• Andreotti
  • Meoli
  • Barnaba
  • Cacciatore
  • Boschetti
  • Bonanni
  • Dalia
  • Catizone
  • Leone
  • Romano
  • Scorza
  • Chelini
  • De Leo
  • Quarta
  • Gelisio
  • Algeri
  • Califano
  • Falco
  • Coniglio
  • Alemanno
  • Bruzzone
  • Rossetto
  • de Durante
  • Casciello
  • di Geso
  • Romano
  • Valorzi
  • Bonetti
  • Ward
  • Liguori
  • Cocchi
  • Miraglia
  • Grassotti
  • Carfagna
  • Crepet
  • De Luca
  • Gnudi
  • Antonucci
  • Ferrante
  • Pasquino
  • Tassone
  • Paleari
  • Baietti
  • Buzzatti
  • Mazzone
  • Rinaldi
  • Quaglia
  • Napolitani
  • Santaniello

Chi è Dario Aita: età, altezza, fidanzata, figli, serie tv e film

Letizia Liguori 14 Marzo 2022
L. L.
24/05/2022

Si chiama Claudio nella fiction Noi, ecco chi è Dario Aita oggi nella vita privata: biografia, età, altezza, peso, fisico, origini, fidanzata, figli, film e serie tv.



Attore di teatro, televisione e cinema, recita sul palco, portando in scena opere classiche di William Shakespeare con la regia di Brusca e Binasco. Ma è anche regista egli stesso in “Cellule”, “Trenofermo a Katzelmacher” e “La bisbetica domata”, spesso con la co-regia di Elena Gigliotti.

Il debutto al cinema giunge nel 2009 per la regia di Renato De Maria nel film “La prima linea” in un ruolo secondario. Solo tre anni dopo riceve il suo primo ruolo da protagonista in “Anche no” regia Alessio De Leonardis. Nel 2016 è in “Caffè” co-produzione italo-belga-cinese di Cristiano Bortone e in “La cena di Natale” di Marco Ponti, nel cast anche Ivana Lotito.

Esordisce in televisione nel 2011 nella fiction “Il segreto dell’acqua” nei panni di Sergio Basso. Ha lavorato spesso con il regista Luca Ribuoli in “Questo nostro amore” al fianco di Manuela Ventura, poi “Grand Hotel”, “L’allieva“, “La mafia uccide solo d’estate” e “Noi“.

Altri progetti televisivi degli di nota a cui prende parte sono “Il Giudice Meschino”, “Una grande famiglia”, “La strada dritta”, “Piersanti Mattarella”, “Il cacciatore” e “Prima che la notte”.

Ma a parlarci di lui non sarà solo la sua carriera e le fiction come in Noi, Dario Aita chi è oggi, quanti anni ha, dove vive, origini, vita privata, con chi è fidanzato, se ha figli, sarà la sua biografia a rivelarcelo.

Chi è Dario Aita oggi: biografia, età, altezza, fisico, origini, fidanzata, figli e vita privata dell’attore

Per focalizzare al meglio la biografia e sapere chi è Dario Aita, Instagram, Facebook e Twitter ci saranno utili per scoprire età, peso, altezza, origini, se ha una fidanzata, figli e tutto ciò che è possibile conoscere sulla sua vita privata.

Nasce a Palermo il 25 gennaio del 1987 sotto il segno zodiacale dell’Acquario. É alto 178 cm e pesa 65 kg.

L’attore dagli occhi e capelli castani è molto affascinante, ha uno sguardo magnetico ma non si fa notare solo per la sua bellezza ma soprattutto per il suo straordinario talento.

Il profilo Instagram di Dario Aita è seguito attualmente da 63 mila followers. Condivide con i suoi fan scatti di sé durante gli shooting fotografici professionali ma anche foto durante i set in cui ha lavorato. Non mancano post riguardanti la sua vita quotidiana e personale con la fidanzata e con colleghi e amici come Flavio Furno e Pierpaolo Spollon suo ex coinquilino, con i quali ha condiviso successi di carriera professionale.

E’ molto legato alla sua famiglia. Ha un fratello maggiore anch’egli attore con il quale ha anche recitato assieme proprio nell’Allieva, Emmanuele Aita.

Dei genitori non abbiamo molte informazioni, ma sappiamo che all’inizio erano un po’ preoccupati quando hanno capito che entrambi i figli facevano sul serio ad intraprendere la stessa strada professionale.

Ha anche una sorella di nome Cristina. Inoltre l’attore è diventato zio ben due volte di Sole e Niccolò.

Per quanto riguarda la vita sentimentale e amorosa dell’attore sappiamo che è impegnato dal 2013. La fidanzata di Dario Aita è Elena Gigliotti, anche lei attrice e regista. I due si sono conosciuti durante il periodo di studi a Genova e da allora non si sono più separati.

Formazione e titoli di studio dell’attore Aita

Nonostante oggi molti lo conoscano per le sue partecipazioni in film, fiction, serie tv come Don Matteo, Dario Aita chi è come attore, sono in pochi a saperlo. Cerchiamo insieme di ricostruire la sua formazione e capire come ha compiuto i primi passi nel mondo dello spettacolo.

Consegue la maturità classica presso il Liceo “Giovanni Meli” di Palermo ed è proprio ai tempi del liceo che l’attore ha cominciato ad avvicinarsi al mondo della recitazione.

Nel 2011 si diploma presso la Scuola di Recitazione del “Teatro Stabile di Genova”. Segue negli anni numerosissimi workshop e stage di recitazione con Valerio Binasco, Gabriele Vacis, Emma Dante, Oskaras Korsunovas e Cristina Pezzoli.

Inoltre approfondisce la sua formazione attraverso un seminario sulla voce con il metodo Linklater diretto da Valentino Villa, e un altro seminario di espressione corporea con Enrico Bonavera. Infine presso il prestigioso “Grotowski institut” ha preso parte ad un corso con Raul Jaiza.

Ha frequentato anche la scuola di recitazione “Teatès” diretta da M. Perriera. Non solo attore  ma anche insegnante presso varie scuole di teatro; in primis la scuola dove si è formato a Genova, poi la scuola di cinema “Gian Maria Volontè” e la scuola di recitazione del “Teatro Stabile di Torino”.

Filmografia, film e serie tv e fiction: Dario Aita chi è oggi in tv

Dalle fiction sino al cinema, chi è Dario Aita oggi come attore, chiaramente lo dimostreranno i suoi film, serie tv e il suo talento. Iniziamo conoscendolo meglio nel ruolo di Claudio Peirò nella fiction in “Noi”: un dramma familiare tratto da una produzione americana This is Us. E poi scopriamo insieme quali sono i suoi ultimi lavori sia sul piccolo sia sul grande schermo.

Claudio è un attore televisivo e da molti anni interpreta il “Maestro Rocco”, ma non è più soddisfatto del suo personaggio e vuole fare altro. Decide quindi di abbandonare tutto ma dovrebbe anche pagare delle penali e ha paura di riferire ciò al produttore. Nonostante le inziali paure decide di andare a Milano per intraprendere un nuovo percorso e tentare la carriera a teatro. Molto legato alla sorella gemella Cate questo allontanamento proverà a farli crescere e maturare.

Nel 2020 appare nella fiction “Don Matteo 12” nei panni di Sergio La Cava, è nei  cortometraggi “Dialogo” di Natalia Ginzburg, “Soli” e “Cuore di Calce” per la sua stessa regia. Infine è in “Mi hanno sputato nel milk-shake” vincitore del Premio Solinas Experimenta Serie.

Nel 2021 non sappiamo se sia una scelta ma ha lavorato per progetti incentrati sul lockdown infatti per la regia di Daniele Vicari è nel film omaggio al cinema che resiste, girato con i telefonini dagli attori chiusi in casa, “Il giorno e la notte” nel cast anche Matteo Martari. E nel film “State a casa” una dark comedy ambientata a Roma in pieno lockdown per la regia di Roan Johnson.

Anagrafica Principale
Nasce a Palermo il 25 gennaio del 1987 sotto il segno zodiacale dell'Acquario. É alto 178 cm e pesa 65 kg. Si forma presso la Scuola di Recitazione del "Teatro Stabile di Genova". Attore sia di teatro, televisione e cinema ma anche regista teatrale e cinematografico. Noto per State a casa (2021), La mafia uccide solo d'estate (2016) , Il cacciatore (2018), Questo nostro amore (2012-18), L'allieva (2016-2020), Noi (2022) e Il giorno e la notte (2021).
Nome e CognomeDario Aita
Data di nascita25/01/1987
Luogo di nascitaPalermo
ProfessioneAttore e regista
Anagrafica Principale
Nasce a Palermo il 25 gennaio del 1987 sotto il segno zodiacale dell'Acquario. É alto 178 cm e pesa 65 kg. Si forma presso la Scuola di Recitazione del "Teatro Stabile di Genova". Attore sia di teatro, televisione e cinema ma anche regista teatrale e cinematografico. Noto per State a casa (2021), La mafia uccide solo d'estate (2016) , Il cacciatore (2018), Questo nostro amore (2012-18), L'allieva (2016-2020), Noi (2022) e Il giorno e la notte (2021).
Nome e CognomeDario Aita
Data di nascita25/01/1987
Luogo di nascitaPalermo
ProfessioneAttore e regista
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Letizia Liguori Sono una studentessa di Lettere Moderne. Ho scelto questa facoltà per la mia passione più grande: la scrittura. Credo nel potere delle parole per cambiare il mondo, perché queste hanno una forza innata. Nel corso della mia vita, la scrittura è stata uno strumento di evasione: mi ha consolato nei momenti difficili e aiutato quando necessitavo di un consiglio. Maturando ho capito la sua importanza: raccontare idee che smuovano le coscienze. Le mie giornate da adolescente sono state influenzate dalle storie dei deboli di De Andrè, della poesia fatta canzone di Guccini, dal cinema con regia cristallina di Sorrentino e dalla lettura dei classici. Grazie alla lettura riesco ad allontanarmi dalla realtà presente ricercando un altrove nelle epoche passate. Credo che le parole siano un mezzo importante per conoscere sé stessi e gli altri, i vocaboli sono sempre stati la mia difesa, la mia ancora di salvezza. Il mio obiettivo è quello di impiegarli per rendere edotto ed informato il lettore lasciandogli una traccia, un punto di vista, seppur rivolto ad un unico e singolo individuo. Leggi tutto