta durante un’intervista “Non l’ho scelto per vocazione, ma dovevo scappare: sono andata nella prima scuola disponibile”. Finito il liceo inizia a studiare recitazione e  lavora come modella, prendendo parte a sfilate e servizi fotografici.

Nel 2012 l’attrice si trasferisce a New York per quattro mesi, dove frequenta la Lee Strasberg Theatre and Film Institute approfondendo gli studi di recitazione.

Nell’agosto del 2012 partecipa a un laboratorio di Robert Castle a Vienna. Qualche mese dopo prende parte ad un seminario diretto da Michael Margotta a Roma. E grazie a questa esperienza, lavora con lui alla preparazione per l’audizione al CSC, però viene rifiutata.

Con lo stesso attore americano, lavora a Torino, per un mese, come traduttrice nella produzione di uno spettacolo teatrale.

Parte dunque per Londra per imparare l’inglese britannico e tentare l’ingresso alla Royal Academy of Dramatic Art, ma fa ritorno a Roma per entrare al Centro Sperimentale di Cinematografia, essendosi liberato un posto.

L’attrice è stata premiata come miglior attrice protagonista nel 2014 al Roma Web Fest 7, per la serie web Under, diretta da Ivan Silvestrini.

Filmografia, film e serie tv, Valentina Bellè: chi è oggi in tv

Dal cinema alla televisione, chi è Valentina Bellè oggi sarà sicuramente la sua filmografia e il curriculum ricco di partecipazioni, in progetti importanti a raccontarcelo. Conosciamola meglio nel ruolo di Olivia Mazzuccato nella fiction su Rai2: “Volevo fare la rockstar”. E poi scopriamo insieme quali sono i suoi ultimi lavori al cinema e le apparizioni sul piccolo schermo.

Interpreta Olly, una ragazza madre che all’età di sedici anni ha messo al mondo due bambine: Viola e Emma. Ha un nucleo familiare sgangherato, una madre ex alcolizzata, un padre inesistente e un fratello più piccolo del quale si è sempre presa cura. É in crisi esistenziale in quanto si è trovata a diventare adulta troppo in fretta. Non solo per crescere le sue due figlie gemelle, ma anche per occuparsi di certe responsabilità. Oltretutto nella seconda stagione le figlie diventano adolescenti, avvicinandosi sempre più all’età della mamma quando sono nate. Oliva non riesce a relazionarsi con loro come prima, nascono i primi conflitti tipici di quell’età. Inoltre la protagonista sente sempre di più il peso di non aver potuto completare gli studi e per questo si iscrive ad una scuola serale.

Nel 2010 grazie alla sua agenzia Valentina Bellè appare nel video musicale del brano Arriverà dei Modà, per la regia di Gaetano Morbioli, al fianco di Davide Silvestri. Inoltre nel 2017 è ospite di una puntata del programma Stasera Casa Mika, condotto dal cantante.

Nel 2018 interpreta Dori Ghezzi, nel docu-film “Fabrizio De André – Principe libero” diretto da Luca Facchini. L’anno seguente è in “Dolceroma” di Fabio Resinaro, “L’uomo del labirinto” di Donato Carrisi al fianco di Toni Servillo e Dustin Hoffman e infine nella miniserie Catch-22, per la regia di George Clooney.

Prende parte al film Netflix “Il Divin Codino” (2021) e nei cortometraggi “La Napoli di mio padre” (2020), L’ultimo spegne la luce (2021) e Miranda’s Mind (2022). Appare in “Romulus2” e ad oggi sta girando insieme a Gaia Girace per la Disney+ la serie The Good Mothers che racconta la ‘ndrangheta dal punto di vista delle donne.

Anagrafica Principale
Nasce a Verona il 16 aprile del 1992 sotto il segno zodiacale dell'Ariete. É alta 176 cm e pesa circa 65 kg. Esordisce al cinema nel 2014 nel film "La buca" per la regia di Daniele Ciprì. L'anno seguente giunge il debutto sul piccolo schermo in serie come "La narcotici" e "Grand Hotel". Nota per "Una questione privata" (2017), Il permesso - 48 ore fuori (2017), Sirene (2017), Fabrizio De André - Principe libero (2018), L'uomo del labirinto (2019), Catch-22 (2019) e Volevo fare la rockstar (2019 - 2022),
Nome e CognomeValentina Bellè
Data di nascita16/04/1992
Luogo di nascitaVerona
ProfessioneAttrice
Anagrafica Principale
Nasce a Verona il 16 aprile del 1992 sotto il segno zodiacale dell'Ariete. É alta 176 cm e pesa circa 65 kg. Esordisce al cinema nel 2014 nel film "La buca" per la regia di Daniele Ciprì. L'anno seguente giunge il debutto sul piccolo schermo in serie come "La narcotici" e "Grand Hotel". Nota per "Una questione privata" (2017), Il permesso - 48 ore fuori (2017), Sirene (2017), Fabrizio De André - Principe libero (2018), L'uomo del labirinto (2019), Catch-22 (2019) e Volevo fare la rockstar (2019 - 2022),
Nome e CognomeValentina Bellè
Data di nascita16/04/1992
Luogo di nascitaVerona
ProfessioneAttrice
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Letizia Liguori Sono una studentessa di Lettere Moderne. Ho scelto questa facoltà per la mia passione più grande: la scrittura. Credo nel potere delle parole per cambiare il mondo, perché queste hanno una forza innata. Nel corso della mia vita, la scrittura è stata uno strumento di evasione: mi ha consolato nei momenti difficili e aiutato quando necessitavo di un consiglio. Maturando ho capito la sua importanza: raccontare idee che smuovano le coscienze. Le mie giornate da adolescente sono state influenzate dalle storie dei deboli di De Andrè, della poesia fatta canzone di Guccini, dal cinema con regia cristallina di Sorrentino e dalla lettura dei classici. Grazie alla lettura riesco ad allontanarmi dalla realtà presente ricercando un altrove nelle epoche passate. Credo che le parole siano un mezzo importante per conoscere sé stessi e gli altri, i vocaboli sono sempre stati la mia difesa, la mia ancora di salvezza. Il mio obiettivo è quello di impiegarli per rendere edotto ed informato il lettore lasciandogli una traccia, un punto di vista, seppur rivolto ad un unico e singolo individuo. Leggi tutto