• Buzzatti
  • Napolitani
  • Dalia
  • Romano
  • Baietti
  • Barnaba
  • Santaniello
  • Paleari
  • Crepet
  • Rinaldi
  • Cocchi
  • Cacciatore
  • Chelini
  • Quaglia
  • Pasquino
  • Rossetto
  • Ward
  • Romano
  • De Luca
  • Alemanno
  • Scorza
  • Coniglio
  • Gnudi
  • Leone
  • Casciello
  • de Durante
  • Andreotti
  • Tassone
  • Carfagna
  • Califano
  • Quarta
  • Algeri
  • Grassotti
  • Liguori
  • Ferrante
  • Antonucci
  • Bonetti
  • Bruzzone
  • Meoli
  • di Geso
  • Gelisio
  • Catizone
  • De Leo
  • Falco
  • Bonanni
  • Miraglia
  • Boschetti
  • Valorzi
  • Mazzone

Chi è Marina Crialesi: età, genitori, marito, film e serie tv

Letizia Liguori 19 Febbraio 2022
L. L.
23/05/2022

É Olga Francesio in Lea - Un nuovo giorno, ecco chi è Marina Crialesi oggi nella vita privata: biografia, età, fisico, altezza, peso, origini, genitori, marito dell'attrice.



In televisione appare per la prima volta nel 2009 come presentatrice su Italia 1 in “The Look Of The Year“.

Lavora in numerose serie televisive come “Il Confine” e “I  Bastardi di Pizzofalcone” di Carlo Carlei e “Solo” di Michele Alhaique.

A renderla nota al grande pubblico però,  è sicuramente il ruolo dell’avvocato Beatrice Lucenti in “Un Posto Al Sole”. Una donna cinica e ambigua, con un comportamento austero, ha il ruolo di coordinatrice nell’ufficio legale e nasconde di avere una relazione con l’avvocato Enriquez.  NIko (alias Luca Turco) si invaghisce di Beatrice, che ricambia qualche bacio, ma sembra più usarlo per far ingelosire l’avvocato.

Esordisce nel 2012 al cinema nel film “Sospese” per la regia di Valerio Orsolini e Ennio Pontis nel suo ruolo omonimo. Segue nel 2017 il film “Made in Italy” nel ruolo di Miriam per la regia di Luciano Ligabue.

Nel 2019 è nel film “Duisburg – Linea di sangue” per la regia di Enzo Monteleone e nella serie “Zerozerozero” per la regia di Stefano Sollima e J. Metz nel ruolo di Rosaria.

Nel 2022 è al fianco di Anna Valle, Eleonora Giovanardi e Daniela Morozzi in Lea – Un nuovo giorno nel ruolo di Olga.

Ma a raccontarci di lei non sarà solo la sua filmografia, fiction e film, Marina Crialesi chi è oggi, quanti anni ha, dove vive, origini, vita privata, se ha un marito, sarà la sua biografia a rivelarcelo.

Chi è Marina Crialesi oggi: biografia, età, altezza, fisico, origini, genitori, marito e vita privata

Per mettere a fuoco la biografia e sapere chi è Marina Crialesi, Instagram, Facebook e Twitter ci aiuteranno innanzitutto a conoscere età, altezza, peso, fisico, origini, dove vive, marito e famiglia.

Nasce a Lamezia Terme il 29 settembre del 1989 sotto il segno della Bilancia. É alta 174 cm ma il peso non è noto.

L’attrice di una bellezza mozzafiato, sguardo magnetico, sorriso contagioso, il classico volto mediterraneo che incanta i telespettatori.

La nostra protagonista è originaria della Calabria precisamente di Gizzeria. Si trasferisce dal 1999 insieme alla famiglia, per vari anni a Rimini e ad oggi vive a Roma.

Quando si trasferisce in Emilia Romagna all’età di dieci anni non riesce a integrarsi a scuola e con i suoi coetanei, i quali la prendono in giro per via delle sue origini meridionali definendola “terrona”. La ragazzina così vivace e ribelle che era, va lentamente scomparendo rinchiudendosi in una bolla di totale mutismo. Proprio in quel periodo viene ricoverata in ospedale per una decina di giorni, causa stress emotivo a detta dei medici. Questi sono gli unici che le credono, né la madre Francesca, né il padre Giovanni, né gli insegnati le danno il giusto sostengo.

Il profilo Instagram di Marina Ciarlesi è seguito attualmente da 50,2 mila follower. Condivide moltissime foto sia di sé stessa in tutta la sua bellezza ma anche con il marito, tanto amato.

Amicizia speciale dell’attrice è quella con Bebe Vio, campionessa paralimpica, mondiale ed europea.

Per quanto riguarda la vita privata e sentimentale dell’attrice è nota la relazione con il figlio di Walter Zenga. Il marito di Marina Crialesi è Nicolò Zenga, si sono sposati il 21 novembre del 2021 a Roma in comune dal sindaco d’eccezione Bebe Vio. Alla cerimonia non era presente nessun membro delle rispettive famiglie, solo tre testimoni a testa e le damigelle.

Formazione e titoli di studio dell’attrice Crialesi

Nonostante sia molto conosciuta per via di Un posto al sole, Marina Crialesi chi è oggi come attrice nei suoi film non tutti lo sanno. Conosciamo meglio la sua formazione.

La sua passione per la recitazione è nata inconsciamente durante gli anni del liceo. Aveva iniziato un corso di teatro per i crediti formativi ed essendo sempre stata un’appassionata di cinema, ogni settimana a Rimini, città dove è cresciuta, organizzava insieme alle sue amiche, serate dedicate ai film. Racconta poi “a 20 anni la svolta, stavo preparando i test per entrare a medicina, ma una mattina mi svegliai con la consapevolezza di essere un’attrice e che questa era la mia strada”. La recitazione è “la mia linfa vitale” e proprio i virtù di questa passione non ha mai smesso di studiare.

Nel 2010 ha studiato presso il CTA-Centro Teatro Attivo a Milano, l’anno dopo ha frequentato la scuola di recitazione Jenny Tamburi e nel 2012 uno stage intensivo con Anna Strasberg.

Ed è proprio in questi anni dal 2012 al 2016 che è presente a teatro in “Scherzi in versi, e come se” di A. Bardani, “Checoviana” di M. Bianchi e infine in “Dark Experiment” di N. Ragone.

Si è formata presso l’Accademia Teatro Azione a Roma diplomandosi nel 2014. Successivamente ha approfondito la sua formazione con una Masterclass diretta da Pupi Avati.

Filografia, film e serie tv, Marina Crialesi: chi è oggi in tv

Dalla soap opera sino al cinema d’autore, chi è Marina Crialesi oggi al cinema e in tv, la sua filmografia può raccontarcelo e testimoniarcelo. Quali sono i suoi ultimi lavori e cosa è cambiato nella sua vita? Conosciamola prima approfonditamente proprio nel ruolo di Olga Francesio nella fiction Lea- Un Nuovo giorno.

Interpreta un’infermiera dedita al suo lavoro ma con il tarlo fisso di ricercare l’uomo della sua vita, il grande amore. Sempre intenta a nuove relazioni che puntualmente non hanno gli esiti sperati. Una ragazza semplice e allegra che con il suo accento emiliano-romagnolo caratterizza il personaggio con toni più gioiosi rispetto al contesto lavorativo.

Nel cortometraggio “Al giorno d’oggi il lavoro te lo devi inventare” è co-protagonista al fianco di Francesco Aiello per la regia di M. Vitale. Altri progetti di corto sono “Sottovoce” di F. Benvenuto e Pezzi Di Me” regia di M. Daravianko.

Anagrafica Principale
Nasce a Lamezia Terme il 29 settembre del 1989 sotto il segno della Bilancia. É alta 174 cm. Calabrese di nascita, è cresciuta a Rimini ed oggi vive a Roma. Giunge la notorietà grazie al ruolo di Beatrice nella soap opera italiana ’Un posto al sole’. Ha recitato in "Duinsburg Linea di Sangue" per la di regia Enzo Monteleone; nei "I Bastardi di Pizzofalcone" e "Il Confine" regia di Carlo Carlei. Poi in " ZeroZeroZero" di Stefano Sollima e Janus Metz e in ’ Made in Italy’ regia di Luciano Ligabue.
Nome e CognomeMarina Crialesi
Data di nascita29/09/1989
Luogo di nascitaLamezia Terme
ProfessioneAttrice
Anagrafica Principale
Nasce a Lamezia Terme il 29 settembre del 1989 sotto il segno della Bilancia. É alta 174 cm. Calabrese di nascita, è cresciuta a Rimini ed oggi vive a Roma. Giunge la notorietà grazie al ruolo di Beatrice nella soap opera italiana ’Un posto al sole’. Ha recitato in "Duinsburg Linea di Sangue" per la di regia Enzo Monteleone; nei "I Bastardi di Pizzofalcone" e "Il Confine" regia di Carlo Carlei. Poi in " ZeroZeroZero" di Stefano Sollima e Janus Metz e in ’ Made in Italy’ regia di Luciano Ligabue.
Nome e CognomeMarina Crialesi
Data di nascita29/09/1989
Luogo di nascitaLamezia Terme
ProfessioneAttrice
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Letizia Liguori Sono una studentessa di Lettere Moderne. Ho scelto questa facoltà per la mia passione più grande: la scrittura. Credo nel potere delle parole per cambiare il mondo, perché queste hanno una forza innata. Nel corso della mia vita, la scrittura è stata uno strumento di evasione: mi ha consolato nei momenti difficili e aiutato quando necessitavo di un consiglio. Maturando ho capito la sua importanza: raccontare idee che smuovano le coscienze. Le mie giornate da adolescente sono state influenzate dalle storie dei deboli di De Andrè, della poesia fatta canzone di Guccini, dal cinema con regia cristallina di Sorrentino e dalla lettura dei classici. Grazie alla lettura riesco ad allontanarmi dalla realtà presente ricercando un altrove nelle epoche passate. Credo che le parole siano un mezzo importante per conoscere sé stessi e gli altri, i vocaboli sono sempre stati la mia difesa, la mia ancora di salvezza. Il mio obiettivo è quello di impiegarli per rendere edotto ed informato il lettore lasciandogli una traccia, un punto di vista, seppur rivolto ad un unico e singolo individuo. Leggi tutto