• Dalia
  • di Geso
  • Gelisio
  • Ferrante
  • Tassone
  • Cocchi
  • Califano
  • Miraglia
  • Romano
  • Gnudi
  • Valorzi
  • de Durante
  • Quarta
  • Crepet
  • Meoli
  • Rossetto
  • De Luca
  • Boschetti
  • Antonucci
  • Algeri
  • Napolitani
  • Bonetti
  • Baietti
  • Andreotti
  • Quaglia
  • Carfagna
  • Grassotti
  • Bruzzone
  • Bonanni
  • Ward
  • Chelini
  • Scorza
  • Coniglio
  • Pasquino
  • Barnaba
  • Romano
  • Paleari
  • Santaniello
  • Alemanno
  • Buzzatti
  • De Leo
  • Mazzone
  • Catizone
  • Cacciatore
  • Falco
  • Rinaldi
  • Leone
  • Casciello
  • Liguori

Chi è Rausy Giangarè: età, altezza, peso, fidanzato, film e serie tv

Letizia Liguori 22 Febbraio 2022
L. L.
18/05/2022

Si chiama Michela Idiong in Lea - Un nuovo giorno, chi è Rausy Giangarè oggi nella vita privata: età, fisico, altezza, peso, origini, genitori, fidanzato, film, fiction e serie tv.



“Buongiorno mamma!” è stata la sua prima esperienza televisiva nel 2021: “l’emozione era a mille”. Il primo grande set con attori come Maria Chiara Giannetta e Raoul Bova. “É stato tutto un po’ irreale all’inizio” – ci confida l’attrice – perché non le sembrava vero essere stata scelta per interpretare Greta.

Lo studio del personaggio è stato complesso: “Ho sofferto quando ho interpretato Greta”. La passione comune per lo sport le ha permesso di immedesimarsi in una giovane ragazza alla quale viene infranto il sogno di diventare una tuffatrice. “Se potessi dare un consiglio a Greta sarebbe quello di non abbandonare la vita e pensare all’amore” – una sorta di riscatto nei confronti della vita.

Ha partecipato ad alcuni cortometraggi durante la formazione lavorando con registi del calibro di  Reali, Manfredonia, Tognazzi, S. Izzo e Moccia.

Ma a raccontarci di lei non sarà solo la sua filmografia, fiction e film, Rausy Giangarè chi è oggi, quanti anni ha, dove vive, origini, vita privata, se ha un fidanzato, sarà lei stessa a raccontarcelo in questa piacevolissima intervista.

Chi è Rausy Giangarè oggi: biografia, età, altezza, peso, fisico, origini, genitori, fidanzato e vita privata

Per mettere a fuoco la sua biografia e sapere chi è Rausy Giangarè, Instagram, Facebook e Twitter ci aiuteranno innanzitutto a conoscere età, altezza, peso, fisico, origini, dove vive, se ha un fidanzato, famiglia e fratelli.

Nasce a Massa in Toscana il 5 luglio del 1992 sotto il segno zodiacale del Cancro. É alta 165 cm e pesa 49kg.

Il padre toscano, la madre ha origini del Mozambico e dell’Irlanda, a vent’anni si è traferita in Italia per amore. L’attrice ha un fratello maggiore: Eloy.

L’attrice dalla bellezza mozzafiato e dallo sguardo intenso e seducente, appare una donna determinata ma allo stesso tempo incredula. Preferisce siano gli altri a parlare di lei e del suo talento. La semplicità e l’umiltà la contraddistinguono, come anche le sue doti artistiche.

Ha praticato tantissimi sport: nuoto, equitazione, ciclismo, danza, ginnastica ritmica e per undici anni atletica leggera. Il suo sogno da bambina era diventare un’ostacolista di atletica.

Il profilo Instagram di Rausy Giangarè è seguito da quasi 4 mila followers. Condivide scatti sui set con i colleghi come Maria Rosaria Russo , ma anche foto della sua vita personale. Dalle foto si desume sia molto legata ai parenti, lei stessa ci conferma: “sono una persona che ama molto la famiglia, ho dei grandi valori anche nell’amicizia”.

Come si descriverebbe? “Una ragazza semplice ma non semplicissima”. Appena può va a cavallo, legge molto, studia. É “la ragazza della porta accanto”  e  se qualcuno ha bisogno di lei è sempre disponibile. Dichiara “sono iperattiva” se deve stare ferma cerca di trovare qualcosa da fare inerente alle sue passioni.

Sulla vita privata e sentimentale ci confida di aver avuto una storia di cinque anni con un ragazzo di Pisa, con il quale conviveva. Per scelte di vita diverse si sono lasciati. Da allora non ha trovato l’amore vero. Oggi nella sua vita non c’è un fidanzato, Rausy Giangarè è single, come lei stessa ci fa sapere, ma aspira a trovare la sua dolce metà e avere una famiglia.

Formazione e titoli di studio dell’attrice Giangarè

Se alcuni la conoscono nei panni di Michela e Greta in Lea – Un nuovo giorno e Buongiorno Mamma!, Rausy Giangarè chi è oggi come attrice e cosa ha fatto per arrivare ad essere quella che è ora, non tutti lo sanno. Conosciamola meglio attraverso la sua formazione e cerchiamo insieme a lei di ricostruirla.

Quando si è diplomata come geometra non aveva le idee chiare. Ha continuato con lo sport agonistico: “Sino al liceo ero convinta che il mio futuro sarebbe stata l’atletica”. Nell’ultimo anno di scuola superiore ha perso suo padre e contemporaneamente ha deciso di interrompere l’attività sportiva.

Ha iniziato a lavorare per mantenersi ma sapeva che era momentaneo. Era spaesata, però sentiva dentro di sé che aveva tantissime emozioni che non riusciva a tirare fuori. “Da super spontanea ho iniziato ad essere più riservata. É nata in me una forte timidezza, non sapevo esprimermi e avevo disagio nello stare con gli altri”.

Un giorno un amico di famiglia le consiglia, per far fronte a questo suo stato d’animo, un corso di teatro.

Decide così di iscriversi nel 2016 alla Scuola “Cinema Immagina ” di G. Ferlito a Firenze. “Ho studiato circa un anno, nel mentre continuavo a lavorare e non riuscivo a frequentare sempre”.

Proprio come una terapia la cura giusta era stata trovata ed è nata la passione per la recitazione. “Non riuscivo più a farne a meno” – continua l’attrice- “riuscivo attraverso un monologo a tirare fuori tutte le cose che mi portavo dentro e ho iniziato a sentirmi meglio”.

Ha sempre continuato a lavorare e nel 2018 ha partecipato ad un corso di recitazione cinematografica nell’ accademia di Cinema “Actor’s Planet” di Rossella Izzo. “Una grande maestra di vita, mi ha accolta, e da lì  è iniziato tutto quello che ho fatto sino ad oggi”.

Nel 2019 ha svolto una Masterclass in presenza scenica e dizione con Fioretta  Mari a Torino.

Filmografia, film e serie tv, Rausy Giangarè: chi è oggi in tv

Dalla televisione al cinema chi è Rausy Giangarè oggi in tv possono  testimoniarcelo le fiction di successo, serie tv e film a cui ha partecipato. Conosciamola approfonditamente nel personaggio di Lea – Un nuovo giorno, poi come persona oltre che come personaggio.

Michela è una tirocinante dalla vita complicata, lavora tutte le sere in una pizzeria e si occupa del fratello minore. É riservata, determinata, dura con se stessa perché lascia poco spazio ai sentimenti, autolimitandosi. Per seguire i suoi sogni si impegna tanto. Rispetto a queste caratteristiche del personaggio, abbiamo chiesto all’attrice in cosa le somigliasse Michela.

Lei risponde “Non proveniamo da famiglie agiate e come lei, ho fatto tantissimi lavoretti, dalla cameriera alla commessa, per seguire il mio sogno. Anche in quelli ho cercato di fare del mio meglio, cerco sempre di dare il massimo nel mio lavoro, qualunque esso sia”.

Ma come ha vissuto l’esperienza con i colleghi e regista sul set della fiction Rausy Giangarè? “Sul set ho trovato una famiglia, non me lo aspettavo. La regista Isabella Leoni essendo molto empatica, scegliendoci è riuscita a creare un gruppo coeso. É stato come se ci fossimo sempre conosciute, eravamo molto unite, nelle pause stavamo insieme.”

Vi sentite ancora? “Sì, ci vogliamo molto bene, ci siamo sentiti tutti un po’ a casa quando andavamo sul set”.

Se potesse scegliere un regista con cui lavorare in una serie tv, fiction o film, Rausy Giangarè chi sceglierebbe? “Mi piacerebbe molto lavorare con Gabriele Muccino ma sempre sperimentando. Per me è fondamentale che un regista veda in me quello che cerca.”

Ci sono degli artisti a cui fa riferimento? “Mi piace molto Monica Vitti, ci sono legata perché il mio primo monologo è stato suo. Però non sono mai stata una fan accanita di qualcuno”. 

Solitamente si rivede? “Sì assolutamente, è sempre emozionante vedere quello che si è creato. Se riesco vado in Toscana per poter essere vicino a mia mamma e mio fratello. Altrimenti capita di vedere la puntata con amiche.

Anagrafica Principale
Nasce a Massa in Toscana il 5 luglio del 1992 sotto il segno zodiacale del Cancro. É alta 165 cm e pesa 49kg. Diplomata Geometra. Nel 2019 ha svolto una Masterclass in presenza scenica e dizione con Fioretta  Mari a Torino. Esordisce in televisione nel 2021 nella fiction "Buongiorno mamma!", seguita da "Lea- Un nuovo giorno" e "“L’ultimo spettacolo”. Il debutto al cinema è nel film di Francesca Archibugi "Colibrì" nel ruolo di Mirajin.
Nome e CognomeRausy Giangarè
Data di nascita05/07/1992
Luogo di nascitaMassa
ProfessioneAttrice
Anagrafica Principale
Nasce a Massa in Toscana il 5 luglio del 1992 sotto il segno zodiacale del Cancro. É alta 165 cm e pesa 49kg. Diplomata Geometra. Nel 2019 ha svolto una Masterclass in presenza scenica e dizione con Fioretta  Mari a Torino. Esordisce in televisione nel 2021 nella fiction "Buongiorno mamma!", seguita da "Lea- Un nuovo giorno" e "“L’ultimo spettacolo”. Il debutto al cinema è nel film di Francesca Archibugi "Colibrì" nel ruolo di Mirajin.
Nome e CognomeRausy Giangarè
Data di nascita05/07/1992
Luogo di nascitaMassa
ProfessioneAttrice
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Letizia Liguori Sono una studentessa di Lettere Moderne. Ho scelto questa facoltà per la mia passione più grande: la scrittura. Credo nel potere delle parole per cambiare il mondo, perché queste hanno una forza innata. Nel corso della mia vita, la scrittura è stata uno strumento di evasione: mi ha consolato nei momenti difficili e aiutato quando necessitavo di un consiglio. Maturando ho capito la sua importanza: raccontare idee che smuovano le coscienze. Le mie giornate da adolescente sono state influenzate dalle storie dei deboli di De Andrè, della poesia fatta canzone di Guccini, dal cinema con regia cristallina di Sorrentino e dalla lettura dei classici. Grazie alla lettura riesco ad allontanarmi dalla realtà presente ricercando un altrove nelle epoche passate. Credo che le parole siano un mezzo importante per conoscere sé stessi e gli altri, i vocaboli sono sempre stati la mia difesa, la mia ancora di salvezza. Il mio obiettivo è quello di impiegarli per rendere edotto ed informato il lettore lasciandogli una traccia, un punto di vista, seppur rivolto ad un unico e singolo individuo. Leggi tutto