• Google+
  • Commenta
18 dicembre 2013

Lettorato Universitario: durata e requisiti del lettorato all’estero

Lettorato all'estero

Il lettorato a livello universitario è il corso di lingua estera che viene impartito da un docente di madrelingua straniera che viene appunto definito lettore.

Per gli insegnanti si prospetta un’alternativa per poter esercitare la loro professione. Si tratta del Lettorato all’estero. Cerchiamo prima di tutto di capire che cos’è, come funziona e quali sono i requisiti per poter accedere al Lettorato.

Cos’è Il Lettorato? Il Lettorato è l’incarico che determina un numero di ore durante lezioni di lingua tenute da un ”lettore” che è madrelingua della lingua studiata. Ad esempio in Italia abbiamo lettori di lingue di lavoro ( spagnolo, tedesco, francese ) o di lingue antiche o di lingue parlate nel mondo ( anche se di solito si fa una selezione in base al numero di studenti iscritti al corso di laurea in lingue straniere).

Il lettore di italiano all’estero dipende dall’Ufficio consolare o dall’Ambasciata di pertinenza. Il totale di ore di lavoro ammonta a 36 ore settimanali in cui rientrano tutte le masioni di gestione della didatica ( contatti e preparazione delle lezioni )

Come si accede al Lettorato? Ogni tre anni con decreto Interministeriale (Ministero degli Affari Esteri e Ministero della Pubblica Istruzione) vengono indette le selezioni (per titoli ed esami) per la formazione e l’aggiornamento di graduatorie permanenti per il personale della scuola con contratto a tempo indeterminato da destinare all’estero. Quindi chi non abbia contratto in Italia non può pensare di fare il lettore in un Università all’Estero neanche se ha buoni contatti con quell’Istituto o conoscenze accademiche.

I candidati idonei dovranno superare un test di lingua straniera che avrà validità 9 anni scolastici.

Se si ha incarico locale non si può partecipare al Lettorato? Il lettore con incarico locale viene selezionato direttamente dalle Università straniere tra coloro che si sono autocandidati inviando una lettera di presentazione con un dettagliato curriculum vitae (sia in italiano sia nella lingua locale o veicolare) alle università straniere dove si insegna l’italiano. E non per qualunque Università che abbia corsi di italianistica o linguistica neolatina.

Ecco quanto dura il Lettorato. Il personale destinato all’estero deve prestare servizio per almeno 3 anni e per non più di tre periodi, ciascuno di cinque anni accademici. Occorre in ogni caso che questi periodi siano intervallati da almeno tre anni di servizio effettivo sul territorio nazionale (ad eccezione delle scuole europee, per le quali la durata del servizio è stabilita in 9 anni).

Ecco quali requisiti sono necessari per il Lettorato. I lettori di ruolo sono selezionati tra i docenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Sono ammessi al lettorato i docenti di italiano nelle scuole secondarie di primo e secondo grado e i docenti di lingue straniere delle scuole secondarie di primo e secondo grado che, nell’ambito degli studi universitari, abbiano superato almeno due esami di lingua e/o letteratura italiana.

Per il lettorato è richiesta la completa padronanza di almeno una lingua tra francese, inglese, spagnolo e tedesco.

In collaborazione con Siria De Francesco


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy